Matomo

F1 | GP Portogallo 2020: la gara di Max Verstappen (Red Bull), terzo al traguardo

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’analisi del GP Portogallo 2020 di Max Verstappen. Il pilota olandese del team Red Bull ha chiuso terzo sotto la bandiera a scacchi

GP Portogallo 2020, leggi il risultato di gara e la cronaca

Ottimo spunto dell’olandese che riesce a salire in 2a posizione dopo la prima curva, ma viene infilato nuovamente da Bottas e scende al 3° posto. La manovra del finlandese non gli consente di avere una buona uscita dalla curva e viene affiancato da Perez con cui entra in contatto. Per fortuna di Verstappen, la sua vettura non riporta danni mentre il messicano finisce in testacoda. I problemi per l’alfiere della Red Bull continuano e, finendo ancora largo di traiettoria, viene sopravanzato da Sainz. La pista scivolosa lo mette molto in difficoltà, tanto che alla penultima curva subisce il sorpasso anche da parte di Norris. Una volta che la pista si è asciugata, l’olandese riesce finalmente a sfruttare il potenziale della sua Red Bull e risale senza problemi in 3a piazza.

Essendo partito con le coperture Soft, si ferma prima rispetto alle due Mercedes e a Leclerc, scendendo al 6° posto. Una volta che anche gli altri piloti effettuano le loro soste torna al terzo posto e grazie alle gomme Medie, davvero performanti sul tracciato portoghese, tiene un ritmo decisamente migliore a quello della Ferrari del monegasco e consolida la sua 3a posizione. Negli ultimi passaggi recupera anche terreno su Bottas, ma il finlandese rimane comunque decisamente troppo distante per poter pensare ad un attacco. Per la quinta volta in stagione il podio viene occupato dalle due Mercedes e da Verstappen che continua nella sua personale serie di risultati che lo vedono sempre terminare sul podio, a meno dei ritiri, nel 2020.

Immagine di copertina: Twitter – Red Bull

ULTIMI ARTICOLI

MotoGP | Riuscita la terza operazione al braccio per Marc Márquez

Dopo otto ore in sala operatoria all’ospedale di Madrid, una nuova placca è stata inserita con successo sul braccio infortunato.

MONOPOSTO by SAURO

ALTRI DALL'AUTORE