F1 | GP Stati Uniti 2022, protesta Haas respinta per Pérez: “L’ala anteriore era sicura”

di Alessandro Secchi @alexsecchi83
24 Ottobre 2022 - 09:09

La protesta Haas è respinta nel caso della RB18 di Sergio Pérez

I commissari del GP Stati Uniti 2022 hanno respinto la protesta Haas nei confronti della Red Bull di Sergio Pérez.

Nel comunicato ufficiale è spiegato che, nonostante la perdita della paratia destra dell’ala anteriore, questa è stata ritenuta sicura dai delegati FIA. Jo Bauer ha segnalato che Red Bull, dopo la perdita della parte, ha inviato due foto dell’ala anteriore per segnalare la situazione. L’ala era rimasta danneggiata dopo un contatto nelle prime fasi di gara con Valtteri Bottas, con il pezzo volato via nel corso del 6° giro durante il sorpasso a Lance Stroll.

Haas aveva protestato segnalando che tre volte, in questa stagione, a Kevin Magnussen era stata sventolata la bandiera nera con bollo arancio per una situazione simile.

Anche Nicholas Tombazis ha confermato le parole di Bauer. Pertanto la protesta in questo caso è respinta e Sergio Pérez mantiene la quarta posizione ottenuta durante la gara di Austin.

Segue il comunicato ufficiale:

Immagine: Media Red Bull