F1 | GP Stati Uniti, gara: la parola ad Haas, McLaren e Sauber

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, McLaren e Sauber dopo il Gran Premio degli Stati Uniti.

[spacer color=”CCCCCC” icon=”Select a Icon” style=”1″]

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

F1 | GP Stati Uniti, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

“”.

20 | KEVIN MAGNUSSEN

F1 | GP Stati Uniti, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

“”.
“.

[spacer color=”CCCCCC” icon=”Select a Icon” style=”1″]

MCLAREN

2 | STOFFEL VANDOORNE

F1 | GP Stati Uniti, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

“Alla fine il risultato di oggi non è stato male, specialmente in queste circostanze. Abbiamo fatto un inizio di gara ragionevole considerato quanto successo intorno. Abbiamo finito la gara al 13° posto, dopo aver deciso di fare una strategia a due soste. Siamo stati veloci quando è stato importante, e abbiamo battuto anche un paio di avversari. Alla fine, penso che fosse il massimo possibile per noi oggi”.

14 | FERNANDO ALONSO

F1 | GP Stati Uniti, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

“La mia gara oggi è durata solo poche centinaia di metri. C’è stata molta azione alla Curva 4. Tre macchine stavano cercando di sorpassarsi e un paio di loro intorno a me sono stati parecchio ottimisti, giudicando male la loro posizione e il risultato è stato che alcuni sono finiti a muro, tra cui me. È sempre la stessa storia, continua a succedere. Nessuno lo fa apposta, ma oggi hanno giocato di nuovo a bowling con la mia macchina, come a Spa. È un peccato. Siamo venuti qui per preparare questa gara ed è durata solo un paio di curve”.

[spacer color=”CCCCCC” icon=”Select a Icon” style=”1″]

SAUBER

9 | MARCUS ERICSSON

F1 | GP Stati Uniti, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

“È stata una gara accettabile per me. È stato difficile iniziare con la mescola più dura, il che ha reso più difficile sfidare i miei concorrenti. Tuttavia, sono stato in grado di risalire il campo piano piano. Tuttavia, l’obiettivo è di andare a punti, quindi non sono pienamente soddisfatto del risultato. Non vedo l’ora che arrivi la prossima opportunità a Città del Messico”.

16 | CHARLES LECLERC

F1 | GP Stati Uniti, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

“È frustrante finire la gara in questo modo. Era chiaro che il potenziale ci fosse per ottenere un buon risultato. Dopo l’incidente occorso al primo giro, la monoposto era troppo danneggiata per permetterci di avere abbastanza prestazioni per permetterci di essere abbastanza competitivi per correre bene, anche dopo aver cambiato il musetto e le gomme. Alla fine, mi sono dovuto ritirare, il che è un peccato. La nostra prestazione è stata forte questo fine settimana, la porteremo con noi in Messico e ci lavoreremo su”.

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS