F1 | GP Portogallo 2021, la cronaca delle qualifiche

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Pole position per Bottas nel GP Portogallo. Soli 7 millesimi di vantaggio su Hamilton

Segue la cronaca delle qualifiche del GP Portogallo 2021, terza prova del mondiale di Formula 1 che vede Valtteri Bottas in pole davanti a Lewis Hamilton e Max Verstappen.

Q1

Dentro Ferrari, Haas e McLaren per la prima parte delle qualifiche con le monoposto Papaya che scelgono la gomma media per il loro primo tentativo, le uniche tra tutte le prime quindici vetture che lasciano la pitlane.

Sulla Mercedes di Bottas è stato sostituito un sensore nella zona del cambio ed il finlandese è momentaneamente ancora ai box. Norris si porta in testa davanti alle Haas ma sono tempi lenti. Stroll scende a 1:22.753 e Russell abbassa ancora il limite a 1:20.712. La classifica si aggiorna rapidamente con Vettel, Raikkonen e Giovinazzi che si alternano in prima posizione. Si comincia a scendere sotto il minuto e 20 con Sainz che va al comando con 1:19.480 davanti a Gasly e Norris. Verstappen e Bottas si portano rispettivamente a 8 e 10 millesimi dallo spagnolo, con Hamilton e Perez che devono ancora far segnare un tempo di rilievo. Molto bene le Alpine che si piazzano in quarta e quinta posizione con Alonso e Ocon. Arriva poi lo strappo di Hamilton che scende sotto il minuto e 19 e arriva a 1:18.726 davanti a Sainz, che ha migliorato ma resta quasi a sei decimi, e Perez a 611 millesimi. Il tempo dell’inglese viene però cancellato e l’inglese si trova ancora in ultima posizione.

Bottas si porta in testa in 1:19.205, mentre il compagno con un altro giro sale in quinta piazza a 288 millesimi dalla vetta. Perez va in testacoda in curva 4, ma riesce a ripartire dalla ghiaia.

La pista cambia e gli ultimi giri permettono notevoli miglioramenti. Vettel sale in quarta posizione scalando in quinta quando Norris va in testa in 1:18.794. In fondo migliorano tutti e quindi non è ancora finita. La sorpresa è Daniel Ricciardo, escluso dal Q1 con Norris secondo dietro Bottas. Bene Vettel, ottavo mentre Stroll resta escluso insieme all’australiano della McLaren, a Latifi ed alle Haas di Schumacher e Mazepin.

Q2

La Q2 inizia con più di metà macchine in pista su gomme medie: Mercedes Ferrari, Red Bull, Alfa. Il primo giro veloce è quello di Carlos Sainz con la Ferrari, che si porta a 1:19.650 con il suo primo tentativo. Alcuni piloti preferiscono un doppio giro di riscaldamento prima di spingere. Leclerc va in testa in 1:19.434, ma subito dopo arriva Max Verstappen con 1:19.099. Le Mercedes sembrano però davvero in palla: Bottas va in testa con 1:18.458, Hamilton scende addirittura a 1:17.968. Norris è terzo davanti ad Ocon, Perez, Vettel, Verstappen, Gasly, Leclerc ed Alonso. Il monegasco con un secondo giro sale in ottava. Mercedes, Red Bull e Ferrari hanno girato con gomma gialla. Verstappen con un secondo giro sale in quinta posizione. La situazione ora vede Hamilton davanti a Bottas, Norris, Ocon, Verstappen, Perez, Vettel, Leclerc, Gasly, Alonso nei primi dieci. Seguono Russell, Tsunoda, Sainz, Giovinazzi e Raikkonen.

Il monegasco esce per un altro giro ma ancora con gomma media nonostante la nona posizione. Si torna in pista per gli ultimi giri.

Sainz non si migliora, Leclerc nemmeno e devono arrivare tutti gli altri. Vettel nemmeno. Occhio alle AlphaTauri. Gasly sale in ottava posizione ma viene scalzato dalle due Ferrari. George Russell per soli 57 millesimi rimane escluso insieme a Giovinazzi, Alonso, Tsunoda e Raikkonen. Vettel va in Q3 insieme a Mercedes, Ferrari, Red Bull, Ocon, Norris, Gasly.

Q3

Tutti dentro con gomma rossa per il primo tentativo della Q3, ma si tratta inizialmente di giri di riscaldamento. Ocon è il primo a girare “forte” in 1:19.482. Verstappen si porta in testa con 1:18.209 ma il suo tempo viene cancellato. Norris sale così in testa in 1:19.116 ma arrivano le Mercedes. Bottas va al comando in 1:18.348 con Hamilton a soli 7 millesimi.

Perez è terzo a mezzo secondo davanti a Sainz, Norris, Leclerc, Gasly, Ocon e Vettel, mentre l’olandese dovrà fare un altro giro. Le due Mercedes escono per il secondo tempo con gomma gialla, mentre Verstappen riprova con la rossa. L’olandese si lancia subito per il suo giro che lo porta al terzo posto dietro le Mercedes. Sainz si migliora ma resta quinto ed è così per gli altri, con Bottas che mantiene la pole per sette millesimi su Hamilton. Verstappen si gioca la pole con il giro cancellato e resta terzo davanti a Perez. Sainz ottimo quinto con la Ferrari su Ocon, Norris, Leclerc, Gasly e Vettel.

Immagine di copertina: Twitter – Mercedes

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci