F1 | GP Spagna 2022: Jüri Vips, Nyck de Vries e Robert Kubica parteciperanno alla FP1 del venerdì

Prima delle due sessioni rookies obbligatorie per Red Bull e Williams, mentre Kubica girerà al posto di Zhou sulla Alfa Romeo Racing


Il Gran Premio di Spagna di F1 vedrà tre avvicendamenti di sedile per quanto riguarda la FP1 del venerdì. Da quest’anno ogni squadra sarà obbligata a schierare un rookie, inteso come pilota che non abbia partecipato a più di due Gran Premi in qualità di titolare, in due sessioni di prove libere a scelta nel corso della stagione e a Barcellona Red Bull e Williams schiereranno il loro primo “gettone”.

Sulla RB18 di Sergio Pérez salirà Jüri Vips, 21enne estone attualmente in forza al team Hitech in F2 e da diverse stagioni membro dell’academy presieduta da Helmut Marko. Vips ha già partecipato ai test di fine anno ad Abu Dhabi sia nel 2020 che nel 2021, ma questa sarà la sua prima partecipazione effettiva ad un weekend di gara della F1 in vista di una possibile promozione a tempo pieno per il 2023, che nel caso sarà comunque combattuta contro gli altri alfieri Red Bull attualmente impegnati nella serie cadetta.

Prima uscita ufficiale anche per Nyck de Vries, campione del mondo di Formula E in carica e vincitore dell’ultima gara disputata dalla serie elettrica domenica scorsa a Berlino. L’olandese, ritenuto da anni come uno dei più fulgidi talenti del motorsport, non è riuscito ad arrivare in F1 nemmeno dopo il titolo di F2 vinto con ampio margine nel 2019 ma è riuscito a proseguire la sua carriera con successo in altri campionati, sia monoposto che endurance. In qualità di pilota ufficiale Mercedes, vettura già guidata nelle stesse sessioni di test collettivi sopra citate per Vips, de Vries salirà sulla Williams di Alexander Albon.

In casa Alfa Romeo Racing invece la C42 di Guanyu Zhou sarà presa in consegna per la prima sessione di libere da Robert Kubica, il quale naturalmente non seguirà la regola dei rookies di cui sopra. La presenza del pilota polacco è dovuta al main sponsor Orlen, che gli garantisce un certo numero di apparizioni nel corso della stagione oltre alla già avvenuta partecipazione (seppur per pochi giri a causa di noie meccaniche) ai test collettivi tenutisi sempre in Catalunya a fine febbraio.

Immagine copertina: Red Bull

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS