F1 | GP Italia 2023, la cronaca della gara

F1 | GP Italia 2023, la cronaca della gara

F1GP ItaliaGran Premi
Tempo di lettura: 8 minuti
di Redazione P300.it @p300it
3 Settembre 2023 - 17:45
Home  »  F1GP ItaliaGran Premi

Verstappen vince davanti a Perez e Sainz

A seguire la cronaca della gara del GP Italia 2023, quindicesima prova del mondiale di F1, vinto da Max Verstappen su Sergio Perez e Carlos Sainz.

F1 | GP Italia 2023, gara: Verstappen nella storia, decima vittoria consecutiva. Perez chiude la doppietta, Sainz a podio dopo una lotta dura con Leclerc

Sotto il resoconto con la griglia di partenza, situazione penalità e pneumatici disponibili.

F1 | GP Italia 2023: griglia di partenza, penalità e set a disposizione

Max Verstappen vuole il record di vittorie consecutive andando a prendersi la decima, ma le SF23 di Charles Leclerc e, soprattutto, Carlos Sainz dalla pole, faranno di tutto per ottenere la prima vittoria stagionale per Ferrari di fronte ai Tifosi. Altra grande occasione per la Williams con Albon in P6. Sergio Perez cercherà di risalire per inserirsi in zona podio dalla P5, mentre le due Mercedes di George Russell dalla P4 e Lewis Hamilton in P9 sembrano costretti ad una gara di contenimento danni da terza forza. Le due McLaren e Fernando Alonso possibili outsider per le posizioni a ridosso del podio. Il meteo non dovrebbe, questa volta, riservare sorprese e la gara sarà asciutta.

Pneumatici hard per Hamilton, Bottas e Russell, medie per tutti gli altri piloti. Inizia il formation lap. Problemi tecnici per Tsunoda che è costretto a fermare la sua Alpha Tauri prima della Parabolica.

