F1 | GP Messico 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

F1
GP Messico 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

Ottima gara per il messicano Sergio Perez della Racing Point di 28 Ottobre 2019, 21:30

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Force India, Williams, Renault e Toro Rosso al termine del Gran Premio del Messico.

RACING POINT

11 | SERGIO PEREZ

“Questa è una grande giornata per me e la mia squadra. Penso che la gara sia stata quasi perfetta e voglio congratularmi con l'intero team per tutto il duro lavoro e per aver raggiunto questo risultato. È davvero speciale andare a punti nella gara di casa - di fronte ai fan che mi hanno dato così tanto supporto questa settimana. Alcune auto erano un po' più veloci di noi oggi, ma le abbiamo battute con una strategia fantastica. Questa sembra una vittoria per noi. La gara è stata così intensa, in particolare la battaglia contro Daniel [Ricciardo] alla fine - quando era su pneumatici più freschi e mi stava facendo molta pressione. Ho dovuto concentrarmi così tanto e spingere fino alla fine. Sono molto soddisfatto della nostra prestazione e i punti che abbiamo segnato oggi sono importanti per la lotta nel campionato costruttori".

18 | LANCE STROLL

“Abbiamo avuto un ottimo giro di apertura e un primo importante stint. Il secondo stint non è stato così semplice: abbiamo lottato con le gomme anteriori, quindi dobbiamo capire perché ciò ci ha influenzato così tanto. È un peccato non essere riusciti a capitalizzare, perché il ritmo era buono e la macchina era forte. Dobbiamo rivedere i dati, vedere cosa avremmo potuto fare diversamente e tornare a combattere ad Austin".

WILLIAMS

63 | GEORGE RUSSELL

"Ho avuto un'ottima partenza e alle Curve 1, 2 e 3 ero nel posto giusto al momento giusto e ho guadagnato un sacco di posizioni. Alle Curve 4, 5 e 6, mi sono trovato nel posto sbagliato nel momento sbagliato. Ho trascorso gran parte della gara proprio dietro a Robert, ma penso che abbia avuto un problema alla fine e abbia dovuto fare un pitstop aggiuntivo. Negli ultimi 10 giri avevo la pista libera e il ritmo era estremamente buono. È un'occasione mancata".

88 | ROBERT KUBICA

"La sensazione in macchina è stata molto migliore rispetto a ieri. Sono riuscito a prendere buone decisioni nelle mie lotte, così ho guadagnato un paio di posizioni all'inizio. George è riuscito a mettersi davanti a me, ma poi sono riuscito a superarlo. È stato un peccato che mi sia dovuto fermare per la seconda volta a causa di una foratura. Grazie per il supporto a tutti i fan messicani, oggi è stata un'atmosfera fantastica".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"Oggi volevamo sicuramente di più, quindi è frustrante raccogliere solo un punto. Nelle ultime fasi della gara stavo lottando un po' con la macchina, cercando di prendere il ritmo giusto. Non c'è molto da dire sull'incidente. Stavamo correndo per il nono posto, ma non avevo grip, sono stato spinto da Daniil [Kvyat]. È stato un peccato perché ci è costato un punto in più".

3 | DANIEL RICCIARDO

"È bello essere arrivato in zona punti. Avrei potuto ottenere di più se avessi superato Perez ma non ci sono riuscito. Abbiamo fatto una partenza davvero forte con la gomma dura e questo ci ha preparato per il resto della gara. È una giornata solida con entrambe le auto di nuovo a punti. È stata una settimana difficile per il team, quindi sono orgoglioso di loro e di come hanno mantenuto alto il morale. Possiamo esserne contenti, ma ora dobbiamo andare avanti e continuare così”.

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

“Oggi non è stato affatto semplice, ma ho dato il massimo e sono felice di aver segnato due punti. Nel complesso, la cosa positiva è stata avere una macchina competitiva per tutto il fine settimana. Cominciare la gara con le gomme Option non è stato, ovviamente, l’ideale. Tuttavia, abbiamo cercato di tirare fuori il meglio. Alla fine, siamo riusciti a farle funzionare ed è stato importante per la nostra battaglia per il campionato”.

26 | DANIIL KYVAT

“Partendo con quella mescola di gomme, sapevamo che oggi sarebbe stata dura, ma avevamo ancora grandi speranze di poter andare a punti. Date le circostanze, penso che la gara sia andata bene e, anche se può sembrare un paradosso, abbiamo compromesso la corsa con le buone qualifiche di ieri. Sono piuttosto contrariato per la penalità che mi è stata inflitta, da pilota non posso essere d’accordo, specie se prima ci viene detto che ci è permesso battagliare. Nico difendeva la posizione e io ero all’attacco: queste cose succedono, specialmente all’ultima curva dell’ultimo giro. Nonostante questo, mi sento in forma dopo questo weekend e non vedo l’ora di tornare in pista la prossima settimana, ad Austin”.



Condividi