F1 | GP Monaco 2022, la cronaca delle qualifiche

Pole position per Leclerc davanti a Sainz e Perez

Segue la cronaca delle qualifiche del GP Monaco 2022, settima prova del mondiale di F1. Charles Leclerc è in pole position davanti a Carlos Sainz e Sergio Perez.

https://twitter.com/F1/status/1530548118529376258

https://twitter.com/F1/status/1530548590933905408

Dopo le FP3 l’ottimismo in casa RB è cresciuto e Perez è forse il principale candidato al ruolo di sfidante di Leclerc, idolo di casa e rivale della Ferrari.

Q1

Iniziano le qualifiche: tanto traffico sin dal semaforo verde. Subito dentro le due Mercedes e poco dopo le Red Bull, mentre le due Ferrari sono le ultime a scendere in pista. Primi tempi alti per tutti, tanto carburante a bordo. Perez è il primo con un tempo degno di nota in 1.14.369, lo batte Verstappen in 1.14.295.

Leclerc e Sainz affrontano il primo giro con molta calma. Alonso e Norris si portano davanti a tutti ma Perez e Sainz si mettono in P1 e P2 con lo stesso identico tempo in 1.13.292, Verstappen terzo ad un decimo. Leclerc è il primo a scendere sotto il 13 in 1.12.939. Ancora molto bene Alonso, quarto a mezzo secondo da Charles. Verstappen si avvicina a Leclerc in 1.12.993. Si migliora Hamilton che si porta in P6. Leclerc migliora ancora in 1.12.569 e Sainz gli si avvicina in P2 a soli 47 millesimi.

https://twitter.com/F1/status/1530553483140661248

Nel frattempo molti piloti sono rientrati in pit per montare un nuovo set di pneumatici soft. Nelle posizioni di rincalzo è una continua girandola di scambio di posizioni. Bandiera rossa per incidente di Tsunoda alla chicane fuori dal tunnel: il giapponese tocca il guard rail con l’anteriore sx che immediatamente si fora.

Attualmente esclusi: Ricciardo, Ocon, Latifi, Tsunoda e Zhou, Norris a rischio in P15. Molto complesso riuscire a migliorarsi con 2 minuti e 25 secondi alla fine della sessione e il tanto traffico in pista.

Gasly, Hamilton, le due Haas e le due Alfa Romeo prendono bandiera prima di partire per il loro giro lanciato. Bandiera a scacchi e gli esclusi nell’ordine sono: Albon, Gasly, Stroll, Latifi e Zhou.

https://twitter.com/F1/status/1530555996602617857

https://twitter.com/F1/status/1530556202064674818

Q2

https://twitter.com/F1/status/1530557469352673282

Di nuovo in pista per il Q2: anche questa volta scendono tutti immediatamente in pista con Verstappen a guidare il gruppo. Max ferma il crono in 1.12.551, ma Perez, Sainz e Leclerc lo scavalcano, con il messicano in testa in 1.12.059 e i due ferraristi incollati, a pochi millesimi. Hamilton si porta in P5 a quasi 8 decimi, poi ci sono Norris, Russell, Vettel, Magnussen e Bottas. Alonso risale in P5 a 6 decimi abbondanti da Perez mentre Ocon si porta in P9. Norris sale in quinta. Verstappen si migliora ma resta quarto a due decimi abbondanti, mentre Leclerc è il primo a scendere sotto il 12 in 1.11.864. Anche Perez scende sotto il 12 ma paga quasi un decimo da Charles. Tutti i piloti rientrano ai box per montare un nuovo set di pneumatici soft.

Norris, molto in palla, si porta in P4 a quattro decimi da Leclerc. Russell si migliora in P6 ma a sette decimi dalla testa. Magnussen si porta in P10 ma tanti dietro di lui si stanno migliorando. Hamilton si porta in P7 e Vettel in P8, mentre Verstappen risale in P4 a due decimi e mezzo da Leclerc. Restano esclusi: Tsunoda, Bottas, Magnussen, Ricciardo e Schumacher.

https://twitter.com/F1/status/1530561330054369282

Q3

https://twitter.com/F1/status/1530563213472964608

Semaforo verde: l’ordine per il primo run è Leclerc, Hamilton, Russell, Sainz, Norris, Verstappen, Perez, Vettel. Le due Alpine restano inizialmente ai box. Gran giro di Leclerc in 1.11.376, Sainz è secondo a 225 millesimi da Charles, terzo Perez a 28 millesimi da Carlos e Verstappen quarto a 37 millesimi dal compagno di squadra. Poi troviamo Norris, Hamilton, Russell e Vettel. Arriva Alonso che si porta in P5 con gomme nuove – unico insieme alle due Ferrari e le due Red Bull a tenere due set nuovi per il Q3 – a 871 millesimi da Leclerc. Ocon è decimo.

https://twitter.com/F1/status/1530564248245616641

Rientra in pista Verstappen che si gioca la carta dei due run su questo treno di pneumatici. Spettacolare lo stile di Max in puro overdrive, ma non riesce a migliorarsi al primo giro lanciato. Norris si porta in P5 a 473 millesimi da Leclerc. Rientrano in pista le due Ferrari e Perez. Sale in P6 Russell a 736 millesimi dalla testa. Vola ancora Leclerc ma colpo di scena: Sergio Perez si gira in uscita dal Portier e finisce contro le barriere, Sainz, poco dietro di lui, finisce per urtarlo e i due bloccano la carreggiata causando la bandiera rossa.

Pole position, quindi, per Charles Leclerc, la terza consecutiva, meritatissimo per lui questo risultato. Resta invariata la classifica dietro di lui con Sainz a completare la prima fila tutta Ferrari, Perez in P3 e Verstappen – che si stava migliorando nel primo settore – in P4 e molto deluso. Un grandissimo Lando Norris in P5 davanti a George Russell. Troviamo, poi, Alonso – finito in barriera in discesa al Mirabeau alto contemporaneamente all’incidente di Perez – Hamilton, Vettel ed Ocon.

https://twitter.com/F1/status/1530567179468427265

Immagine di copertina: Media Ferrari

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS