F1 | GP Gran Bretagna: cinque posizioni di penalità per Russell e Kvyat, nessuna sanzione per Leclerc

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Il monegasco si salva dalla possibile penalità per la rischiosa uscita dai box in pitlane, confermata la sua quarta posizione dietro Verstappen. Il pilota Williams partirà invece dall’ultima fila, dietro a Kvyat penalizzato per sostituzione del cambio.


Alla fine di questa giornata di prove a Silverstone i commissari di gara hanno scelto se e quali sanzioni e penalità emanare dopo alcuni degli episodi visti durante le qualifiche di Formula 1. La Ferrari e Charles Leclerc possono tirare un mezzo sospiro di sollievo: dopo la bella qualifica del monegasco e il quarto posto in griglia (seppur a oltre un secondo dalla Mercedes di Hamilton), il risultato di Leclerc è stato messo a serio rischio da un unsafe release all’inizio della Q3, quando in pitlane stava per tagliare la strada all’arrivante Lance Stroll su Racing Point. Fortunatamente per il #16, gli stewards non hanno preso ulteriori azioni in merito, confermando così il suo risultato in Q3.

E’ andata meno bene a George Russell: il pilota della Williams si era qualificato 15° riuscendo anche a superare lo scoglio della Q1, ma i commissari non sono stati clementi con la sua infrazione. L’ex-campione di F2 non ha rallentato abbastanza in regime di doppia bandiera gialla alla curva 7 durante la Q1 (curva in cui si era girato proprio il suo compagno Nicholas Latifi), perciò domani, nella gara di casa, partirà dall’ultima fila.

Infine, anche per Daniil Kvyat è arrivata la mannaia della penalizzazione, stavolta relativa alla sostituzione della scatola del cambio. Il russo passa quindi da 14°, essendo arrivato anche lui al Q2, al 19° posto in griglia.

L’appuntamento è a domani per le 15:10 per l’inizio del 75° Gran Premio di Gran Bretagna.

Fonte immagine: Twitter / Ferrari

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | GP Gran Bretagna: cinque posizioni di penalità per Russell e Kvyat, nessuna sanzione per Leclerc 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE