F1 | GP Messico 2019, Qualifiche: Haas, McLaren, Alfa Romeo

F1
GP Messico 2019, Qualifiche: Haas, McLaren, Alfa Romeo

Ottima quarta fila per Sainz e Norris. Alfa in Q2, disastro Haas di 27 Ottobre 2019, 11:17

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Alfa Romeo dopo le Qualifiche del Gran Premio del Messico 2019. Il team di Woking si conferma ancora una volta la quarta forza in griglia, piazzando Carlos Sainz jr e Lando Norris in quarta fila. Così così le Alfa Romeo, che superano il taglio in Q1 ma, in Q2, non vanno oltre la 14° posizione con Kimi Raikkonen e la 15° con Antonio Giovinazzi. Hermanos Rodriguez ancora una volta disastroso per la Haas, con Kevin Magnussen e Romain Grosjean mestamente in nona fila, con appena due decimi di vantaggio sulla Williams di George Russell.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"L'altra notte abbiamo apportato una modifica all'assetto della macchina e, nelle FP3, è migliorata molto come comportamento al posteriore; ma peccavamo ancora tanto sull'anteriore. Pensavamo che, bilanciando anteriore e posteriore, ci fosse la chance di qualificarci in Q2. Ero fiducioso di poter fare un giro all'altezza. Abbiamo ribilanciato il tutto, mi sono lanciato in Qualifica e sono arrivato in curva 1 girandomi, già semplicemente frenando. Abbiamo apportato pesanti cambiamenti da una sessione all'altra, e ciò normalmente non succede. Dobbiamo cercare di capire bene cosa succede, ma non ci siamo ancora riusciti. Speriamo di trovare qualcosa per la gara".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

"Avevamo il timore che le cose potessero andare così; non è positivo, certo, me in fin dei conti non ci aspettavamo tanto meglio. Abbiamo sovrasterzo, sottosterzo, un pò di tutto. Siamo persone competitive e, ogni volta che scendiamo in pista, cerchiamo di dare tutto e di fare del nostro meglio; ma oggi non era la nostra giornata. Dobbiamo provare ad uscirne e domani (oggi ndr) in gara cercheremo di finire nella miglior posizione possibile".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

"Sono abbastanza contento del risultato, anche se in generale in questo weekend ho sofferto abbastanza nel trovare il giusto feeling con la macchina. Ho ottenuto l'8° tempo e non penso che avrei avuto il potenziale per fare molto meglio del 7° tempo conquistato da Carlos. Il team qui in Messico e quello in fabbrica a Woking ha svolto un gran lavoro. Adesso concentriamoci sulla gara di domani (oggi ndr). Punto a partire bene, avere una gara pulita e a portare a casa dei punti".

55 | CARLOS SAINZ

"È stata una giornata molto buona per noi. Il fatto di aver provato la gialla in Q2 è segno che siamo nella giusta direzione e mostra il livello di confidenza raggiunto con la nostra macchina. Senza il traffico trovato nel T3 sarei stato vicino a farcela, ma abbiamo giudicato non necessario usare un secondo set di medium per andare in Q3, visto il passo che avevamo con le soft. Comunque, alla fine sono arrivati un altro buon giro e un'altra buona posizione di partenza. In gara dovremo gestire con cura gli pneumatici, ma sono contento ed orgoglioso del team, che continua a spingere al massimo. Speriamo di completare il lavoro domani (oggi ndr)".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

"La 14° posizione non è quello che volevamo, ma questo siamo riusciti ad ottenere. Bastava poco, qualche decimo, e potevamo finire molto più in alto, siamo delusi. Vedremo domani (oggi ndr). Abbiamo la possibilità di poter scegliere con quale tipo di pneumatici cominciare la gara; speriamo di poter far funzionare la strategia a nostro favore".

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

"Abbiamo vissuto una qualifica difficile oggi (ieri ndr). Ho commesso un errore nel settore finale, costandomi qualche decimo; ma alla fine non penso che le cose sarebbero cambiate molto. Domani (oggi ndr) non sarà una gara facile, ma dobbiamo esser pronti a cogliere qualsiasi opportunità. Il degrado sarà pesante, soprattutto per quelli che partiranno con le soft; il poter scegliere la mescola con cui partire è un aspetto positivo della nostra posizione di partenza. Trovare la giusta strategia e gestire al meglio gli pneumatici sarà fondamentale se vorremo recuperare delle posizioni".



Condividi