F1 | GP Sakhir 2020: la gara di Valtteri Bottas (Mercedes), ottavo

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’analisi del GP Sakhir 2020 di F1 di Valtteri Bottas. Il pilota finlandese del team Mercedes ha chiuso ottavo sotto la bandiera a scacchi

GP Sakhir 2020, leggi il risultato di gara e la cronaca

Partenza poco buona per Bottas che sembra riuscire a difendersi dall’attacco di Russell solo nei primi metri, per essere poi affiancato; tiene una traiettoria troppo esterna in curva 1 e viene sopravanzato dall’inglese. In più, tra le curve 2 e 3, soffre di sovrasterzo e nel rettilineo successivo viene affiancato da Perez e Verstappen. Grazie al vantaggio della traiettoria interna, si tiene la 2a posizione ed evita il contatto tra Leclerc e il messicano che mette fuori gioco il monegasco e l’olandese.

Nella prima parte di gara non è in grado di mettere sotto pressione Russell e, anche se rimane sempre abbastanza vicino, non ha la possibilità di riprendersi la testa della corsa. La Mercedes informa entrambi i piloti del cambio di strategia da due a una sosta, chiedendogli di gestire le coperture per allungare il primo stint. L’inglese è il primo a rientrare ai box mentre Bottas resta in pista per qualche giro in più nel tentativo di recuperare terreno.

Tuttavia, il ritmo con le coperture usurate è decisamente inferiore a quello del compagno di scuderia e, effettuata la sosta, il finlandese si ritrova più lontano dalla 1a posizione rispetto a prima. Nei giri successivi riesce però a riavvicinarsi in modo sensibile ma prima di poter recuperare gli ultimi secondi, entra in pista la Safety Car e la scuderia tedesca richiama ai box entrambi i piloti. Per una mancata comunicazione nel box Mercedes, le coperture Medie di Bottas vengono montate sulla macchina di Russell e quando il finlandese si ferma nella sua piazzola i meccanici si accorgono dell’errore e, perso tempo a montare gli pneumatici sbagliati, rimontano le gomme Dure, con cui Bottas era rientrato, per farlo ripartire.

La sosta molto lenta lo fa scendere al 5° posto, ma sale subito al 4° quando il suo compagno di scuderia è costretto a rientrare nuovamente in pit-lane per ricevere il giusto set di Medie. Il finlandese, invece, non viene richiamato una seconda volta e, alla ripartenza, si ritrova con delle gomme parecchio usurate e, in mezzo agli altri piloti non riesce a sfruttare al meglio il potenziale della vettura.

Perso contatto dai primi tre, subisce l’attacco da parte di Russell che lo sopravanza senza timore in curva 7 e qualche tornata più tardi viene sopravanzato anche da Sainz, Ricciardo, Albon e Gasly e scende in 9a piazza. Solo la foratura e conseguente pit-stop di Russell gli consentono di risalire all’8° posto che mantiene fino al traguardo resistendo alla rimonta dello stesso inglese negli ultimi giri.

Per la seconda volta nel 2020, la Mercedes non sale sul podio, era già successo nel Gran Premio d’Italia, e per la scuderia di Stoccarda si tratta del peggior risultato dell’era ibrida con entrambe le macchine al traguardo. Per Bottas, invece, si tratta della quarta volta consecutiva in cui non riesce a vincere la gara dopo aver ottenuto la pole position.


Immagine di copertina: Twitter – Mercedes

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

ALTRI DALL'AUTORE