F1 | GP Spagna 2023, Statistiche: Peggior qualifica in Ferrari per Leclerc, prima esclusione nel Q2 per Mercedes a Barcellona

F1GP SpagnaGran Premi
Tempo di lettura: 8 minuti
di Marco Colletta @MarcoColletta
7 Giugno 2023 - 16:30
Home  »  F1GP SpagnaGran Premi

Mentre Max Verstappen continua a conquistare record in F1, Leclerc aggiorna negativamente i suoi nella sua carriera ferrarista, mentre Mercedes riscrive alcuni numeri relativi alla gara spagnola.

La F1 torna in pista dopo pochi giorni dall’appuntamento più glamour dell’anno, ma l’inarrestabile cavalcata vincente di Max Verstappen non viene arrestata nemmeno in Spagna dove a crollare sono i suoi più “diretti” avversari in campionato, Sergio Pérez e Fernando Alonso, e a rifiorire sono le due Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell. Nonostante il cambio di layout, per la Ferrari, Barcellona resta ancora un incubo. Ma scopriamo subito quali sono i numeri della stagione – al momento – perfetta dell’olandese volante.

QUALIFICHE

Sabato è arrivata la pole position numero 24 in F1 per Max Verstappen che ha così raggiunto Niki Lauda e Nelson Piquet all’undicesimo posto nella classifica di tutti i tempi. Per l’olandese si tratta della 47esima partenza in prima fila, la quale lo porta a eguagliare il decimo posto in graduatoria di Damon Hill.

Quello di Spagna è il 19° GP differente in cui Max ottiene una pole (quarto posto a pari merito con Michael Schumacher), mentre Barcellona è il 18° circuito diverso.

Per Red Bull si tratta della pole numero 87, venti in meno rispetto alla Lotus che al momento occupa il quinto posto. La squadra austriaca non conquistava una partenza al palo in terra spagnola dal 2011, quando a registrarla fu Mark Webber. Anche quella dell’anno precedente fu ad opera dell’australiano, con quella del 2023 che risulta essere solo la terza pole Red Bull a Barcellona.

Quella di sabato è la prima pole position del motore Honda in Spagna dal 1991 quando a segnarla fu Gerhard Berger con la McLaren. È solo la seconda volta che il propulsore nipponico registra una pole a Barcellona, infatti le precedenti quattro pole spagnole della Honda furono tutte conquistate a Jerez de la Frontera.

Seconda posizione per Carlos Sainz che torna in prima fila per la prima volta dal GP degli Stati Uniti della passata stagione. Per il 55 è l’ottava prima fila in carriera, mentre questa è la sua prima partenza in prima fila nella gara di casa. L’ultimo spagnolo a riuscirci fu Fernando Alonso nel 2012, sempre al volante della Ferrari, sempre partendo dal secondo posto.

Dietro di lui il suo ex compagno di squadra Lando Norris che ha riportato la McLaren in Top3 in qualifica per la prima volta dal GP d’Italia del 2022. Il team di Woking non scattava dalle prime tre posizioni in Spagna dal GP del 2011, quando a ottenere il medesimo piazzamento fu Lewis Hamilton.

Quinto posto per Lance Stroll che ha replicato la prestazione ottenuta in Arabia Saudita a inizio stagione, eguagliando così il proprio miglior risultato stagionale. È però la terza volta che scatta dalla terza fila nel corso di questo anno, mentre è la prima in cui riesce a piazzare la propria Aston Martin davanti a quella del compagno di squadra.

Il settimo posto di Nico Hulkenberg è anche il suo miglior risultato al sabato dal terzo tempo registrato nel GP del 70° Anniversario del 2020 al volante della Racing Point.

Una qualifica da dimenticare per Fernando Alonso che, con l’ottavo tempo, ha ottenuto il peggior piazzamento stagionale davanti al proprio pubblico. Lo spagnolo non partiva inoltre dietro al proprio compagno di squadra dal GP d’Abu Dhabi dell’anno scorso quando Ocon è scattato ottavo e lui decimo.

Alle sue spalle, Oscar Piastri ha conquistato il Q3 per la terza volta in carriera, portando McLaren a una doppia partenza in Top10 per la seconda volta nel 2023, la prima dopo il GP d’Azerbaijan.

Seconda qualifica consecutiva e terza in stagione in cui Sergio Pérez non riesce ad accedere alla manche finale. L’ultimo pilota a non partire in Top10 per due gare di fila con Red Bull è stato Alex Albon nel 2020 quando ottenne il 13° tempo in Ungheria e il 12° in Gran Bretagna.

George Russell ha mancato il pass per il Q3 per la seconda volta nel corso dell’anno. Il suo 12° tempo è il peggior risultato della Mercedes in Spagna dal 10° posto di Michael Schumacher nel 2011. Le Frecce d’Argento non erano mai state eliminate dal Q2 in questo Gran Premio.

Diciannovesimo tempo per Charles Leclerc che per la prima volta da quando guida la Ferrari viene eliminato al termine del Q1. È il peggior risultato ottenuto in una qualifica di F1, il quale va a eguagliare quelli dei GP del Bahrain e di Cina del 2018, quando guidava per l’Alfa Romeo Sauber. L’ultima eliminazione dal Q3 fu invece quella del GP d’Ungheria 2018, quando ottenne il 17° posto.

Ben sette team differenti si sono qualificati nelle prime sette posizioni della griglia del GP di Spagna. L’ultimo precedente con una varietà così importante fu quello del Brasile del 2009 quando addirittura si contavano otto team diversi nelle prime otte posizioni e nove nelle prime dieci. L’unica squadra capace di portare due vetture nel Q3 fu la Williams.

