F1 | GP Italia 2022, Sticchi Damiani (ACI): “Abbiamo i fondi per rinnovare. Domenica presenti Mattarella, Bocelli e un aereo di ITA Airways”

Alessandro Secchi - 6 Settembre 2022 - 11:58

Dalla conferenza stampa del GP Italia 2022 alcuni dettagli sulla gara di Monza e sul suo futuro

Dalla conferenza stampa di Monza che precede il GP Italia 2022, quello del centenario dell’Autodromo, sono emersi alcuni dettagli sulla gara che si correrà questa domenica e sul futuro dell’Autodromo. Nel ruolo di relatori si sono presentati il Presidente di ACI, Angelo Sticchi Damiani, i sindaci di Monza e Milano, Paolo Pilotto e Giuseppe Sala, il Presidente di ACI Milano, Geronimo La Russa, il CEO di Pirelli Marco Tronchetti Provera, il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana e quello dell’Autodromo di Monza, Giuseppe Redaelli.

A parlare del presente e del futuro di Monza è stato il Presidente di ACI Sticchi Damiani. Il quale, sfruttando l’occasione della conferenza stampa di presentazione del GP, ha inviato un messaggio a Stefano Domenicali. Il CEO della F1, pochi giorni fa, aveva confessato che “la storia non basta” per garantire all’impianto il futuro nel calendario iridato.

Il nocciolo della questione è sempre quello degli investimenti per rinnovare l’Autodromo Nazionale, per tenerlo al passo con le richieste del Circus in un periodo di grande espansione e di grande domanda di ospitare i GP da parte di diversi autodromi. Sticchi Damiani ha confermato che l’Autodromo, vista appunto la sua lunga esistenza, non è esente da “acciacchi”.

L’impegno è quello di continuare con la F1 e, per questo, Sticchi Damiani ha confermato che gran parte dei fondi per poter operare sull’impianto nei prossimi due anni sono già a disposizione, anche grazie al Governo e alla Regione Lombardia. La Russa ha aggiunto che l’impegno nei prossimo futuro è quelli di collaborare con la vicina metropoli di Milano affinché l’Autodromo possa essere raggiungibile anche dalla metropolitana. Il capolinea della M5 di Bignami è stato “brandizzato” con le grafiche del GP del Centenario, così come uno dei treni della linea.

A proposito di Istituzioni, Sticchi Damiani ha annunciato che per il Gran Premio del centenario sarà presente, nella giornata di domenica, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Oltre a questo, la partnership con ITA Airways porterà in volo sopra l’Autodromo l’aereo ammiraglia della flotta, l’Airbus A350 dedicato ad Enzo Ferrari. ITA ha già portato in volo in queste settimane tre A319 dedicati a Tazio Nuvolari, Alberto Ascari e Michele Alboreto.

Infine, a cantare l’inno italiano prima del via del Gran Premio, sarà un’eccellenza del nostro paese: Andrea Bocelli.