F1 | GP Singapore 2019, Qualifiche: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Singapore 2019, Qualifiche: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Leclerc piazza il tris, davanti a Hamilton e Vettel. Verstappen è 4°, solo 5° Bottas di 21 Settembre 2019, 20:17

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo le Qualifiche del Gran Premio di Singapore 2019. Grossa sorpresa nel sabato sera di Marina Bay, con una Ferrari molto più competitiva del previsto, che piazza Charles Leclerc in pole (terza di fila, quinta in stagione) e Sebastian Vettel in 3° posizione (+0.220). Riesce ad infilarsi tra le due SF90 Lewis Hamilton (+0.191), mentre molto più in affanno è Valtteri Bottas, che scatterà dalla 5° piazzola (+0.929), in mezzo alle due Red Bull di Max Verstappen (+0.596) e di Alexander Albon (+1.194).

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"Non ci aspettavamo proprio una Ferrari così veloce oggi; evidentemente le novità che hanno portato funzionano molto bene, e questo li ha aiutati ad ottenere questo risultato. In Q3 non abbiamo avuto un primo tentativo pulito e, una volta tornato al box, non credevo di poter recuperare quel secondo di distacco. Tutto quello che potevo fare era stringere le cinture, scendere in pista e lanciare la macchina nelle curve di questa pista. Così sono riuscito a girare quasi un secondo più veloce. Ho dato davvero tutto, ma mancavano ancora un paio di decimi. Detto ciò sono felice di aver ottenuto la prima fila, e spero di poter battagliare domani con le Ferrari. Sarà dura ma non impossibile".

77 | VALTTERI BOTTAS

"Un risultato molto deludente per me, poiché penso ci fosse il potenziale per fare molto meglio. Mi sono sentito molto più a mio agio in queste Qualifiche rispetto agli altri turni di prove, ed ero molto felice al termine della Q1, pensando di potermi giocare la prima fila e anche la pole. Ma le Ferrari sono cresciute sempre di più, aumentando la loro velocità e, alla fine, si sono rivelate imprendibili per noi. Sfortunatamente, la Q3 è andata male. Non sono mai riuscito a preparare adeguatamente gli pneumatici, trovando sempre del traffico a disturbarmi in ogni tentativo. Domani sarà dura partendo quinto, ma sono pronto a dare battaglia. Di solito qui a Singapore c’è molta azione, e vedremo se ci saranno delle opportunità. Io darò del mio meglio per ottenere il miglior risultato possibile".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

"Nel primo tentativo della Q3 le cose sono andate davvero bene. Nel secondo tentativo, invece, avevo perso del tempo già nel T1; così ho provato a recuperare, prendendomi sempre più rischi, che purtroppo non hanno pagato. Nel mio ultimo tentativo non sono riuscito a mettere tutto assieme e ho deciso di abortirlo. In generale, comunque, il team ha colto un grande risultato, riuscendo a piazzare le macchine in pole ed in 3° posizione. Non ci aspettavamo proprio di essere così forti su questo tracciato. Sono contento del risultato globale di squadra ma non del mio secondo tentativo in Q3, poiché la macchina c’era e potevo fare di più. Ma vedremo cosa accadrà domani. Il passo gara? Ieri eravamo indietro rispetto a Mercedes e Red Bull, ma oggi siamo stati in grado di tirar fuori tanto potenziale dalla macchina. Speriamo che domani le cose vadano come oggi piuttosto che come ieri".

16 | CHARLES LECLERC

"Ho fatto un giro fantastico. Il primo tentativo in Q3 l’ho compromesso stando troppo vicino a Lewis; nel secondo tentativo la pressione era molto alta, poiché non potevo sbagliare nulla e dovevo dare tutto; e ci sono riuscito. Ho commesso delle sbavature, ho perso la macchina in certi frangenti, e ho temuto di finire a muro almeno due o tre volte; ma la macchina è stata eccezionale e le sensazioni fantastiche. Ieri ho vissuto una giornata complicata; per questo centrare oggi la pole è un risultato pazzesco. Sapevamo di avere più ritmo di quanto mostrato ieri nelle libere, ma sono davvero sorpreso. Non credevo di poter dare così tanto filo da torcere a Mercedes e Red Bull. Questo dimostra la bontà del lavoro dei ragazzi in fabbrica e li ringrazio di cuore. Se oggi sono qui in pole, è merito loro".

a

RED BULL

23 | ALEXANDER ALBON

"Il feeling con la monoposto non era ottimale in Q1, faticando nel trovare il bilanciamento giusto. Poi abbiamo cambiato delle cose, migliorando il setup e la fiducia è tornata, mentre le prestazioni della monoposto progredivano. Fa tutto parte della curva di apprendimento e capisco sempre meglio come far andare la macchina più velocemente su questa pista. La strategia domani sarà fondamentale, e gli pneumatici non danno grandissime garanzie. La pista, poi, è molto tecnica. Per cui ci aspetta una gara lunga e difficile. Mi sarebbe piaciuto piazzarmi un pò più in avanti, ma nel complesso non giudico negativamente questo 6° tempo. Mi concentrerò sugli aspetti positivi e sul fare un bel bagno freddo prima della gara, in modo da arrivare pronto alla battaglia".

33 | MAX VERSTAPPEN

"Arrivando qui pensavamo di poterci qualificare molto avanti in griglia; invece, sin dal primo momento in pista ci siamo accorti di quanto veloci fossero le Mercedes ed anche le Ferrari. Ieri era chiaro che un pò tutti avevamo del margine nelle prestazioni, ma oggi loro sono migliorati di più e noi non ne avevamo per giocarci la pole. Per quanto riguarda il bilanciamento della monoposto, direi che fosse abbastanza decente; ma non abbiamo avuto abbastanza grip, e dobbiamo analizzare il perché. Non mi aspettavo una Ferrari in pole, ma hanno svolto un ottimo lavoro e noi dovremo migliorare. Siamo venuti qui pensando di poterci giocare la pole, ragion per cui il 4° posto sembra un risultato deludente; ma non potevamo fare di più e quantomeno siamo davanti ad una Mercedes. Vediamo, domani in gara può succedere di tutto".


Condividi