F1 | GP Italia 2021: la gara di Charles Leclerc (Ferrari), quarto

Segue l’analisi del GP Italia 2021 di F1 di Charles Leclerc. Il pilota monegasco del team Ferrari ha chiuso quarto sotto la bandiera a scacchi

GP Italia 2021, leggi il risultato di gara e la cronaca

Il pilota della Ferrari coglie probabilmente il miglior risultato possibile viste le caratteristiche della vettura italiana. Dopo un buono start, il monegasco prova ad impensierire Hamilton ma alla Variante della Roggia si deve difendere dall’attacco di Giovinazzi e perde contatto dall’inglese della Mercedes. Nei primi giri riesce quantomeno a stabilizzare il suo distacco e all’avvicinarsi della sosta è anche in grado di riavvicinarsi ma senza mai avere la possibilità di attaccarlo. La scelta di ritardare leggermente il rientro ai box favorisce il pilota della Ferrari che può sfruttare la Safety Car causata da Verstappen ed Hamilton per guadagnare la posizione su Norris. Alla ripartenza si ritrova al 2° posto però non è in grado di difendersi dagli attacchi dell’inglese della McLaren numero 4, di Perez e di Bottas e scende in 5a piazza. Anche se non perde mai definitivamente contatto dal finlandese, come era successo con Hamilton, non ha la velocità necessaria per impensierirlo. Negli ultimi giri si preoccupa solamente di restare entro i 5 secondi di distacco da Perez per sfruttare la penalità comminata a quest’ultimo per essere uscito di pista in fase di sorpasso, proprio ai suoi danni. Alla fine, Leclerc non arriva molto distante dalla 3a posizione occupata da Bottas, un comunque grosso passo in avanti dopo la disastrosa gara del 2020. Il monegasco eguaglia il suo secondo miglior risultato stagionale e contiene parzialmente la perdita di punti della Ferrari nei confronti della McLaren.

Immagine di copertina: Twitter / Ferrari

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM