F1 | GP Stati Uniti, FP3: Verstappen torna leader, problemi per Leclerc

F1
GP Stati Uniti, FP3: Verstappen torna leader, problemi per Leclerc

In fumo la power unit del monegasco, che rischia la penalità in griglia di 02 Novembre 2019, 20:20

Con temperature leggermente più alte rispetto a ieri pomeriggio, i riferimenti cronometrici nella FP3 di Austin non sono migliorati rispetto alla seconda sessione del venerdì. Max Verstappen è tornato in cima alla classifica con la sua Red Bull dopo l'exploit di ieri mattina, segnando un crono di 1:33.305 e precedendo di due decimi Sebastian Vettel e la Ferrari.

Un bel testa a testa tra l'olandese e il tedesco, su tempi che tuttavia saranno facilmente migliorati nelle qualifiche. A riprova di ciò al terzo posto si è classificato Lando Norris con la McLaren, a mezzo secondo dal battistrada; un distacco piuttosto inconsueto per la vettura di Woking, abituata ormai a posizioni da top ten ma con passivi leggermente più ampi.

Quarto e quinto posto per le Mercedes, con Valtteri Bottas davanti a Lewis Hamilton. Entrambi non hanno dato un vero attacco al tempo anche per problemi di traffico, ma ovviamente saranno della partita nelle prove ufficiali. Sesto Alexander Albon sulla seconda Red Bull, a quasi sette decimi dal compagno di squadra.

Nelle prime posizioni non figura la Ferrari di Charles Leclerc, la cui sessione è durata ben pochi minuti. La power unit del monegasco è andata in fumo al primo giro lanciato e i meccanici rossi sono già al lavoro per sostituirla in vista delle qualifiche. Non è ancora dato sapere se la vettura #16 dovrà pagare una penalità in griglia o meno, a seconda che il motore in fase di montaggio sia completamente nuovo o meno.

Settimo tempo per Carlos Sainz jr, con una McLaren nuovamente nel ruolo di prima forza del "midfield", poi un buon Kimi Räikkönen sulla Sauber-Alfa Romeo, Pierre Gasly sulla Toro Rosso e le Renault di Daniel Ricciardo e Nico Hülkenberg, separate da appena un centesimo a cavallo della top ten.

Lance Stroll ha portato la migliore delle Racing Point al 12° posto precedendo la Haas di Romain Grosjean, riassettata dopo l'incidente della FP2. Solo 16° Antonio Giovinazzi davanti alle Williams, con George Russell a precedere Robert Kubica. Ultimo crono per Sergio Pérez, che ha prevalentemente svolto lavori sul passo di gara.

Alle 22:00 italiane scatterà il semaforo verde per le qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti.

Classifica:



Condividi