F1 | GP Singapore 2023, la cronaca della gara

F1 | GP Singapore 2023, la cronaca della gara

F1GP SingaporeGran Premi
Tempo di lettura: 8 minuti
di Danilo Lunetta @LunettaDanilo
17 Settembre 2023 - 16:45
Home  »  F1GP SingaporeGran Premi

Sainz vince davanti a Norris e Hamilton

A seguire la cronaca della gara del GP Singapore 2023, sedicesima prova del mondiale di F1, vinto da Carlos Sainz su Lando Norris e Lewis Hamilton.

Sotto il resoconto con la griglia di partenza, situazione penalità e pneumatici disponibili.

Carlos Sainz e la Ferrari hanno la più ghiotta occasione dell’anno per interrompere la striscia di vittorie consecutive di Verstappen e della Red Bull, unico team a vincere finora quest’anno. Proveranno a contrastarlo le due Mercedes di Hamilton e, soprattutto, Russell, l’amico/rivale Lando Norris e il compagno di squadra Charles Leclerc, scalpitante per tornare davanti al teammate. Max Verstappen e Sergio Perez sono chiamati ad una rimonta difficilissima, visti anche gli enormi problemi di setup della RB19 qui a Singapore. Ottima occasione di punti per le due Haas, entrambe in top ten, e per Liam Lawson, alla ricerca dei primi punti in carriera dalla P10. Il meteo non dovrebbe, questa volta, riservare sorprese e la gara dovrebbe essere asciutta.

Pneumatici soft per Leclerc, Tsunoda e Piastri, hard per Verstappen, Perez e Bottas, medie per tutti gli altri piloti. Guanyu Zhou dalla pit lane su soft, mentre Lance Stroll non prenderà parte alla partenza. Inizia il formation lap.

