F1 | GP Olanda 2022, la cronaca della gara

Danilo Lunetta - 4 Settembre 2022 - 17:45

Verstappen vince davanti a Russell e Leclerc

A seguire la cronaca della gara del GP Olanda 2022, quindicesima prova del mondiale di F1, vinto da Max Verstappen su George Russell e Charles Leclerc.

Sotto il resoconto con la griglia di partenza, situazione penalità e pneumatici disponibili.

Le condizioni metereologiche sono di sole e alte temperature.

La maggior parte dei piloti in griglia sceglie di partire su pneumatici soft, Hamilton, Russell, Norris, Schumacher, Albon, Magnussen optano per le medium.

Giro 1 | Partenza regolare con Leclerc che ci prova ma Verstappen chiude bene, Hamilton tenta all’interno di Sainz ma lo spagnolo tiene anche con l’aiuto di un leggero contatto, Russell perde la P6 su Norris. Da segnalare la buona partenza di Ocon che da P11 sale in P9.


Giro 2 | Magnussen arriva lungo ed urta le barriere in curva 2 ma riesce a rientrare in pista.
Giro 3 | Verstappen allunga sopra il secondo di gap ed esce dalla zona DRS.
Giro 4 | Russell si riprende la P6 su Norris in curva 1.
Giro 5 | Hamilton è molto vicino a Sainz così come Leclerc è appena sopra il secondo di gap da Verstappen.
Giro 7 | GPV di Leclerc in 1.16.213, Sainz si trova ancora sotto la pressione di Hamilton.

Giro 8 | Risponde Verstappen che riallunga sopra il secondo e mezzo.
Giro 10 | Alonso si prende la P12 su Gasly in curva 1 all’esterno. Verstappen e Leclerc fanno un altro ritmo rispetto al resto del gruppo, solo Hamilton pare avere un passo simile ma resta bloccato alle spalle di Sainz.
Giro 12 | Alonso sorpassa anche Tsunoda per la P11 in curva 1. Gasly, Vettel e Ricciardo hanno già effettuato la loro prima sosta.
Giro 13 | Pit stop per Alonso che passa su pneumatici hard e rientra in pista in P16 davanti a Gasly.
Giro 14 | Max allunga a 2.5 secondi il vantaggio su Leclerc. Pit stop per Tsunoda e Schumacher.
Giro 15 | Pit stop per Sainz e Perez, lunghissimo quello di Carlos – 12.7 secondi – per la mancanza della posteriore sinistra al pit. Perez rientra in P8 e Sainz in P11.

Giro 16 | Verstappen guadagna tantissimo su Leclerc e adesso il gap è salito a 4.5 secondi.

Giro 18 | Pit stop per Leclerc che monta pneumatici medium e rientra in pista in P4 a 11 secondi da Russell. Anche Norris ai box e rientra in P9 alle spalle di Sainz.
Giro 19 | Pit stop per Verstappen che monta pneumatici medium e torna in pista in P3 con 4.5 secondi di margine su Leclerc.
Giro 20 | GPV per Perez in 1.16.138. Sainz si prende la P6 su Albon in curva 1.

Giro 21 | GPV di Verstappen in 1.15.904 che accorcia sulle due Mercedes.
Giro 22 | Hamilton e Russell prolungano il loro stint su pneumatici medium e tengono comunque un ottimo ritmo.
Giro 23 | Il gap di Russell su Verstappen scende sotto i 3 secondi. Il ritmo di Sainz è molto lento, possibile che il fondo della sua F1-75 sia stato danneggiato nell’incidente in curva 1 con Hamilton al giro 1.
Giro 25 | Leclerc viene avvisato che la strategia delle Mercedes potrebbe essere a singola sosta.

Giro 27 | Il gap di Verstappen da Russell scende sotto il secondo.
Giro 28 | GPV per Verstappen in 1.15.725 e sorpasso in curva 1 su Russell per la P2.

Giro 30 | Pit stop per Hamilton che monta pneumatici hard e torna in pista in P5 a 6 secondi da Perez.

Giro 32 | Pit stop anche per Russell, anche lui su hard rientra in pista in P5 a 7 secondi da Hamilton.
Giro 33 | Il gap di Verstappen su Leclerc è di 8 secondi.
Giro 34 | GPV di Russell in 1.15.477 che accorcia a 6.5 secondi da Hamilton che a sua volta si avvicina a 2 secondi da Perez.
Giro 35 | GPV di Hamilton in 1.15.472 che scende sotto il secondo da Perez.
Giro 36 | GPV di Russell in 1.15.422 mentre Hamilton ci prova in curva 1 su Perez ma il messicano resiste duro e chiude la porta in faccia a Lewis.

Giro 37 | Ancora ingaggiati Hamilton e Perez ma questa volta Lewis passa in curva 1. In uscita da curva 1 i due si trovano Vettel in mezzo alla traiettoria mentre il tedesco rientrava in pista dai box e perdono tantissimo tempo da Leclerc, con Perez che ha anche provato a rispondere per riprendersi la posizione.
Giro 38 | Russell è già sugli scarichi di Perez.
Giro 39 | GPV di Hamilton in 1.15.116 che recupera 1.4 secondi su Leclerc e 1.1 su Verstappen. Russell si prende la P4 su Perez in curva 1.
Giro 41 | Pit stop per Perez che passa su pneumatici hard e rientra in pista in P7 appena davanti ad Alonso.