24esima pole in F1 per Max Verstappen (Red Bull). Il GP di Spagna è il 19° in cui ne conquista una. – Copyright: Oracle Red Bull Racing

GARA

40esima vittoria in F1 per Max Verstappen che trova il quinto successo stagionale. È la terza vittoria a Barcellona, la seconda consecutiva. La prima fu anche quella che lo introdusse nell’albo dei vincitori nel 2016.

Questa è la settima gara consecutiva da inizio stagione in cui l’olandese non ha mai chiuso una corsa oltre il secondo posto. L’ultimo a riuscirci è stato Lewis Hamilton nel 2019, mentre prima di loro abbiamo visto Sebastian Vettel nel 2011, Fernando Alonso nel 2006, Michael Schumacher nel 1994 e Alain Prost nel 1988. Di questi, solo il francese non ottenne il titolo a fine stagione.

Conquistando anche il giro veloce, Verstappren ha ottenuto il sesto hat trick della sua carriera, il primo dal GP dei Paesi Bassi dello scorso anno. Conducendo anche tutti i giri della gara, inoltre, ha registrato il proprio terzo grand chelem in F1, raggiungendo Nelson PIquet al nono posto. Anche in questo caso l’ultimo risale allo scorso anno, ma a Imola. Si trova a un solo grand chelem da quelli di Sebastian Vettel che è il pilota Red Bull ad averne segnati di più.

E proprio il 24° giro veloce in F1 porta Max a eguagliare non solo quelli di Niki Lauda (nono posto in classifica), ma anche quelli del tedesco che è il pilota con più tornate rapide segnate al volante della Red Bull. Per la squadra austriaca, quello di domenica è l’88° in F1.

Conducendo tutti i giri, il leader della classifica si trova ora a 154 tornate consecutive al comando, le quali lo portano in undicesima posizione a soli due giri dal decimo posto di Alain Prost.

Verstappen ha anche superato il numero di giri al comando di Nigel Mansell, portandosi così a quota 2.143 contro i 2.091 del campione britannico.

Quella ottenuta sul tracciato di Barcellona è la vittoria numero 99 per la Red Bull, la quinta ad essere conquistata in Spagna. È inoltre la settima consecutiva nelle prime sette gare stagionali, un evento accaduto solo nel 1988 a McLaren e nel 2019 a Mercedes.

Seconda posizione per Lewis Hamilton che ha così ottenuto il 193° podio in F1, l’undicesimo a Barcellona, il quale lo porta a una sola lunghezza dal record di Michael Schumacher. Alle sue spalle il compagno di squadra George Russell che invece ha raggiunto la decima Top3 in F1, la prima dalla vittoria di San Paolo dello scorso anno. Per Mercedes si tratta anche del primo doppio podio dalla trasferta sudamericana.

Con questo risultato la Mercedes torna in seconda posizione in campionato per la prima volta dal GP d’Australia del 2022.

Quarto posto per la seconda volta in carriera al GP di Spagna per Sergio Pérez che ha eguagliato il risultato ottenuto nel 2017 con la Force India.

Continua l’ottimo ruolino di marcia di Carlos Sainz nella gara di casa. Lo spagnolo, in nove partecipazioni a Barcellona, ha sempre conquistato punti.

Lance Stroll ritrova i punti sulla pista catalana per la prima volta dal 2020. Quella di domenica è anche la prima gara conclusa davanti al compagno di squadra dal GP di Abu Dhabi del 2022.

Il settimo posto è invece il peggior risultato stagionale di Fernando Alonso che lascia così Max Verstappen come unico pilota ad aver conquistato la Top5 in ogni GP dell’anno. Questo è il miglior risultato ottenuto nella gara di casa dal sesto posto registrato nel 2014 con la Ferrari.

Prendendo parte a questa gara, Alonso ha disputato un terzo delle gare corse dalla F1. Sono 362 le partenze dello spagnolo, mentre 1082 le gare valide per la storia della categoria.

Aston Martin ha ritrovato la zona punti con entrambi i piloti per la prima volta dal GP d’Azerbaijan. È la quarta volta che ci riesce nel corso del 2023.

Nono posto per Zhou Guanyu che ha eguagliato il suo miglior risultato stagionale già ottenuto in Australia. È la quinta volta che il cinese riesce ad accedere in zona punti.

Undicesima posizione per Charles Leclerc che non terminava una corsa fuori dalla zona punti dal GP di Russia 2021, quando concluse 15° con un giro di ritardo dal vincitore.

Per la prima volta dal 2017, la McLaren non muove la classifica in Spagna. Domenica, Piastri ha chiuso 13° e Norris 17°, mentre ai tempi Alonso non andò oltre il 12° posto e Vandoorne fu costretto al ritiro.

Con il 19° posto, Valtteri Bottas aggiorna il peggior piazzamento al traguardo della propria carriera, ottenuto già a marzo con il 18° posto in Arabia Saudita.

Per la dodicesima volta nella storia della F1, nessun pilota si è ritirato durante la gara. L’ultimo precedente risale a un mese fa durante la corsa di Miami.

Immagine di copertina: Scuderia Ferrari Press Office

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#10 | GP SPAGNA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

21/23 giugno | Barcellona
Circuit de Catalunya | 66 Giri

#spanishgp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
P1: Norris
FP2: Ven 17:00-18:00
P1: Hamilton
FP3: Sab 12:30-13:30
P1: Sainz
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: Sab 18:30)

Pole: Norris

Leggi la Cronaca
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: Dom 18:00)

Winner: Verstappen
P2: Norris
P3: Hamilton
Leggi la Cronaca

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live