F1 | GP Spagna 2021: Le infografiche post gara Pirelli

ComunicatiF1GP SpagnaGran Premi
Tempo di lettura: 2 minuti
di Redazione P300.it @p300it
10 Maggio 2021 - 10:30
Home  »  ComunicatiF1GP SpagnaGran Premi

Segue l’analisi Pirelli del GP Spagna 2021, vinto da Lewis Hamilton davanti a Max Verstappen e Valtteri Bottas

Leggi il resoconto delle Gara

Leggi la cronaca

In Spagna Lewis Hamilton su Mercedes ha vinto la gara con una perfetta strategia: ha effettuato due soste con soft-medium-medium per andare a raggiungere e superare Max Verstappen (Red Bull) che, dopo averlo superato in partenza, inizialmente aveva cercato di tenerlo a bada tentando di effettuare una sola sosta da P Zero Red soft a P Zero Yellow medium.

Dopo che Hamilton lo ha superato, Verstappen ha effettuato una seconda sosta per montare pneumatici soft ed ottenere così il punto in più in campionato per il giro veloce di gara. La strategia soft-medium-soft è stata utilizzata da tutti i piloti che hanno terminato la gara tra il secondo e l’ottavo posto.

Esteban Ocon (Alpine), che è arrivato nono, è stato uno degli unici due piloti a fermarsi una sola volta, passando da soft a medium. L’altro pilota è stato Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) che, al contrario, è partito su medium per poi passare su soft.

I soli ad aver adottato la stessa strategia di Hamilton sono stati George Russell (Williams) e i due piloti Haas. L’altra Williams, quella di Nicholas Latifi, è stata l’unica monoposto ad aver effettuato tre pit-stop.

Le temperature dell’asfalto sono state circa 10 gradi più basse durante la gara rispetto alle qualifiche, intorno ai 32 gradi centigradi (e 26 gradi di aria).

INFOGRAFICHE

PARLA MARIO ISOLA

“Quella di oggi è stata una gara molto combattuta a livello di strategia, quindi forse è sorprendente che alla fine i primi quattro piloti in griglia abbiamo terminato la gara esattamente nelle stesse posizioni in cui avevano preso il via, nonostante sia stata appunto una corsa molto movimenta e con diversi pit stop. Le temperature più fresche di oggi hanno reso più vantaggioso l’utilizzo dei pneumatici soft e medium che, come avevamo previsto, hanno anche portato quasi tutti i piloti ad effettuare due soste. La maggior parte di loro è passata da soft a medium dopo l’inizio della gara e questo ha permesso anche una certa flessibilità in termini di strategia. Ad ogni modo, è diventato presto chiaro che qui sarebbero state necessarie due soste a causa dell’afalto abrasivo e degli elevati carichi imposti da questo circuito, il che ha reso le ottime prestazioni della mescola soft un elemento chiave della gara”.

Fonte immagini e testi: Pirelli Motorsport

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
P1: Sainz
FP2: Ven 17:00-18:00
P1: Norris
FP3: Sab 12:30-13:30
P1: Norris
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: 18:00)

Pole: Norris

Leggi la Cronaca
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: 16:30)

Winner: Piastri
P2: Norris
P3: Hamilton
Leggi la Cronaca

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live