F1 | GP Stati Uniti 2019: griglia di partenza, penalità e set a disposizione

F1 | GP Stati Uniti 2019: griglia di partenza, penalità e set a disposizione

Segue la griglia di partenza del Gran Premio degli Stati Uniti 2019, diciannovesimo della stagione 2019 di Formula 1 che scatterà alle ore 20.10 sul Circuit of the Americas di Austin, in diretta su Sky Sport F1 HD. Qui l’anteprima con gli orari.

Pole position per Valtteri Bottas con la Mercedes. Il pilota finlandese ha girato in 1:32.029 con un vantaggio di appena 12 millesimi su Sebastian Vettel, che partirà al suo fianco in prima fila con la Ferrari.

Seconda fila aperta dalla Red Bull di Max Verstappen, con Charles Leclerc al suo fianco in quarta posizione con la seconda Ferrari.

Lewis Hamilton apre la terza fila con il quinto posto. All’inglese della Mercedes basta un ottavo posto finale per conquistare il suo sesto mondiale con due gare di anticipo. Al suo fianco partirà Alex Albon con la seconda Red Bull.

Quarta fila di competenza della McLaren, con Carlos Sainz settimo davanti a Lando Norris. Quinta fila per la Toro Rosso di Pierre Gasly e la Renault di Nico Hulkenberg.

[spacer color=”CCCCCC” icon=”Select a Icon” style=”1″]

PENALITÁ

L’unica penalità è quella ricevuta da Sergio Perez, per non essersi fermato al peso durante le FP2. Il messicano partirà dalla pitlane.

[spacer color=”CCCCCC” icon=”Select a Icon” style=”1″]

LA GRIGLIA

Segue la griglia completa ad opera di Sauro Torreggiani. 
F1 | GP Stati Uniti 2019: griglia di partenza, penalità e set a disposizione 2

[spacer color=”CCCCCC” icon=”Select a Icon” style=”1″]

LE GOMME A DISPOSIZIONE

Ecco i set a disposizione dei piloti per la gara dopo le prove libere e le qualifiche.
F1 | GP Stati Uniti 2019: griglia di partenza, penalità e set a disposizione 3

LE POSSIBILI STRATEGIE DA PIRELLI

 

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,678FollowersFollow
F1 | GP Stati Uniti 2019: griglia di partenza, penalità e set a disposizione 6
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE