F1 | GP Spagna 2021, gara: Hamilton vince piegando Red Bull e Verstappen. Bottas 3°, Leclerc 4°

F1GP SpagnaGran Premi
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
9 Maggio 2021 - 17:01
Home  »  F1GP SpagnaGran PremiTop

La strategia Mercedes replica quanto fatto in Ungheria nel 2019 e con una grande rimonta Hamilton fa 98

Lewis Hamilton vince il GP Spagna 2021 davanti a Max Verstappen e Valtteri Bottas. Detto così potrebbe sembrare il classico arrivo a tre di questa era ibrida ma stavolta la sconfitta, per la Red Bull, brucia ancora di più, perché frutto di una strategia che il team di Chris Horner aveva già conosciuto e subito, precisamente nel GP d’Ungheria 2019. Per Lewis è la vittoria numero 98 dopo la Pole numero 100 di ieri, la quinta consecutiva a Barcellona.

Anche oggi Mercedes ha azzardato una seconda sosta anticipata per permettere a Lewis Hamilton di riprendere la Red Bull dell’olandese, scappato via con un super sorpasso in curva 1. Per risposta, invece di coprire il pit anche stavolta gli austriaci hanno preferito lasciare il proprio pilota in pista, confidando che le gomme potessero reggere fino alla fine.

Invece, come successo due anni fa, Hamilton ha recuperato i poco più di 20 secondi di ritardo e non si è fermato una volta raggiunto l’olandese, passandolo subito a sei giri dal termine senza che Max potesse tentare la difesa ed involandosi indisturbato al traguardo. Gara finita da lì in poi, con la classica giravolta di inutili pit stop per conseguire il giro più veloce, finito nelle mani proprio di Max Verstappen.

Terzo posto per Valtteri Bottas, mai in lotta e solitario nella sua gara, dove è stato inquadrato solo per il sorpasso ai danni di Charles Leclerc dopo la seconda sosta. Il monegasco della Ferrari chiude al quarto posto dopo una gara concreta, che conferma lo status della Rossa a 54 secondi dal vincitore. Alle sue spalle Sergio Perez con la seconda Red Bull, non certamente al passo del compagno dopo il malessere di ieri.

La McLaren si conferma in top ten con Daniel Ricciardo, sesto, e Lando Norris, ottavo, che mettono nel panino la seconda Ferrari di Carlos Sainz, settimo. La battaglia per gli ultimi punti a disposizione premia Esteban Ocon, nono con l’Alpine davanti a Pierre Gasly con l’AlphaTauri.

Fuori dai punti le Aston Martin, con Lance Stroll undicesimo e Sebastian Vettel 13°. Doppiate due volte le Haas, con Mick Schumacher ancora davanti a Nikita Mazepin in fondo al gruppo. Ritirato Yuki Tsunoda dopo pochi giri.

Hamilton sale a 94 punti in classifica davanti a Verstappen (80) e Bottas (47), già doppiato dal compagno.

Segue la classifica di gara. A seguire la cronaca completa.

Immagine di copertina: Twitter – Mercedes

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEWINFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: )
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: )

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live