F1 | GP Monaco 2022: anteprima di Montecarlo

Segue l’anteprima del GP Monaco 2022 di P300.it

I motori si sono spenti da pochi giorni ma non c’è tempo di riposare. Montecarlo è pronta per ospitare il GP Monaco 2022, settima prova del mondiale di F1 ad una settimana dal GP di Spagna.

79° GP Monaco
69a edizione valevole per il mondiale di F1
GP 7/23 – 27/29 maggio 2022
Gran Premio #1064

La gara di Barcellona ha visto fortune e sfortune alternate per i protagonisti del mondiale, Charles Leclerc e Max Verstappen. Il monegasco, dopo un errore in Q3, ha conquistato un’importante Pole ed era agilmente al comando della gara quando un problema tecnico alla sua Ferrari ha causato il ritiro della F1-75. Controlli ulteriori hanno evidenziato danni al turbo e all’MGU-H della Rossa di Charles, che dopo pochi giorni proverà subito a rifarsi nel suo GP di casa, fino ad ora amaro di soddisfazioni in F1. Il pilota della Ferrari, infatti, non ha mai visto il traguardo delle gare corse qui.

Per Max Verstappen, invece, il GP di Spagna ha rappresentato il ritorno alla testa del campionato dopo un inizio difficile e dopo un weekend non senza difficoltà. Al sabato l’olandese è stato rallentato da un problema al DRS, che non gli ha premesso di completare il secondo giro della Q3 lasciandolo in seconda posizione dietro Leclerc. In gara Max si è complicato la vita con un errore dopo pochi giri, che l’ha spedito dietro George Russell ed il compagno Pérez. Raggiunto l’inglese della Mercedes, l’ala mobile ha ricominciato a creare problemi. In soccorso del campione in carica sono arrivati il ritiro di Leclerc e la strategia, grazie alla quale la Red Bull ha poi dominato la seconda parte di gara con la doppietta finale.

Negativa la gara del pilota di casa Carlos Sainz: lo spagnolo è incappato in una gara decisamente no, con lo stallo al via e l’errore in curva 4 che gli ha pregiudicato la possibilità di salire sul podio consentendogli di raggiungere la quarta posizione nelle battute finali. Per Sainz la stagione continua con una difficoltà di adattamento alla F1-75 superiore rispetto a quella di Leclerc.

La Mercedes esce rinvigorita dalla trasferta spagnola con Russell 3° e Hamilton 5°, sebbene gli ultimi aggiornamenti non abbiano rappresentato un netto miglioramento in termini di prestazioni rispetto alle prime gare dell’anno.

Il giovane inglese ha ottenuto l’ennesimo arrivo in top 5 dell’anno mentre il sette volte campione del mondo ha rimediato ad un contatto ad inizio gara con Kevin Magnussen, riportandosi nelle prime posizioni dopo aver consigliato al team di ritirare la macchina nelle prime fasi di gara. A Monaco Mercedes non si aspetta di essere al livello di Red Bull e Ferrari, ma come sempre sarà poi la pista a definire le gerarchie tra i vari team.

Il Gran Premio di Monaco si disputa sulle strade del piccolo Principato che si affaccia sulla Costa Azzurra. Il tracciato si snoda per gran pare nel quartiere de La Condamine; la zona di Montecarlo è infatti solo quella nei pressi del Casinò. Dal suo debutto nel Circus la conformazione della pista è cambiata pochissimo. L’ultimo grande cambiamento si ebbe nel 2004 quando fu radicalmente cambiata la zona dei box e i muretti che delimitavano la chicane della piscina e la prima curva furono tolti.

Quello di Monaco è sempre stato considerato un Gran Premio sui generis: spesso capita che a vincere non siano i dominatori della stagione, anche perché non si tratta certo di un tracciato dove la bontà globale della monoposto emerge. Molto importante però è avere una buona trazione. 

Per questo appuntamento Pirelli porterà in pista le mescole più morbide della sua gamma: C3, C4 e C5 rispettivamente per Hard, Medie e Soft. Seguono tutti gli articoli di anteprima, info, record ed orari per il GP Monaco 2022.

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS