F1 | GP Qatar 2021: la gara di Sergio Perez (Red Bull), quarto

Segue l’analisi del GP Qatar 2021 di F1 di Sergio Perez. Il pilota messicano del team Red Bull ha chiuso quarto sotto la bandiera a scacchi

GP Qatar 2021, leggi il risultato di gara e la cronaca

Prima parte di gara di rimonta per il messicano che dall’11a posizione si rende protagonista di un’ottima serie di sorpassi che lo portano fino alla 4a. Alle spalle di Alonso, non sembra in grado di riprendere lo spagnolo e quindi la Red Bull decide di richiamarlo ai box per provare un comunque difficile under-cut. Nonostante le coperture molto più fresche, Perez non riesce ad essere più veloce di Alonso, anche a causa dei sorpassi che si vede costretto a fari, quindi, l’asturiano può fermarsi e tornare in pista senza perdere la posizione. Tuttavia, l’alfiere della Alpine non riesce ad essere così efficace con le gomme a mescola Dura e Perez può così sopravanzarlo in pista, nonostante la strenua difesa dello spagnolo. Salito così in 4a piazza, il messicano prova a riavvicinarsi a Bottas ma alla fine non ne ha necessità in quanto la foratura sofferta da quest’ultimo gli fa ereditare il 3° posto alle spalle di Verstappen. Seguendo la strategia programmata ad inizio gara, Perez rientra ai box per la seconda sosta al 41° passaggio, scende al 7° posto e come era successo nelle prime tornate è costretto a rimontare. Liberatosi senza troppi problemi di Stroll, deve lottare di più con Ocon ma sale comunque in 5a piazza. La sosta di Norris lo fa salire in 4a e anche se recupera terreno su Alonso non sembra in grado di riprenderlo. Negli ultimi passaggi i tempi della Alpine numero 14 si alzano notevolmente ma l’attivazione del regime di Virtual Safety Car impedisce a Perez di sfruttare a pieno le difficoltà del due volte Campione del mondo. Infatti, nonostante l’ultimo disperato tentativo, il messicano si deve accontentare della 4a posizione finale. Con questo risultato la Red Bull si riavvicina nuovamente alla Mercedes nel Mondiale Costruttori ma ciò è dovuto soprattutto al ritiro di Bottas, che sembrava in grado di poter salire sul podio, a causa dei danni dovuti alla foratura che lo aveva relegato nelle ultime posizioni.

Immagine di copertina: Twitter / Red Bull Racing

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS