F1 | GP Qatar 2021, FP2: Bottas in testa, Gasly ancora secondo poi Verstappen e Hamilton

Al primo posto Valtteri Bottas ma la sorpresa del venerdì è Pierre Gasly, ancora secondo. Verstappen è terzo davanti a Hamilton mentre arrancano le Ferrari: decimo Sainz, tredicesimo Leclerc.

Il venerdì del GP del Qatar va in archivio con la Mercedes di Valtteri Bottas in cima alla classifica dei tempi al termine della seconda sessione di prove libere. Il turno si è corso di notte, con le luci dei riflettori ad illuminare il circuito di Losail. La pista, più pulita e gommata rispetto alle prime libere, ha raggiunto i 29° nel corso del turno, restituendo una classifica compatta e combattuta.

Come anticipato nel primo paragrafo è Valtteri Bottas il più veloce. Il finnico ha stampato il miglior tempo sia nel primo valzer di simulazioni qualifica con gomme medie (C2) sia nel successivo tentativo svoltosi con pneumatici morbidi (C3). Bottas ha stabilito il record in 1:23.148, riferimento cronometrico raggiunto due giri dopo l’1:23.154, tempo cancellato per l’uscita di pista tra le curve 7 e 8. Come successo nella prima sessione al secondo posto troviamo l’Alpha Tauri di Pierre Gasly, decisamente in forma tra le sedici pieghe di Losail. Il francese ha girato solamente due decimi più lento di Bottas, confermando l’ottima progressione già vista nella sessione inaugurale del GP del Qatar.

Al terzo posto c’è il leader della classifica piloti Max Verstappen, autore di una simulazione qualifica non perfetta a causa di una escursione al di fuori del tracciato in curva 10. Red Bull è tornata al centro dell’attenzione per la questione DRS, ancora una volta inquadrato con insistenza dalla regia internazionale per via delle evidenti oscillazioni in pieno rettilineo. Sia la RB16B di Verstappen sia sulla vettura di Pérez si è presentato questo fenomeno, ormai presente da più weekend in casa Red Bull.

Lewis Hamilton non va oltre il quarto posto, stessa casella delle FP1, sebbene il ritardo da Verstappen sia di quasi mezzo decimo. Vedendo la prestazione di Bottas si può intuire quanto margine abbia il sette volte iridato, seguito a breve distanza da un’altra monoposto motorizzata Mercedes: la McLaren di Lando Norris. Proprio il giovane inglese ha mostrato i progressi più evidenti rispetto alle prime libere, dove aveva dimostrato di poter ambire ad ottimi tempi con la gomma media. Utilizzando la morbida Norris ha raggiunto il quinto posto a meno di mezzo secondo dal tempo di Bottas.

Ottima sessione di prove libere per Lance Stroll, in FP1 bloccato ai box da un problema idraulico. Il canadese è riuscito a confezionare un buon tempo, battendo Yuki Tsunoda e Sergio Pérez, rispettivamente in settima e ottava posizione. Se Tsunoda si possa ritenere ampiamente soddisfatto lo stesso non si potrebbe dire per il secondo pilota Red Bull. Così come in FP1 il distacco dalla vetta si rivela abbastanza importante, sebbene i decimi di differenza da Verstappen siano ora diventati tre.

Aston Martin chiude il venerdì con entrambe le vetture tra i primi dieci classificati anche grazie alla prestazione di Sebastian Vettel, nono e davanti di un soffio alla Ferrari di Carlos Sainz. Proprio la Scuderia di Maranello non ha trovato la giusta velocità nella sessione serale mancando la Top10 con Charles Leclerc, solamente tredicesimo. Ciò che, comunque, si può notare è l’estremo equilibrio nella parte centrale della classifica, zona in cui molte vetture si ritrovano separate da pochi millesimi di secondo. Tra le Ferrari di Sainz e Leclerc, per esempio, ci sono le Alpine di Esteban Ocon e Fernando Alonso, divise da distacchi millesimali. Lo stesso discorso si può allargare a Daniel Ricciardo, quattordicesimo sì ma a soli quattro decimi dalla quinta posizione.

I divari diventano più ampi da Kimi Räikkönen in poi. Il finlandese è quindicesimo ad un secondo e mezzo dalla vetta e precede George Russell, Antonio Giovinazzi, Nicholas Latifi e Mick Schumacher, ultimo dei piloti con un tempo all’attivo. Guardando la classifica finale, infatti, non compare alcun crono di Nikita Mazepin, rimasto a guardare la sessione dal muretto per via della sostituzione del telaio decisa dal personale Haas tra il primo ed il secondo turno di prove libere.

FORMULA 1 | GP QATAR 2021 | RISULTATI UFFICIALI FP2

FORMULA 1 | GP QATAR 2021 | RISULTATI UFFICIALI FP2
Fonte: Facebook – F1

I riflettori del Losail International Circuit torneranno protagonisti domani con il terzo turno di prove libere, in programma per le ore 12:00 italiane. Poco dopo sarà il turno delle qualifiche, previste dalle ore 15:00 alle 16:00.

Immagine di copertina: Twitter – F1

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

WRC | Nasce il FIA Global Rally Ranking

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS