F1 | GP Stati Uniti 2019, Qualifiche: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

F1
GP Stati Uniti 2019, Qualifiche: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

Ricciardo e Gasly portano Renault e Toro Rosso in Q3 di 03 Novembre 2019, 10:49

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Racing Point, Williams, Renault e Toro Rosso dopo le Qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti 2019. Al COTA di Austin Renault e Toro Rosso in Q3 rispettivamente grazie a Daniel Ricciardo e Pierre Gasly, che partiranno oggi affiancati in quinta fila. Ultima fase delle Qualifiche texane solo sfiorata da Nico Hulkenberg (11°), mentre Daniil Kvyat partirà 13°. Deludono le Racing Point: Lance Stroll scatterà 14°, mentre Sergio Perez, dopo la penalità beccata nelle libere del venerdì per aver saltato le operazioni di peso, partirà dalla pit lane, dietro anche le due Williams di George Russell (18°) e di Robert Kubica (19°).

RACING POINT

11 | SERGIO PEREZ

"Dopo aver mancato le operazioni di peso ieri (venerdì ndr), dovrò partire dalla pit lane domani (oggi ndr). Davvero un peccato, ma devo trasformare tutto il mio disappunto in una grande gara. A tal proposito, abbiamo settato la macchina totalmente per domani (oggi ndr) e speriamo che tutto ciò paghi. Montando anche una power unit nuova, la nostra speranza, lottando duramente, è di poter fare la differenza".

18 | LANCE STROLL

"In Q1 le cose sono andate bene, mentre in Q2 ho avuto un bloccaggio in curva 1, che mi ha provocato problemi per tutto il resto del giro. Il che è un vero peccato. Mi sarebbe piaciuto passare in Q3 e, guardando nel complesso a tutte le sessioni, penso che ce lo saremmo meritato. Ma in qualifica, quando spingi al limite e il gap con gli altri a centro gruppo è così piccolo, queste cose possono accadere, anche il più piccolo errore può costarti caro. Ora concentriamoci sulla gara: spero di partire bene e di recuperare delle posizioni, per poi finire a punti, che è il nostro obiettivo".

WILLIAMS

63 | GEORGE RUSSELL

"Mi piace tanto guidare su questa pista e oggi (ieri ndr) faceva più caldo rispetto alle prime libere. Come prevedevamo alla vigilia, qui siamo più lontani del normale dagli altri, dato che Austin si adatta poco alla nostra macchina. C'è voluto più tempo del solito per mettere gli pneumatici nella giusta finestra di funzionamento, e la continua evoluzione della pista è stata una sfida; nel complesso, però, sono abbastanza soddisfatto del mio giro. Domani (oggi ndr) scenderò in pista per divertirmi e per raccogliere informazioni in vista del prossimo anno".

88 | ROBERT KUBICA

"Austin è un circuito dove guidare è davvero gradevole, probabilmente il migliore dei circuiti moderni. Nelle FP3 e in Q1 ho avuto dei buoni giri, ma il divario con Russell è troppo grande. Prima delle qualifiche abbiamo apportato delle modifiche al setup per migliorare il passo in gara e spero che ciò funzioni domani (oggi ndr). In generale, comunque, le cose sono andate discretamente".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"Oggi (ieri ndr) non siamo stati abbastanza bravi da entrare in Q3. Mi mancava del passo e del feeling con la macchina, e non sono riuscito a tirar fuori quel decimo che mi sarebbe servito. Sono comunque contento dei giri effettuati e sono fiducioso per la gara. Penso che l'11° posizione di partenza sia buona, dato che ci permette una certa libertà nelle strategie. Sono pronto per combattere ed andare all'attacco domani (oggi ndr)".

3 | DANIEL RICCIARDO

"Ultimamente abbiamo avuto delle sessioni di qualifica difficili, nelle quali non ero molto contento di me stesso. Oggi (ieri ndr) invece le cose sono andate meglio e, più o meno, sono riuscito ad estrarre tutto il potenziale dalla macchina. Domani (oggi ndr) ci proveremo e darò tutto. Partiremo con le soft, probabilmente non la miglior mescola con la quale partire per la gara; ma non possiamo farci nulla. L'aspetto positivo è che scatteremo dal lato pulito della griglia e cercherò di guadagnare da subito delle posizioni".

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

"Per tutto il weekend mi sono sentito a mio agio con la macchina e siamo stati tra i primi dieci in tutte le sessioni: è stato bello poter spingere come voglio. Questa è la terza volta consecutiva che entriamo in Q3, possiamo esserne contenti. Sono soddisfatto delle prestazioni di oggi (ieri ndr) e di come si lavora nel team. Domani (oggi ndr) è la giornata che conta di più, speriamo di poter continuare la nostra serie di piazzamenti a punti, ci aiuterebbe per il campionato costruttori. Venerdì, il passo in simulazione gara è stato buono, ma mi aspetto una battaglia molto dura domani con le McLaren e le Renault, che sembrano molto veloci. Un po’ come in Messico, partire con la gomma morbida non ci metterà di certo in una condizione ideale, ma penso che se riusciremo a fare un primo stint forte, allora potremo lottare per dei punti”".

26 | DANIIL KYVAT

"Per l’intero fine settimana ho avuto problemi con la vettura, ma di colpo in Q2 le cose sono migliorate e ho iniziato a capire cosa servisse alla vettura per migliorare. Sono soddisfatto dei giri che ho fatto in Q2, finora si è trattato di riprendersi da un weekend difficile, è una bella iniezione di fiducia riuscire a trovare un buon ritmo nel momento più importante. Peccato che il mio ultimo giro sia stato cancellato dopo essere andato leggermente più largo in una curva, ma le regole sono regole. Domani (oggi ndr) faremo del nostro meglio partendo dalla P13 e penso che ci aspetta una gara serrata. Quest’anno mi sono sempre sentito più a mio agio la domenica e, quindi, spero di avere un buon ritmo".



Condividi