F1 | GP Russia 2021: la gara di Sergio Perez (Red Bull), nono

di Valentino Lui
29 Settembre 2021 - 14:30

Segue l’analisi del GP Russia 2021 di F1 di Sergio Perez. Il pilota messicano del team Red Bull ha chiuso nono sotto la bandiera a scacchi

GP Russia 2021, leggi il risultato di gara e la cronaca

Dopo un paio di giri in cui non riesce a guadagnare posizioni dall’8a di partenza, il pilota messicano sopravanza Alonso e prova ad avvicinarsi ad Hamilton per provare a distrarlo dal tentativo di attaccare Stroll. Nonostante Perez passi tutta la prima parte di gara alle spalle dell’inglese non riesce a metterselo alle spalle come probabilmente il muretto Red Bull sperava e una volta rientrato Hamilton, il messicano resta in pista, continuando a girare su ottimi tempi e si ritrova anche a guidare la gara per qualche tornata.

Con questa strategia Perez guadagna la posizione su Stroll e Russell, rimasti bloccati nel traffico a centro gruppo, e si accoda a Ricciardo e Sainz. Grazie alle coperture nettamente più fresche rispetto a quelle dei suoi avversari, li sopravanza entrambi salendo in 3a posizione. L’arrivo della pioggia impedisce però all’alfiere di Milton Keynes di consolidare il podio e anzi si ritrova costretto a battagliare con Alonso e Leclerc nonostante la pista ormai completamente allagata. Tutti e tre si sorpassano più volte faticando a mantenere la vettura sul tracciato fino a che la sosta per montare le coperture da bagnato è inevitabile.

Tuttavia, i due giri in più percorsi con le slick costano al messicano ben cinque posizioni e nonostante nelle ultime due tornate provi ad accodarsi a Norris e Raikkonen, si deve accontentare della 9a piazza. L’alfiere della Red Bull conferma comunque l’ottimo feeling con il circuito cittadino di Sochi sul quale ha terminato in zona punti tutte le gare disputate, è l’unico insieme ai due piloti della Mercedes con Bottas che tra il 2014 e il 2016 ha corso in Williams.

Immagine di copertina: Twitter / Red Bull Racing