Giro 1 | Nuovo giro di formazione. Aggiunti ulteriori 5 minuti alla procedura di partenza con i meccanici che rientrano sulla griglia. Nuovo formation lap alle 15:20 ora locale.
Giro 2 | Inizia il terzo giro di formazione.
Giro 3 | Partenza regolare con le prime posizioni tutte invariate, il solo Piastri guadagna la P6 su Albon e Hulkenberg a salire fino alla P10.
Giro 4 | Gran sorpasso di Albon alla variante della Roggia su Piastri per riprendersi la sesta posizione. Sainz cerca di portare il vantaggio su Verstappen sopra il secondo ma Max riesce a restare in zona DRS.
Giro 5 | Verstappen resta molto vicino a Sainz.
Giro 6 | Inizia a farsi vedere negli specchietti di Sainz alla prima variante.
Giro 7 | Anche Perez è molto vicino a Russell ma non abbastanza per tentare l’attacco. Verstappen vicinissimo in uscita dalla Parabolica.
Giro 8 | Ci prova Verstappen ma Sainz difende benissimo e Max è costretto ad allungare la staccata per finire leggermente lungo alla prima variante.
Giro 10 | Perez prova ad attaccare Russell alla prima variante ma George mantiene bene occupando la parte centrale della carreggiata. Verstappen nuovamente attaccato agli scarichi di Sainz.
Giro 11 | Si difende ancora molto bene Sainz usando la stessa strategia di Russell del giro precedente.
Giro 12 | Continua la pressione di Verstappen ma Sainz continua a tenere i nervi saldi e Leclerc resta sulla coda della coppia di testa.
Giro 13 | Ancora duello tra Russell e Perez ma l’inglese della Mercedes continua a tenere molto bene staccando molto tardi e trazionando bene in uscita dalla prima variante. Arrivano i primi pit stop, Gasly e Zhou ai box.
Giro 14 | Alonso si riprende la decima posizione su Hulkenberg alla prima variante.
Giro 15 | Nuovamente vicinissimo Verstappen ma Sainz è ancora bravissimo a difendersi, mentre Perez sorpassa Russell ma tagliando la chicane della prima variante.
Giro 16 | Bloccaggio di Sainz alla prima variante che consente a Verstappen di uscire meglio e attaccare lo spagnolo all’interno alla variante della Roggia e prendersi il comando.
Giro 17 | Anche Perez riesce a prendersi la P4 su Russell alla prima variante mentre Albon rientra al box per la sua sosta.
Giro 18 | Allunga a 1.5 secondi Verstappen su Sainz mentre Leclerc è vicinissimo allo spagnolo con Perez che inizia a spingere dietro. Ai box anche Lawson, Sargeant e Hulkenberg.
Giro 19 | Vola Verstappen che allunga a quasi 2.5 secondi su Sainz.
Giro 21 | Perez si porta a 2 secondi da Leclerc, frenato da Sainz in crisi con i suoi pneumatici posteriori.
Giro 22 | Pit stop per Sainz e Russell che rientrano rispettivamente in P9 e P10, dietro Bottas. Sainz passa Bottas per la P8.
Giro 23 | Pit stop per Verstappen e Leclerc: Max rientra in P6 mentre Leclerc a ridosso di Sainz in P8 e praticamente in lotta.
Giro 24 | Pit stop per Perez e Alonso con Checo che rientra quasi attaccato a Leclerc. Tutti i big sono passati su pneumatici hard.
Giro 25 | Rientra ai box anche Norris. GPV di Sainz in 1.25.558.
Giro 26 | Pit stop per Piastri che rientrando in pista entra in contatto con Norris lottando per la P10: nessuna conseguenza per entrambi. Verstappen raggiunge Hamilton per riprendersi la testa della corsa.
Giro 27 | Verstappen si riprende la leadership della gara ancor prima della staccata della prima variante mentre Perez è attaccato agli scarichi delle due Ferrari.
Giro 28 | 5 secondi di penalità per Russell per aver guadagnato vantaggio tagliando la prima chicane e prendendo la posizione su Ocon.
Giro 29 | Perez prova ad attaccare Leclerc ma Charles si difende bene in staccata. Sainz si incolla agli scarichi di Hamilton e si prende un bel sorpasso all’ingresso dell’Ascari. Anhe Leclerc passa Hamilton in ingresso della Parabolica e poi Lewis rientra subito ai box per andare a montare pneumatici medium.
Giro 30 | GPV di Verstappen in 1.25.501.
Giro 31 | Altro GPV di Max in 1.25.434 mentre Perez non riesce ad attaccare Leclerc che utilizza la scia e il DRS dati da Sainz. Hamilton si prende la P9 su Alonso.
Giro 32 | Ancora vicinissimo Perez su Leclerc ma Charles chiude ancora una volta molto bene. Norris si porta sugli scarichi di Albon.
Giro 33 | GPV di Verstappen in 1.25.398. Bel duello tra Leclerc e Perez in uscita dalla prima variante con Charles che replica la manovra eseguita su Hamilton nel 2019 in ingresso alla Roggia.
Giro 34 | Perez riesce a sorpassare Leclerc: il sorpasso è abbastanza agevole visto che Charles aveva perso il DRS da Sainz.
Giro 35 | Leclerc prova a restare attaccato agli scarichi di Perez e, per adesso, sembra riuscirci.
Giro 36 | GPV di Max in 1.25.240 che allunga sopra i 7 secondi su Sainz.
Giro 38 | Norris è molto vicino ad Albon ma il pilota della Williams riesce a tenere benissimo e senza troppe difficoltà, apparentemente.
Giro 39 | Leclerc è molto vicino a Perez ma non ancora abbastanza da poterlo attaccare.
Giro 40 | Norris prova ad attaccate più deciso Albon ma viene chiuso bene dal pilota Williams, è quindi costretto a tagliare la prima variante.
Giro 42 | Perez entra in zona DRS su Sainz. Hamilton prova ad attaccare Piastri ma l’australiano si difende bene.
Giro 43 | Perez vicinissimo a Sainz in fondo al rettilineo ma Carlos chiude molto bene in staccata. Contatto tra Hamilton e Piastri in staccata alla Roggia: l’australiano subisce un grave danno all’ala anteriore ed è costretto a rientrare al box.
Giro 44 | La Mercedes di Hamilton è illesa ma l’inglese è sotto investigazione per non aver lasciato abbastanza spazio.
Giro 45 | Lungo di Perez alla prima variante mentre cercava di attaccare Sainz nel cambio direzione.
Giro 46 | 5 secondi di penalità per Hamilton. Norris ci prova alla Roggia su Albon ma non riesce il suo affondo. GPV di Piastri in 1.25.072.
Giro 47 | Altro duello con Sainz e altro lungo in staccata alla prima variante per Perez. Hamilton si prende la P7 su Norris.
Giro 48 | Perez riesce infine a sorpassare Sainz sul rettilineo chiudendo la porta ancor prima della prima variante.
Giro 49 | Hamilton ci prova su Albon ma il pilota Williams resiste benissimo.
Giro 50 | Leclerc passa Sainz in curva 1 ma arriva lungo e Sainz si riprende la P3 alla Roggia. Hamilton, nel frattempo, si prende la P6 su Albon alla prima variante.
Giro 51 | Ancora gran duello tra Sainz e Leclerc con lo spagnolo che blocca gli pneumatici anteriori alla prima variante ma riesce comunque a tenere benissimo in percorrenza e poi in trazione.
Giro 52 | Altro duello tra i due ferraristi con Carlos che si difende benissimo in staccata. Oltrepassa i 5 secondi il vantaggio di Hamilton su Albon.
Giro 53 | Inizia l’ultimo giro per Verstappen, mentre Leclerc arriva quasi a tamponare Sainz bloccando gli pneumatici anteriori alla prima variante.

Image

Max Verstappen vince il GP Italia 2023 conquistando la dodicesima vittoria stagionale, la decima consecutiva – record assoluto – e la quattordicesima su quattordici GP corsi per Red Bull. Se ce ne fosse bisogno il campione del mondo entra così ancora di più nella storia. Secondo è un ottimo Sergio Perez, molto aggressivo e determinato a prendere la doppietta per Red Bull. Terza posizione dolce amara per Carlos Sainz, eccezionale in quasi tutte le difese, fortissimo nel duello anche con il compagno di squadra e podio meritato di fronte ai Tifosi, nonostante un po’ di delusione per la mancata vittoria. Charles Leclerc chiude quarto una gara condotta comunque in modo egregio. P5 per un solido George Russell e sesta posizione per Lewis Hamilton, Mercedes anonima, terza forza nella terra di nessuno. P7 per un ottimo Alexander Albon e P8 per Lando Norris. Chiudono la top ten in P9 Fernando Alonso e in P10 Valtteri Bottas.

Immagine di copertina: Red Bull Content Pool

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: 18:00)
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: 16:30)

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live