F1 | GP Russia 2020, anteprima McLaren: parlano Norris, Sainz e Piers Thynne

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’anteprima del team McLaren per il GP Russia 2020

Lando Norris: “Andiamo in Russia questo weekend, per il primo back-to-back della stagione. Dopo tre triple-header, il programma si normalizza un po’ per le prossime gare. Avere del tempo per ricaricare le energie dopo nove gare in 11 settimane era davvero necessario, ma ora sono pronto a tornare in pista. Siamo consapevoli di avere il nostro bel da fare con una competizione a centro gruppo così dura, ma speriamo di poter partire bene sin dalla FP1. La pista di Sochi presenta le sue sfide, con un misto di curve a 90° e lunghi rettilinei, per non parlare di curva 3, così lunga e a 180°. Dopo il Mugello sarà bello poter avere il pubblico sugli spalti a tifare per noi. Ovviamente la priorità è che la gara si svolga in sicurezza, e noi vogliamo regalare il miglior spettacolo possibile“.

Carlos Sainz: “Il terzo triple-header della stagione ci ha consegnato degli alti e dei bassi. Il gran risultato di Monza ha dato una spinta a tutto il team, ma quello che è successo al Mugello spero non si ripeta più. Come ho già detto, è importante che tutti siamo rimasti incolumi, ma sono certo che in Russia ne discuteremo nuovamente tutti assieme, in modo da capire cosa sia successo e fare di tutto per evitare che succeda di nuovo. Nove gare in 11 settimane sono state uno sforzo molto duro per il team, ragion per cui è stato bello poter avere del tempo per resettare tutto, analizzare correttamente le ultime gare e ricaricare le batterie. Non vedo l’ora che arrivi il Gran Premio di Russia. La scorsa stagione conclusi in 6° posizione, raccogliendo bei punti; ma è stato un anno fa e ora dobbiamo affrontare nuove sfide e una lotta molto serrata per entrare in zona punti. Vogliamo stare al passo della concorrenza, massimizzare ogni opportunità e portare a casa un buon risultato. Conquistiamolo!“.

Piers Thynne, Production Director: “Prepararsi in vista della Russia per il primo back-to-back della stagione porta con sé sfide diverse rispetto ai precedenti triple-header, a causa dei trasporti e delle tempistiche logisticamente più complicate. Nel corso dei primi triple-header il team di produzione all’MTC ha svolto un lavoro straordinario, assicurandosi che avessimo tutte le parti di cui avevamo bisogno in così poco tempo. È stato un vero peccato che al Mugello Carlos sia rimasto coinvolto in quell’incidente, ma sono contento che nessuno sia rimasto ferito. Dal punto di vista produttivo, al Mugello abbiamo perso parti importanti, che dovranno essere ripreparate in vista di Sochi. Tutta la fabbrica, in tutte le sue aree, continua a raccogliere la sfida di lavorare come un team unico, per portare parti e sviluppi al team in pista, garantendoci tutte le opportunità di consolidarci e migliorare. Anche se siamo a metà stagione, dobbiamo continuare a focalizzarci sui nostri obiettivi e lavorare duramente. Mantenere un equilibrio delle risorse tra gli aggiornamenti sulla macchina, i pezzi di ricambio e il progetto della macchina del prossimo anno rappresenta una sfida entusiasmante in questa stagione così compatta. Nelle prossime gare porteremo alcuni aggiornamenti sulla macchina, con l’obiettivo di progredire ancora“.

Immagine di copertina: Twitter – McLaren

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

F1 | GP Russia 2020, anteprima McLaren: parlano Norris, Sainz e Piers Thynne 1
Gianluca Zippo
Classe 1988. Laureato in Giurisprudenza, ancora in cerca della sua 'strada'. Appassionato di sport in generale, malato in particolare di Formula 1 e calcio, senza disprezzare MotoGP e NBA. Michael Schumacher, Valentino Rossi, Andriy Shevchenko, Marco Pantani e Stephen Curry i miei 'fari'.

ALTRI DALL'AUTORE