F1 | GP Italia 2020, Gara, Gasly: “La mia prima vittoria in Formula 1. In Italia, a Monza, con una squadra italiana!”

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Pierre Gasly dopo il GP Italia 2020

Leggi il resoconto del Gran Premio

Leggi la cronaca

“Fantastico! Non ho parole! È incredibile. Negli ultimi 18 mesi ho vissuto tante di quelle emozioni e questo è meglio di qualunque altra cosa. Mi sono concentrato molto quando sono tornato alla Scuderia AlphaTauri. Giorno dopo giorno, gara dopo gara, ci siamo migliorati diventando sempre più forti. Lo scorso anno in Brasile questa squadra mi ha regalato il mio primo podio in Formula 1 e oggi è arrivata anche la mia prima vittoria in Formula 1. In Italia, a Monza, con una squadra italiana! Non sono un tipo che molla, ho sempre dovuto lottare nella mia vita e così sono arrivato in F1. Questa è una splendida giornata! Durante gli ultimi giri, mentre ero in lotta per la prima posizione, sapevo quanto mi sarei sentito frustrato se l’avessi persa, non sarei stato contento per la seconda posizione. Ho dato tutto quello che avevo. È stato difficile, ho spinto al massimo all’inizio dello stint per non dare a nessuno la scia. Gli ultimi cinque giri sono stati molto intensi e ho rischiato grosso una decina di volte, perché spingevo davvero al limite! Le mie gomme erano praticamente finite, ma volevo fortemente questa vittoria! Un grande ringraziamento a tutti i ragazzi in pista e a quelli in factory, a Faenza e a Bicester: è una grande giornata anche per loro. La maggior parte sono italiani e il quartier generale è a Faenza, in Italia… quindi vincere il GP d’Italia è semplicemente fantastico! Grazie a tutti”.

Immagine di copertina: Twitter – AlphaTauri

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | GP Italia 2020, Gara, Gasly: "La mia prima vittoria in Formula 1. In Italia, a Monza, con una squadra italiana!" 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE