F1 | GP Monaco 2016, ascolti in risalita

F1 | GP Monaco 2016, ascolti in risalita

Boccata d'ossigeno per gli ascolti della F1, che con il Gran Premio di Monaco vedono finalmente segni di risalita rispetto all'edizione passata.

Un po' per la pole di Daniel Ricciardo, un po' per le previste condizioni meteo difficili, la gara di Montecarlo ha visto un incremento degli ascolti rispetto alla passata stagione. La contemporaneità della diretta sia su Sky che sulla RAI, inoltre, ha evitato la perdita di spettatori classica della differita nell'appuntamento forse più atteso dell'anno assieme a quello di Monza.

Per quanto riguarda Sky, la media degli spettatori durante il Gran Premio del Principato è stata di 1.227.351, in aumento di 175.000 unità rispetto a 12 mesi fa.

La diretta sulla RAI, invece, ha prodotto un ottimo risultato, visto il periodo, di 6.217.000 spettatori. Sommando gli spettatori di RAI e Sky si ottengono oltre 7.400.000 spettatori, vicini agli 8.000.000 del 2012, ultimo anno della diretta unica RAI.

Questo risultato dimostra quanto ci sia una sostanziale perdita di utenza a causa delle differite: soprattutto tra chi, conoscendo già il risultato di gara, evita di seguirla.

Di seguito i numeri degli ultimi anni. Notare la differenza nella colonna RAI tra diretta e differita.

ascolti-monaco-2016

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

SBK | Presentato il team Puccetti al Motor Bike Expo di Verona

Nella giornata di ieri, all’Motor Bike Expo di Verona, manifestazione motociclistica nata nel 2009, il team Kawasaki Puccetti Racing, condotto dall’omonimo manager Manuel...

CONDIVIDI

14,483FansLike
864FollowersFollow
1,615FollowersFollow
F1 | GP Monaco 2016, ascolti in risalita 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale. "Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE