F1 | GP San Paolo 2022, Mekies dopo le qualifiche: “Condizioni borderline in cui conta un minuto in più o in meno. Ci spiace per Charles, c’è sempre da imparare”

di Alessandro Secchi @alexsecchi83
11 Novembre 2022 - 22:30

Mekies spiega la strategia sbagliata con Leclerc nelle qualifiche del GP San Paolo 2022

Il direttore sportivo della Ferrari, Laurent Mekies, ha parlato ai microfoni di Sky al termine delle qualifiche del GP San Paolo 2022, commentando la strategia che ha pregiudicato il risultato di Charles Leclerc. Ecco le sue parole:

“Avete visto, era una lotteria, ad ogni giro le condizioni cambiavano. Prima della Q3 avevamo una previsione del tempo che ci dava pioggia imminente e non sai mai se arriva durante l’outlap, il giro veloce o più tardi. Era una condizione borderline e alla fine abbiamo messo una macchina sulle slick e una sulle intermedie.

Sicuramente la pista è rimasta buona per le slick per un giro completo. Con un minuto in meno o in più sarebbe andata bene per Charles e male per Carlos e viceversa. Ci dispiace per Charles ma la condizione era un po’ difficile. C’è sempre comunque tanto da imparare ma oggi si è giocato tutto in un minuto.

Questo tipo di qualifiche è un buon test. Sono qualifiche dove non hai solo la scelta della gomma per la Q3, devi prendere 6, 8, 10 decisioni come gruppo, con la squadra e i piloti. La Q1 è stata un buon esempio.

Stavamo aspettando entrambe le macchine per mettere nuove intermedie, che era la scelta che stavano facendo tutti: nel momento in cui stavano rientrando abbiamo visto che Gasly stava iniziando ad andare più forte con le slick e abbiamo deciso prenderci il tempo che ci serviva per mettere poi le soft.

Si può sempre migliorare ma l’importante poi è fare la scelta giusta”.

Immagine: Media Ferrari