F1 | GP Messico 2019, libere: Haas, McLaren, Alfa Romeo

F1
GP Messico 2019, libere: Haas, McLaren, Alfa Romeo

Una giornata in salita per la Haas di 26 Ottobre 2019, 09:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Sauber al termine delle prove libere del Gran Premio del Messico.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"Non è stata una giornata facile, ma sappiamo sempre che il Messico è una pista impegnativa, l'alta quota rende tutto più al limite. Abbiamo lavorato il più duramente possibile, ma credo che stiamo affrontando gli stessi problemi di tutti gli altri, in termini di tentativi di mantenere le gomme più a lungo. È stato molto difficile. Eravamo pronti per un weekend difficile, non ci arrendiamo, proveremo tutto ciò che possiamo fare, fino alla bandiera a scacchi".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

"È una pista unica con basso carico aerodinamico e aria sottile. Le nostre gomme non hanno funzionato e ha fatto freddo. È piuttosto difficile, ma è difficile per tutti. Oggi non siamo stati veloci ma la lotta a metà schieramento è serrata. Questa volta c'è più enfasi sulla gara perché è molto usurante per le gomme".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

“È stata una buona giornata. Ho faticato con la frenata in Curva 1 e abbiamo avuto qualche problema con la macchina. Le cose sono andate meglio in FP2 e soprattutto verso la fine della sessione. La cosa principale è che ci sono punti chiari su cui la squadra e io dobbiamo lavorare. C'è un sacco di lavoro da fare durante la notte, ma sono sicuro che torneremo più forti domani".

55 | CARLOS SAINZ

"Penso che sia stato un altro venerdì consistente, non è finito nel migliore dei modi con un giro non proprio al massimo sulla gomma soft in FP2 ma, nel complesso, mi sono sentito a mio agio con la macchina e con il set-up. Non abbiamo apportato grandi cambiamenti nel corso della giornata e abbiamo completato il nostro programma, quindi questa è una buona notizia. Tuttavia, sembra che la cosa importante di questo fine settimana sarà il degrado delle gomme e come gestirlo. Analizzeremo i dati raccolti e saremo pronti per domani".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

"Non è stato molto facile trovare il grip in pista, ma è sempre stato così qui in Messico. L'altitudine ovviamente influisce sulla guidabilità della vettura e la superficie della pista è piuttosto sporca, poiché non credo che il circuito sia molto utilizzato, a parte noi. Abbiamo avuto un venerdì intenso, ci siamo concentrati sul nostro programma e ora dovremo preparare la migliore auto possibile per domani".

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

"È stato un venerdì difficile. La pista è stata molto impegnativa da affrontare, soprattutto nella FP1, e il grip era molto limitato. Abbiamo faticato un po' nella FP2 ma i miei giri non sono stati i migliori, quindi i tempi non sono davvero rappresentativi. Abbiamo fatto molti giri ad alto consumo di carburante per capire come si comportano le gomme, ma l'immagine reale di dove ci troviamo l'avremo solo domani. È importante ottenere una buona posizione in qualifica, quindi vedremo cosa accadrà".



Condividi