F1 | GP Italia: accordo di massima con Liberty per il rinnovo fino al 2024

F1
GP Italia: accordo di massima con Liberty per il rinnovo fino al 2024

Sembra avvicinarsi la conferma della permanenza dell'Autodromo Nazionale nel Mondiale di 30 Aprile 2019, 21:17

Il futuro di Monza nel Circus potrebbe a breve non essere più in discussione. Con il contratto in essere in scadenza nel 2019, era stato paventato da più parti come l'addio dell'Autodromo Nazionale al calendario della Formula 1 fosse imminente, per i soliti ed arcinoti problemi finanziari, con l'edizione di quest'anno che rischiava tristemente di essere l'ultima.

Indiscrezioni delle ultime ore parlano di un accordo di massima tra ACI e Liberty Media per un rinnovo quinquennale, comprendente le annate dal 2020 al 2024; un accordo, nel caso, ancora migliore rispetto a quello ipotizzato qualche tempo fa dalla Gazzetta dello Sport, con un triennale dal 2020 al 2022.

Questa la nota diffusa dall'Automobile Club d'Italia nella giornata di oggi: "ACI e Formula 1 hanno raggiunto un’intesa di massima per quanto riguarda gli aspetti economici del contratto di collaborazione relativo al Gran Premio d’Italia a Monza per il prossimo quinquennio 2020-2024", si legge nella stessa.

"Il Consiglio Generale dell’Automobile Club d’Italia ha dato, quindi, mandato al Presidente Angelo Sticchi Damiani di proseguire la negoziazione con Formula 1 su tutti gli aspetti tecnici e commerciali relativi alla partnership, in modo da giungere, in tempi brevi, alla firma del contratto e rendere pienamente operativa la collaborazione", conclude la nota.

Quanto diffuso dall'Automobile Club d'Italia rende palese come si sia ancora a livello di 'intese di massima'. Tutt'altro dunque rispetto ad un accordo fatto e finito, come prematuramente festeggiato da non pochi quest'oggi. Si dovrà ancora aspettare prima di poter gioire, e probabilmente l'attesa durerà per gran parte dell'estate; forse fino all'appuntamento del prossimo 6-8 Settembre.

Ma non è tutto. In giornata si erano diffuse voci riguardo un'intesa raggiunta da Liberty Media anche con i vertici di Silverstone, altra 'sede storica' definita a serio rischio scomparsa dal calendario iridato. Nel primo pomeriggio è arrivato il tweet chiarificatore dal profilo ufficiale del circuito del Northamptonshire.

"Purtroppo, da questa mattina stanno circolando notizie infondate sull'esito positivo per un nuovo accordo riguardante il Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone. In questo momento, possiamo confermare che non abbiamo ancora concluso un contratto, ma i colloqui stanno proseguendo".



Condividi