F1 | GP Monaco 2023, la cronaca della gara

F1GP MonacoGran Premi
Tempo di lettura: 6 minuti
di Danilo Lunetta @LunettaDanilo
28 Maggio 2023 - 18:00
Home  »  F1GP MonacoGran Premi

Verstappen vince davanti a Alonso e Ocon

A seguire la cronaca della gara del GP Monaco 2023, settima prova del mondiale di F1, vinto da Max Verstappen su Fernando Alonso ed Esteban Ocon.

Sotto il resoconto con la griglia di partenza, situazione penalità e pneumatici disponibili.

Il duello per la vittoria sarà quasi sicuramente tra Max Verstappen e Fernando Alonso, ma attenzione alle alte probabilità di pioggia, prevista intorno a metà gara. Grande opportunità per Esteban Ocon che scatta dalla P3 mentre le Ferrari di Sainz e Leclerc, rispettivamente in P4 e P6 – dopo la penalità di 3 posizioni per Charles – cercheranno di risalire fino alle posizioni da podio. In mezzo a loro, Lewis Hamilton con la rivoluzionata Mercedes W14.

Pneumatici soft per Zhou, hard per Alonso, Sainz, Leclerc, Gasly, Piastri, Stroll, Bottas, Magnussen, , tutti gli altri piloti su medium. Inizia il formation lap.

