F1 | GP Messico, qualifiche: Ferrari, Mercedes, Red Bull

F1
GP Messico, qualifiche: Ferrari, Mercedes, Red Bull

Verstappen perde la pole per non aver rallentato in regime di bandiere gialle di 27 Ottobre 2019, 08:30

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo le qualifiche del Gran Premio del Messico.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"Sapevamo che il Messico sarebbe stata una pista difficile per noi. Oggi ho dato tutto e penso di essere riuscito ad estrarre il massimo dalla macchina, ma semplicemente non era abbastanza per la pole. Penso che il terzo posto fosse forse possibile, ma non di più. P4 ci mette ancora in una buona posizione di combattimento per domenica e spero di partire bene. Questa gara è sempre difficile per noi e non prevedo che domani sarà facile. Le Red Bulla sono state le più veloci nei long run, quindi sarà molto difficile stare al passo con loro. Non ci sarà un'enorme quantità di variazioni strategiche, ma sarà interessante vedere quali pneumatici dureranno a lungo - questo sarà il bello. Cercheremo di stare dietro ai migliori, le Red Bull e le Ferrari, e non vedo l'ora di lottare in pista".

77 | VALTTERI BOTTAS

"Ovviamente non è stata la conclusione ideale di una giornata che altrimenti sarebbe andata bene. L'auto è andata meglio oggi, abbiamo fatto alcuni progressi con il set-up. Ero più soddisfatto e potevo spingere di più. Sapevo che avrei dovuto rischiare un po' di più in Q3 per guadagnare posizioni, quindi ho cercato di tirare fuori tutto fuori dalla macchina. Il giro è stato buono fino all'ultima curva dove sono andato un po' largo all'uscita sulla parte polverosa della pista ed è lì che l'ho persa e ho colpito il muro. Sto bene, ma ho sfortunatamente ho dato ai ragazzi ai box un po' di lavoro extra da fare stasera. Speriamo di poter evitare qualsiasi penalità per domani. È fastidioso perché guardando i tempi, penso che avrei avuto la possibilità di qualificarmi terzo. Ma domani sarà una storia molto diversa in cui la gestione delle gomme sarà cruciale. Vediamo cosa succederà, ma di sicuro daremo tutto".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

“Non posso essere completamente soddisfatto della giornata di oggi, perché avrei potuto ottenere un risultato migliore se non fosse stato per le bandiere gialle causate dall’incidente di Valtteri Bottas. Nel primo tentativo il settore iniziale è stato ottimale, mentre ho ecceduto con la cautela nel secondo, perdendo ritmo. Sono poi stato fin troppo aggressivo nel terzo settore al punto che nell’ultima curva ho quasi perso la macchina. Ero comunque fiducioso che avrei potuto migliorare nel secondo tentativo, e lo stavo facendo prima di dover abortire il giro. Sono cose che succedono. Domani la chiave sarà avere una vettura ben bilanciata, che lavori bene aiutando a preservare le gomme. Servirà anche una strategia azzeccata, perché i tre top team partono con la stessa scelta di pneumatici e c’è da aspettarsi una gara serrata”.

16 | CHARLES LECLERC

“Sapevamo che i nostri rivali sarebbero stati molto forti questo weekend. Dopo le prove libere 3 avevamo capito che potevamo giocarci la pole position ma temevamo che se loro avessero messo tutto insieme sarebbero stati semplicemente più veloci. Anche se ero abbastanza soddisfatto del mio primo giro nel Q3, rimanevo comunque ancora un decimo alle spalle di Max (Verstappen) e quindi sono tornato in pista con una piccola modifica di set-up. Purtroppo però ho accusato del sottosterzo e ho perso tempo, specialmente nell’ultimo settore.
Partire dalla pole position dopo avere concluso la qualifica in seconda posizione è un po’ strano, ma il nostro approccio alla gara non cambia: sarà importante mantenere la prima posizione alla partenza. Chi entrerà per primo in curva 3 avrà un grande vantaggio perché essere davanti permette di avere meno problemi di raffreddamento rispetto alle vetture che seguono. Il rettilineo che porta alla curva 1 è molto lungo per cui dovremo fare ricorso a tutta la nostra velocità sul dritto per difenderci dagli attacchi di chi ci segue. Domani mi aspetto una gara interessante”.

a

RED BULL

23 | ALEX ALBON

“Le qualifiche non sono state grandiose, ma neanche così cattive. Considerando lo schianto di ieri, sono abbastanza contento e penso che sia stato un buon ritorno in pista. Sono ovviamente felice che il team e Max abbiano ottenuto la pole. Max ha dimostrato che la macchina è migliore di questa P5, ma anche io sono lì a combattere, mi sarebbe solo piaciuto essere un po' più vicino, ma vediamo cosa possiamo fare domani. Il ritmo di gara di Max è sembrato molto buono ieri e la macchina è veloce. Abbiamo visto ieri che il degrado delle gomme è molto alto, quindi vediamo come andrà. Penso che sarà necessaria molta gestione degli pneumatici e speriamo di riuscire a recuperare delle posizioni".

33 | MAX VERSTAPPEN

"Finora è stato un ottimo fine settimana e siamo migliorati in ogni sessione. Mi piace guidare qui, ma ovviamente tutto deve funzionare bene per ottenere una buona prestazione. Sono molto felice di aver ottenuto la pole (in seguito revocata con una penalità di tre posizioni, in quanto Verstappen non ha rallentato in regime di bandiere gialle - NdR). Devo ringraziare il Team perché le ultime tre gare sono state un po' più complicate per noi, ma tutti hanno continuato a spingere forte e non hanno mai rinunciato a cercare di capire cosa potevamo fare meglio. Questo fine settimana abbiamo davvero dimostrato che il duro lavoro è stato ripagato e abbiamo un'ottima macchina. È molto deludente ricevere una penalità in griglia per la gara e la Ferrari sarà molto veloce domani, quindi la durata delle gomme sarà importante, ma abbiamo una macchina davvero buona, quindi dovrebbe essere una lotta abbastanza ravvicinata”.



Condividi