F1 | GP Singapore 2019, libere: Haas, McLaren, Alfa Romeo

F1
GP Singapore 2019, libere: Haas, McLaren, Alfa Romeo

Giornata difficile per Alfa Romeo e Haas di 21 Settembre 2019, 09:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Alfa Romeo dopo le prime prove libere del Gran Premio di Singapore.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"Oggi non è stato facile. Sappiamo che Singapore è un circuito difficile e può esporre i tuoi punti deboli. Oggi abbiamo fatto del nostro meglio, ma ovviamente c'è del lavoro da fare per domani e domenica. Al momento non sembra facile. Detto questo, a volte trovi le piccole cose che fanno una grossa parte di tempo sul giro, specialmente su un circuito cittadino. Speriamo di essere più forti domani".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

“Oggi è stato un po' difficile. Non siamo stati molto veloci, non abbiamo proprio un aspetto fantastico. Non sai mai, forse le cose cambieranno domani, l'abbiamo già visto prima, ma è tutto ciò che possiamo sperare. Ovviamente faremo del nostro meglio per vedere se siamo in grado di individuare i problemi, ma al momento non ha un bell'aspetto. Fa molto caldo qui, dobbiamo raffreddare molto la macchina, quindi le specifiche aerodinamiche sono leggermente diverse a causa di ciò. Ci sono molte variabili, molte cose che potrebbero giocare in questa mancanza di prestazioni. Non è facile dire queste cose, ma stasera lavoreremo sodo".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

“Una giornata accettabile. In FP1, in particolare nella prima parte, è stato più semplicemente cercare di imparare la pista, conoscere i riferimenti, i punti di frenata, tutte le cose principali. Quindi poi abbiamo cominciato a lavorare sulla macchina e apportare alcuni miglioramenti, il che è stato buono. La FP2 è stata la prima volta dove abbiamo lavorato sui long run. Ora abbiamo i dati per vedere cosa è stato buono, cosa è stato negativo e cosa dobbiamo migliorare, ma nel complesso è stata una giornata accettabile e piacevole”.

55 | CARLOS SAINZ

“Un buon inizio per il fine settimana qui a Singapore, abbiamo migliorato il feeling con l'auto passo dopo passo, abbiamo preso le giuste decisioni sul set-up e abbiamo finito la giornata con due top 10. Dobbiamo stare attenti, perché qui le condizioni cambiano molto da venerdì a sabato. Domani potremmo trovare una pista diversa e una situazione diversa. Stasera lavoreremo per ottimizzare l'auto e massimizzare le nostre possibilità nelle qualifiche".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

"È difficile dire dove ci troviamo perché la nostra prima sessione è stata piuttosto caotica. Abbiamo avuto problemi di elettricità e quindi abbiamo perso i dati della telemetria nei garage, quindi sono dovuto rimanere lì per quasi un'ora e ho perso tempo prezioso sul giro. In FP2 abbiamo cercato di recuperare e abbiamo migliorato la situazione, ma abbiamo ancora molto lavoro da fare domani”.

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

"Non è stato il giorno più facile, soprattutto perdendo un po' di tempo nella prima sessione, ma alla fine siamo riusciti a fare un buon lavoro nella seconda sessione. Come mi aspettavo, le condizioni in macchina sono davvero difficili e ho sentito davvero l'umidità, specialmente nella FP2. La pista è un vero circuito cittadino, abbastanza accidentato, ed è difficile trovare il grip in alcuni punti, ma è migliorata man mano che le sessioni andavano avanti. Siamo abbastanza vicini ai nostri diretti avversari, quindi il resto del weekend dovrebbe essere una battaglia ravvicinata. Qualificarsi nella top ten sarà davvero importante: il sorpasso è impegnativo qui e se iniziamo più avanti possibile abbiamo buone possibilità di rimanere lì. Stasera dovremo analizzare tutti i dati dall'auto, in particolare per quanto riguarda i nostri nuovi aggiornamenti, e assicurarci di avere un'auto buona ed equilibrata per domani”.



Condividi