Giro 1 | Partenza regolare con i piloti in top ten a mantenere le posizioni iniziali. Hulkenberg, Zhou e Perez ai box per montare le hard.
Giro 2 | Prova a scappare Max mettendo 1.5 secondi tra sé e Alonso.
Giro 3 | Notata la posizione di partenza di Russell, possibile penalità in arrivo per l’inglese.
Giro 5 | 5 secondi di penalità per Hulkenberg, causing a collision. Verstappen tiene un ritmo abbastanza alto facendo elastico su Fernando.
Giro 6 | GPV di Perez in 1.16.269 mentre Verstappen gira in 1.18.
Giro 7 | Tra Alonso e Ocon si è già aperto un margine di 8 secondi. Non necessaria l’investigazione su Russell.
Giro 9 | Verstappen e Alonso fanno gara a sé: tra pochi giri Max avrà la finestra di gap per fare pit stop e restare davanti ad Ocon.
Giro 10 | 2.8 secondi il gap tra Verstappen e Alonso.
Giro 11 | Sainz prova ad attaccare Ocon fuori dal tunnel ma tampona il retrotreno del francese danneggiando la sua ala anteriore.
Giro 12 | Non rientra ai box Sainz, può proseguire nonostante si sia staccato l’endplate sinistro della sua ala anteriore.
Giro 13 | Salito a 4 secondi il gap tra Verstappen e Alonso.
Giro 14 | Lamenta problemi Fernando che perde più di un secondo da Max.
Giro 15 | Si riprende un po’ il ritmo di Alonso che continua a perdere ma meno rispetto al giro scorso.
Giro 17 | Bandiera bianco – nera per Sainz, ammonizione per aver causato la collisione con Ocon. Magnussen compie il primo sorpasso della gara su Sargeant per la P15.
Giro 18 | Anche Stroll e Perez si prendono il sorpasso su Sargeant.
Giro 19 | Bottas si prende la P13 su Albon al tornantino, entrambe le Williams in crisi con le gomme.
Giro 20 | Pit stop per Albon. Hulkenberg sorpassa prima Zhou e poi Sargeant.
Giro 21 | Il gap tra Verstappen e Alonso è ormai salito a 9 secondi.
Giro 24 | Situazione di stallo, classifica: Verstappen, Alonso, Ocon, Sainz, Hamilton, Leclerc, Gasly Russell, Tsunoda, Norris, Piastri, De Vries, Bottas, Magnussen, Stroll, Perez, Hulkenberg, Zhou, Albon e Sargeant.
Giro 29 | Verstappen è arrivato ai primi doppiaggi.
Giro 31 | Alcuni team segnalano probabilità di pioggia in aumento nei prossimi minuti.
Giro 32 | Prima mossa strategica al vertice: pit stop per Hamilton che passa su hard e rientra in pista P8. Perez passa Stroll per la P15 ma con un sorpasso controverso alla chicane del Porto.
Giro 33 | Pit stop per Ocon che con un pit stop lento rientra di poco davanti a Hamilton.
Giro 34 | GPV per Hamilton in 1.15.650 mentre Sainz rientra ai box: lo spagnolo torna in pista tra Ocon e Hamilton.
Giro 35 | Sotto investigazione il contatto tra Perez e Stroll. Stroll si riprende la posizione su Perez dopo che il messicano danneggia la sua ala anteriore attaccando Magnussen.
Giro 36 | Pit stop per Perez per la sostituzione dell’ala anteriore.
Giro 37 | 7.5 secondi il gap tra Verstappen e Alonso.
Giro 41 | Fase di calma della gara dopo i primi pit stop nella zona alta della classifica.
Giro 44 | Si alza pesantemente il ritmo di Leclerc.
Giro 45 | Pit stop per Leclerc che rientra in P8 alle spalle di Hamilton su medium.
Giro 47 | Sembra che la pioggia possa arrivare a breve ma ancora nessuna goccia sul tracciato monegasco.
Giro 48 | Pit stop per Gasly che rientra in pista a pochi decimi da Leclerc in P8.
Giro 50 | Lo stint di Verstappen sulle medie è molto lungo: Max non vuole fare pit per il rischio pioggia ed evitare di subire la beffa da Alonso.
Giro 52 | Pit stop per Norris che rientra in pista in P11. Arriva la pioggia nel settore centrale.
Giro 54 | Fase super concitata con duelli nelle posizioni alte ma senza sorpassi.
Giro 55 | Alonso entra ai box e monta pneumatici medium. Tantissimi piloti rientrano ai box per montare le intermedie, solo le due Ferrari restano fuori nelle posizioni alte. Lungo di Sainz che perde la posizio su Leclerc.
Giro 56 | Alonso di nuovo ai box per montare pneumatici intermedi. Anche Leclerc e Sainz ai box per le intermedie.
Giro 57 | Le posizioni dopo i pit stop: Verstappen, Alonso (furioso perché voleva montare le intermedie fin dall’inizio), Ocon, Hamilton, Russell, Leclerc, Gasly, Sainz, Tsunoda, Piastri, Norris, Bottas, De Vries, Zhou, Albon, Perezm Hulkenberg, Sargeant, Magnussen. Stroll out dopo incidente al tornantino.
Giro 59 | Penalità di 5 secondi per Russell per essere rientrato in pista dopo un lungo in maniera non sicura ed entrando in contatto con Perez.
Giro 60 | Vola Alonso che recupera 3 secondi in un solo giro su Verstappen, distante 18 secondi.
Giro 62 | Verstappen torna ad essere più veloce di Fernando.
Giro 63 | 20 secondi il gap tra Verstappen e Alonso mentre Leclerc si trova a 6.5 secondi da Russell.
Giro 64 | Norris nel frattempo si riprende la P10 su Piastri e si attacca a Tsunoda che segnala problemi ai freni.
Giro 66 | Leclerc sceso a quasi 10 secondi da Russell mentre Verstappen continua a volare anche sul bagnato.
Giro 68 | Norris passa Tsunoda per la P9.
Giro 69 | Anche Piastri sorpassa Tsunoda in curva 1 per la P10, pesanti problemi ai freni per il giapponese.
Giro 73 | Gara che ormai sembra cristallizzata in tutte le posizioni di vertice, nonostante le condizioni miste.
Giro 75 | 26 i secondi che separano Verstappen e Alonso.
Giro 78 | Inizia l’ultimo giro per Max Verstappen.

Max Verstappen vince il GP Monaco 2023 conquistando la quarta vittoria stagionale e la sesta su sei GP per Red Bull. Gara praticamente perfetta per il campione del mondo in carica, condotta in testa per tutti i giri e sempre in controllo. Secondo è un ottimo Fernando Alonso, che ci prova in tutti i modi ma non può nulla contro lo strapotere di Max. Super P3 per Esteban Ocon, indiscutibilmente il migliore del weekend insieme a Verstappen, mentre quarto è un buon Lewis Hamilton. P5 per George Russell e P6 per un deludente – soprattutto sul ritmo – Charles Leclerc che, quanto meno, riesce a mantenere la posizione di partenza. Settimo posto per Pierre Gasly bravo a tenere dietro la seconda Ferrari, quella di un altrettanto deludente Carlos Sainz, mai incisivo e autore di diversi errori. Chiudono la top ten le due McLaren di Lando Norris in P9 e Oscar Piastri in P10.

Immagine di copertina: Red Bull Content Pool

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEWINFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: )
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: )

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live