Giro 1 | Partono benissimo entrambe le Ferrari con Sainz a mantenere la testa e Leclerc che sfila Russell prima della staccata di curva 1. Hamilton arriva lungo e taglia curva 1 ritrovandosi in P3 davanti a Russell. Alonso risalito in P6 davanti ad Ocon, Magnussen, Hulkenberg e Verstappen in P10. Tsunoda fermo nel settore 3 per problemi tecnici in seguito ad un contatto con Perez.
Giro 2 | Hamilton cede la P3 a Russell, Verstappen si prende la P9 su Hulkenberg in curva 7.
Giro 3 | Il primo GPV è di Russell in 1.41.103, Verstappen attacca Magnussen ma il danese resiste.
Giro 4 | GPV di Leclerc in 1.40.752.
Giro 5 | GPV di Zhou in 1.39.869 che ha già effettuato il primo pit stop. Hamilton cede anche la quarta posizione a Norris.
Giro 6 | Magnussen continua a difendersi molto bene nei confronti di Verstappen nel primo settore ma poi Max riesce a sorpassarlo nel secondo. Duello tra Perez e Piastri per la P13.
Giro 8 | Il gap tra Sainz e Leclerc è di 9 decimi mentre quello tra Charles e Russell è di 1.7 secondi. Il ritmo al momento è alto con Sainz che cerca di mantenere il gruppo compatto e preservare i suoi pneumatici.
Giro 10 | GPV di Sainz in 1.39.626 con Leclerc appena 20 millesimi più lento. Al monegasco viene però chiesto in radio di alzare il ritmo e distanziarsi a circa 3 secondi dal compagno di squadra.
Giro 12 | Il gap tra Sainz e Leclerc è adesso di 1.5 secondi con Russell staccato dal monegasco di 1.7 secondi.
Giro 14 | Chiedono nuovamente a Leclerc di aprire un gap di 3 secondi da Sainz e questa volta Charles esegue immediatamente portando il gap a 2.3 secondi. Norris molto vicino a Russell e Hamilton molto vicino a Norris.
Giro 15 | GPV di Leclerc in 1.39.613.
Giro 17 | GPV di Sainz in 1.39.398, le due Ferrari sono al momento le uniche sotto il ritmo del 40.
Giro 19 | Altro GPV di Sainz in 1.38.992 e il gap su Leclerc sale a 3.3 secondi. Urto contro le barriere nel secondo settore per Sargeant e bandiere gialle esposte, ala anteriore sotto la vettura per lo statunitense.
Giro 20 | Sainz allunga a 4 secondi su Leclerc ma entra la Safety Car per i detriti in pista.
Giro 21 | Pit stop per entrambe le Ferrari, entrambe le Mercedes, Norris, Alonso, Ocon e Magnussen. Sainz mantiene la testa, mentre è molto lungo il pit stop di Leclerc che perde tempo a causa del traffico in pit lane e rientra alle spalle sia di Russell che di Norris.
Giro 22 | La classifica: Sainz, Verstappen, Russell, Perez, Norris, Leclerc, Hamilton, Alonso, Ocon, Bottas, Magnussen, Gasly, Piastri, Lawson, Hulkenberg, Albon, Zhou, Sargeant – riuscito a rientrare ai box. Safety Car ending.
Giro 23 | Ripartenza regolare. Lungo di Leclerc in curva 7 che viene passato da Hamilton. Russell si prende la P2 su Verstappen mentre Norris la P4 su Perez.
Giro 24 | Hamilton si prende la P5 su Perez in curva 8, Anche Norris sorpassa Verstappen per la P3, troppo in difficoltà le due Red Bull su pneumatici usurati. 5 secondi di penalità per Alonso, irregolare il suo rientro in pit lane per la sosta.
Giro 25 | Leclerc sorpassa Perez per la P6.
Giro 26 | Russell cerca di mettere pressione su Sainz restando in zona DRS.
Giro 27 | Hamilton si prende la P4 su Verstappen in curva 7.
Giro 28 | Anche Leclerc sorpassa Verstappen per la quinta posizione in curva 7.
Giro 29 | Alza il ritmo Sainz che prova a ricompattare il gruppo dietro di lui.
Giro 31 | Sia Norris che Hamilton si sono attaccati agli scarichi di Sainz e Russell.
Giro 32 | Fase di gestione pura per Sainz che tiene unito il trenino composto da Russell, Norris, Hamilton e Leclerc.
Giro 35 | Bella sfida tra Magnussen e Gasly per la P10 con il danese che riesce a difendersi bene dagli attacchi del francese in curva 7 e 8.
Giro 36 | Lungo di Magnussen in curva 7 che perde diverse posizioni.
Giro 37 | Bellissimo corpo a corpo a tre tra Perez, Alonso e Ocon con quest’ultimo bravo a conquistare la P8 sull’ex compagno di squadra.
Giro 39 | Altro bel sorpasso di Ocon ai danni di Perez con un bell’incrocio in uscita da curva 8 per la settima posizione. Anche Alonso e Gasly sorpassano Perez.
Giro 40 | Pit stop per Perez che rientra in pista solo in P17.
Giro 41 | Pit stop anche per Max Verstappen che rientra in pista in P15.
Giro 42 | GPV di Perez in 1.38.551.
Giro 43 | GPV di Verstappen in 1.37.713. Nelle posizioni di testa la situazione è sempre stabile con Sainz che tiene dietro in zona DRS Russell, Norris, Hamilton e Leclerc. Si ferma in uscita di curva 1 Esteban Ocon con problemi al cambio e viene implementato il regime di VSC.
Giro 44 | Nessuno del gruppo di testa rientra ai box.
Giro 45 | Pit stop per Russell, Hamilton e Alonso che sconta la sua penalità ma con problemi e pit stop lunghissimo. VSC ending.
Giro 46 | Il gap tra Leclerc e Russell è di 13.4 secondi.
Giro 47 | GPV di Russsell in 1.36.273 che recupera quasi due secondi su Leclerc. Lungo di Alonso nel terzo settore e bandiera gialla ma lo spagnolo rientra in pista.
Giro 48 | GPV di Hamilton in 1.35.867 mentre Russell accorcia il gap da Leclerc a 9.5 secondi. Verstappen si prende la P10 su Zhou.
Giro 49 | Verstappen conquista la P9 ai danni di Hulkenberg.
Giro 50 | Il gap tra Leclerc e Russell è sceso a 5.5 secondi.
Giro 51 | Verstappen si prende l’ottava posizione su Lawson mentre Russell si porta a 4 secondi da Leclerc.
Giro 52 | Russell guadagna 1.5 secondi su Leclerc. Hulkenberg risale in zona punti sorpassando Zhou per la decima posizione.
Giro 53 | Russell entra in zona DRS su Leclerc.
Giro 54 | Russell si prende la P3 su Leclerc. Anche Hamilton si prende la quarta posizione su Leclerc.
Giro 55 | Il gap tra Norris e Russell è di 5.5 secondi. Verstappen risale in settima posizione sorpassando Piastri.
Giro 56 | Russell si porta a 3.9 secondi da Norris.
Giro 57 | 2.4 il gap tra Norris e Russell. Verstappen si mette negli scarichi di Gasly per provare a prendersi la sesta posizione.
Giro 58 | Norris entra in zona DRS di Sainz: Carlos lascia avvicinare di proposito l’inglese della McLaren per consentirne la difesa sulle due Mercedes.
Giro 59 | Si forma un quartetto dietro Sainz, tutti in zona DRS l’uno sull’altro. Bandiera gialla nel secondo settore causata da un contatto tra Perez e Albon. Ci prova Russell su Norris senza riuscirci.
Giro 60 | Sainz aspetta Norris per dare il DRS all’inglese nel primo settore. Perez entra in zona punti sorpassando Hulkenberg per la decima posizione.
Giro 61 | Ancora incollati i primi quattro.

Giro 62 | Inizia l’ultimo giro per Carlos Sainz con Norris ancora in zona DRS sullo spagnolo. Errore di Russell che urta lateralmente le barriere con lo pneumatico anteriore destro, rompe la sospensione e finisce a muro nel settore centrale.

Carlos Sainz vince il GP Singapore 2023 conquistando la prima vittoria stagionale per sé e per Ferrari, la seconda in carriera e la prima stagionale targata non Red Bull. Non ci sono aggettivi per descrivere l’intelligenza tattica avuta in questa gara dallo spagnolo, capace di mantenere una calma olimpica di fronte al rientro delle arrembanti Mercedes, in una gara condotta dall’inizio alla fine. Secondo è un ottimo Lando Norris, inaspettato alleato di Sainz, autore di una gara solidissima, eccezionale nell’ultima difesa su Russell. Buona terza posizione per Lewis Hamilton che si prende un podio meritato e il GPV. Charles Leclerc chiude quarto in una gara di alti – la partenza – e bassi – il pit stop e il lungo del dopo Safety Car. Solo P5 per il campione del mondo in carica Max Verstappen, molto bravo comunque a rimontare in un contesto di gara davvero complicato. Buona sesta posizione per Pierre Gasly, bravo a risalire dalla P12 con una gara molto solida. Ottima P7 anche per Oscar Piastri, risalito dalla P17, e rimonta fino all’ottava per Sergjo Perez. Chiudono la top ten in P9 un grande Liam Lawson, ai primi punti in carriera dopo una gara molto paziente e solida, e Kevin Magnussen in P10.

Immagine di copertina: Ferrari Media Centre

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEWINFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: )
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: )

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live