Giro 43 | GPV per Perez in 1.14.930 che è già sugli scarichi di Norris.
Giro 44 | Pit stop per Sainz che rientra in pista in P8 su pneumatici hard. Tsunoda si ferma a bordo pista per errore nel fissaggio degli pneumatici al pit stop.
Giro 45 | Errore nella segnalazione di Tsunoda che torna regolarmente in marcia.

Giro 46 | Pit stop per Leclerc che monta pneumatici hard e rientra in pista in P4 a 19 secondi da Russell.
Giro 47 | Ancora problemi tecnici al pit per Tsunoda, forse legati alle cinture di sicurezza.

Giro 48 | Tsunoda procede lentamente in pista, si ferma e causa VSC. Si fermano ai box Norris e Alonso che tornano in pista alle spalle di Sainz.

Giro 49 | Pit stop anche per Verstappen, Hamilton e Russell: Max passa su hard mentre i due Mercedes su medium mantenendo tutti la posizione su Leclerc.
Giro 50 | VSC ending. Verstappen ha 12 secondi di gap su Hamilton, Lewis 3 su Russell. Leclerc si trova a 5 secondi dalla seconda Mercedes.
Giro 51 | GPV di Alonso in 1.14.563.
Giro 52 | Risponde Verstappen in 1.14.454 ma ancora meglio Russell in 1.14.223. Ancora GPV di Alonso in 1.14.144 che si trova sugli scarichi di Norris.
Giro 53 | Crolla il ritmo di Leclerc che gira un secondo più lento delle due Mercedes.
Giro 54 | GPV di Russell in 1.13.947, le due Mercedes tentano il tutto per tutto per andare a prendere Max.

Giro 55 | GPV di Hamilton in 1.13.8.

Giro 56 | Bottas si ferma in prossimità di curva 1 e proprio mentre Sainz stava attaccando Ocon arriva la bandiera gialla. Safety Car in pista.
Giro 57 | Pit stop per Verstappen, Leclerc e Perez che rientrano alle spalle delle Mercedes: Max e Charles sono su soft mentre Perez è su medium.
Giro 58 | Le vetture sono obbligate a passare in pit lane e Russell e Sainz ne approfittano per un pit stop rapido. Russell perde la posizione su Verstappen mentre Sainz è protagonista di unsafe release.
Giro 60 | Safety Car ending.

Giro 61 | Verstappen sorpassa immediatamente Hamilton sul rettilineo, Leclerc ci prova su Russell e Sainz si prende la P5 su Perez.

Giro 62 | GPV per Verstappen in 1.13.682 che allunga già sopra i due secondi..
Giro 63 | Ancora GPV per Max in 1.13.652.

Giro 64 | Russell si prende la P2 su Hamilton già sul rettilineo principale.
Giro 65 | Ci prova anche Leclerc per la P3 in curva 1 ma Hamilton resiste. Russell prova ad andare a caccia di Verstappen.
Giro 66 | Leclerc si prende la P3 su Hamilton in curva 1.
Giro 68 | Hamilton riprende un discreto ritmo e resta vicino a Leclerc. 5 secondi di penalità per Sainz che, inoltre, gira con un pessimo ritmo.

Giro 70 | Ci prova Perez su Sainz ma lo spagnolo resiste bene in curva 1 con il messicano che finisce sulla ghiaia e si ritrova Alonso sugli scarichi.
Giro 72 | Inizia l’ultimo giro per Verstappen.

Max Verstappen vince il GP Olanda 2022, altra gara magistrale per il campione del mondo che si avvicina sempre di più al bis iridato. Quarta vittoria consecutiva e decima stagionale per l’olandese. Secondo un ottimo George Russell ancora una volta bravo ad approfittare degli eventi favorevoli per conquistare un altro podio e battere il compagno di squadra. Terzo e podio ritrovato per un buon Leclerc che ottiene il massimo da un’altra gara complicata sotto tutti i punti di vista per la Ferrari. P4 per un amareggiatissimo Lewis Hamilton che vedeva concretamente la chance di vincere il GP ma un errore di strategia al pit Mercedes lo relega fuori dal podio. Quinto è Sergio Perez, gara deludente del messicano che viene sorpassato diverse volte in pista nonostante una vettura molto performante. P6 per un grande Fernando Alonso, gara di ritmo e attacco per il veterano spagnolo. Settima posizione per Lando Norris, buona la prestazione dell’inglese della McLaren ma il duello con l’Alpine di Fernando lo vede uscire sconfitto. Carlos Sainz chiude in ottava posizione in seguito alla penalità per unsafe release – quinto al traguardo – ma la performance dello spagnolo è stata comunque molto deludente in aggiunta agli errori del team e alla sfortuna. Chiudono la top ten Esteban Ocon in P9 ed un ottimo Lance Stroll in P10.

Immagine di copertina: Red Bull Content Pool