F1 | GP Russia 2020, nessuna penalità per Lewis Hamilton, Pole confermata

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

L’inglese mantiene la prima posizione dopo l’investigazione per un’uscita di pista in Q1

Nessuna penalità per Lewis Hamilton dopo le qualifiche del GP di Russia. L’inglese, dopo la Pole Position ottenuta con mezzo secondo di vantaggio su Max Verstappen, era finito sotto investigazione per un’uscita di pista in curva 2 nelle prime fasi del Q1 (l’evento è stato segnato alle 15:04) senza rientrare in pista correttamente, sfruttando i cartelli preparati dalla direzione gara.

I commissari hanno rivisto le immagini dell’uscita e sentito il pilota, il quale ha riconosciuto di non aver seguito le indicazioni consapevole che un’azione di questo tipo, in gara, porterebbe invece ad una penalità.

I commissari di pista, in riferimento a quando deciso in passato nei Gran Premi di Spagna 2018 e Canada 2019, hanno quindi assolto il campione in carica non procedendo con una penalità. Il tempo fatto segnare dall’inglese nel giro di pista incriminato era stato comunque cancellato pochi secondi dopo.

Hamilton mantiene quindi la sua Pole numero 96. Segue il comunicato.

Immagine: Twitter – Mercedes

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

F1 | GP Russia 2020, nessuna penalità per Lewis Hamilton, Pole confermata 4
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE