F1 | GP Italia 2019, qualifiche: Haas, McLaren, Alfa Romeo

F1
GP Italia 2019, qualifiche: Haas, McLaren, Alfa Romeo

Qualifiche sottotono per la Haas di 08 Settembre 2019, 10:40

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Sauber dopo le qualifiche del Gran Premio d'Italia.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

“Sono abbastanza deluso di non avere superato la Q2. La monoposto è andata meglio rispetto alla FP3 e in curva andava veloce. Ci manca molta velocità di punta, non lo so, ma questo ti costa molto in termini di tempo sul giro. Il mio giro era buono, ho perso un po' di tempo tra le Curve 4 e 5; è molto deludente non aver ottenuto di più sui rettilinei. Dobbiamo veramente controllare tutto quello che abbiamo fatto".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

"Eravamo a un decimo dalla Q3, hai sempre quella sensazione di poterci arrivare. Sono uscito dietro Albon, che era molto più veloce di me, quindi si è allontanato e ho avuto la scia solo per mezzo giro, perché poi se n'era andato. Ecco com'è andata. Abbiamo ottenuto più o meno tutto ciò che potevamo. Abbiamo già visto che l'auto cala nel ritmo da gara, ma possiamo solo sperare che non lo faccia domani. Non siamo lontani dai punti. Se abbiamo una monoposto accettabile, possiamo provarci”.

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

"È stata una giornata ragionevole. Ero già in difficoltà da ieri. Ero più focalizzato sulla gara, in FP3, ci siamo preparati su più situazioni. Sento che quello che ho fatto oggi era quello che dovevo fare. Mi sono qualificato davanti a Verstappen e davanti a Gasly, gli altri due piloti che hanno delle penalità. Abbiamo fatto tutto ciò che potevamo fare, quindi una buona giornata”.

55 | CARLOS SAINZ

“È stata una qualificazione piuttosto ricca di eventi per tutti. Con un'ultima eliminatoria che non siamo abituati a vedere. Ad ogni modo, penso di essere riuscito a estrarre il massimo dall'auto e, come squadra, abbiamo eseguito una qualifica molto solida, quindi dovremmo essere felici delle nostre prestazioni complessive oggi. P7 è una buona posizione di partenza per domani e ci offre buone possibilità di combattimento per la gara e per i punti. Il tempo potrebbe svolgere un ruolo importante, quindi saremo pronti per diversi scenari".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

“Ho pagato il prezzo per il mio errore, il che è un po' un peccato perché l'auto si stava comportando piuttosto bene. Ci sono molti danni, quindi dobbiamo vedere dove comincerò domani, ma forse il tempo aiuterà e in condizioni miste possiamo comunque ottenere un buon risultato. Farò sicuramente del mio meglio per recuperare terreno in gara".

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

“È stato un po' frustrante perdere la Q3 per soli due millesimi. Ho perso un po' di tempo nella seconda chicane perché una macchina è uscita e ha messo la ghiaia in pista, ma questo è il prezzo da pagare quando la lotta è così serrata. Volevamo di più ma abbiamo ancora un'opportunità per fare una buona gara. Dobbiamo prendere gli aspetti positivi, dobbiamo scegliere le nostre gomme di partenza e penso che possa essere un vantaggio - supponendo che non piova. Siamo appena fuori dalla Top 10 - se abbiamo un buon inizio e una buona strategia possiamo essere nella lotta per i punti".



Condividi