F1 | GP Portogallo 2020, FP2: ancora Bottas al top. Due bandiere rosse, incidente Verstappen-Stroll

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Sessione difficile a causa delle interruzioni. Ferrari al 4° e 6° posto

Valtteri Bottas è ancora il migliore nella seconda sessione di prove libere del GP Portogallo con la Mercedes. Il pilota finlandese ha fatto segnare il tempo di 1:17.940 in una sessione pomeridiana decisamente complicata, come vedremo tra poco; Bottas ha ottenuto il suo tempo con gomma soft lasciando a sei decimi la Red Bull di Max Verstappen, autore del suo giro più veloce con la gomma media e protagonista della seconda bandiera rossa di giornata.

Terza posizione per la McLaren di Lando Norris. L’inglese, nascosto al mattino, ha ottenuto il suo tempo con gomma soft rimediando otto decimi di ritardo dalla Mercedes di Bottas. Quarta posizione per la Ferrari di Charles Leclerc, che conferma il buon risultato del mattino girando a 9 decimi da Bottas ma con gomma media. Alternanza Ferrari McLaren che continua: Carlos Sainz è quinto con la MCL35 davanti a Sebastian Vettel con la SF1000, entrambi già oltre il secondo di distacco.

Settima posizione per l’AlphaTauri di Pierre Gasly, protagonista della prima bandiera rossa del pomeriggio. Il francese precede la Mercedes di Lewis Hamilton. Il campione in carica non è riuscito a mettere insieme un giro buono nei brevi periodi a disposizione di questa sessione.

A chiudere la top ten ci sono la Renault di Esteban Ocon ad un secondo e mezzo da Bottas e la seconda Red Bull di Alex Albon, a 1.7.

La sessione è stata a dir poco travagliata. La prima mezz’ora, infatti, è stata destinata ai test Pirelli con mescole 2021. Al ritorno alle gomme 2020, è stato poco il tempo a disposizione dei team per il lavoro in vista di qualifiche e gara.

Poco prima di metà sessione l’AlphaTauri di Pierre Gasly è andata letteralmente a fuoco sul posteriore, obbligando i commissari a ricorrere con forza agli estintori per spegnere il principio di incendio che stava già iniziando a mangiare la carrozzeria della monoposto.

L’onboard ha mostrato Gasly procedere lentamente col volante spento, fino ad essere costretto ad abbandonare la monoposto con il fumo che stava già uscendo copioso dall’airbox e dal retro.

Dopo venti minuti le prove sono ripartite, ma a 25 dal termine l’attività è stata sospesa nuovamente per un incidente che ha coinvolto Max Verstappen e Lance Stroll in curva 1.

L’olandese ha preso la scia della Racing Point sul rettilineo di partenza pensando che il canadese avesse terminato il suo giro. Una volta giunti alla frenata della prima curva, il canadese ha chiuso la traiettoria sorprendendo la Red Bull.

Nello scontro la Racing Point si è insabbiata nella via di fuga, mentre Verstappen è riuscito a tornare ai box in autonomia. I due sono stati messi sotto investigazione dagli steward, che decideranno se comminare una penalità ad uno dei due piloti.

La sessione è ripartita a soli otto minuti dal termine ma senza ulteriori spunti interessanti. Da segnalare, dopo i 65 tempi annullati in FP1 a causa dei track limits, decine di altri crono cancellati anche nella seconda sessione.

Seguono i tempi di sessione.

A seguire, in serata, le dichiarazioni dei piloti.

Immagine: Twitter / Mercedes


Resta aggiornato su Google News e Twitter

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci