F1 | GP Sakhir 2020: la gara di Esteban Ocon (Renault), secondo

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’analisi del GP Sakhir 2020 di F1 di Esteban Ocon. Il pilota francese del team Renault ha chiuso secondo sotto la bandiera a scacchi

GP Sakhir 2020, leggi il risultato di gara e la cronaca

Inizio gara tranquillo per Ocon che si tiene fuori dai guai ed entra in zona punti grazie ai contatti nelle prime posizioni. Durante il primo stint di gara si limita a restare alle spalle di Gasly e non ha mai la possibilità di attaccarlo, ma nel frattempo riesce a distanziare Norris per non doversi preoccupare di un eventuale attacco dell’inglese. Diversamente dal compagno di scuderia Ricciardo, può sfruttare le coperture Medie per restare fuori più a lungo e cercare di recuperare posizioni.

Trovatosi alle spalle di Stroll che aveva optato per la stessa strategia, prova ad effettuare un under-cut ai suoi danni e il tentativo va a buon fine con il canadese che, una volta effettuata la sosta, si ritrova alle spalle di Ocon. Risalendo posizioni con i pit-stop degli altri, sale anche al 3° posto prima di dover lasciare strada a Perez che dimostra di avere un ritmo decisamente migliore rispetto a tutti i suoi avversari.

Quando entra in pista la Safety Car, l’alfiere della Renault guadagna due posizioni grazie alla sosta confusionaria di entrambi i piloti Mercedes salendo in un’incredibile 2a piazza. Alla ripartenza perde subito contatto da Perez, ma si costruisce un minimo margine di vantaggio su Stroll per non dargli l’opportunità di attaccarlo, anche se, qualche tornata più tardi, non ha modo di difendersi da Russell che lo sopravanza senza repliche.

La foratura sofferta dall’inglese, riporta però la situazione come era all’uscita di pista della Safety Car e il ritmo costante tenuto da tutto il gruppo di testa, meno Perez, non dà a nessuno la possibilità di portare dei veri e propri attacchi. Ocon coglie quindi il suo primo podio in carriera e consente alla Renault di ottenere il suo miglior risultato da quando è ritornata in Formula 1 nel 2016. La scuderia francese riporta anche due piloti diversi sul podio nella stessa stagione come non accadeva nel 2011, ultima stagione prima della vendita alla Lotus.

Immagine di copertina: Twitter – Renault

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

ALTRI DALL'AUTORE