F1 | GP Gran Bretagna 2023, la cronaca delle qualifiche

F1GP Gran BretagnaGran Premi
Tempo di lettura: 4 minuti
di Danilo Lunetta @LunettaDanilo
8 Luglio 2023 - 18:00

Pole position per Verstappen davanti a Norris e Piastri

Segue la cronaca delle qualifiche del GP Gran Bretagna 2023, undicesima prova del mondiale di F1. Max Verstappen è in pole position davanti a Lando Norris e Oscar Piastri.

Max Verstappen è sempre il favorito per la pole position, soprattutto su pista umida, ma le due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz non gli lasceranno gioco facile, mentre Sergio Perez appare più attardato. Ancora più attardate sia Aston Martin che Mercedes. mentre molto interessante la performance mostrata durante le FP dalle Williams e dalle McLaren.

Q1

Iniziano le qualifiche su pista umida: quasi tutte le vetture entrano subito in pista con pneumatici slick, solo le due Ferrari, le due Haas e Sargeant optano per pneumatici intermedi. Le due Ferrari rientrano per montare pneumatici slick. Russell si mette davanti a tutti mentre Hamilton va in testacoda a Stowe, arriva Verstappen a prendersi la testa in 1.33.535 ma fa ancora meglio Alonso in 1.31.437. Grande il tempo di Fernando, tanto buono da resistere per diversi minuti fino a quando non arriva nuovamente Russell a prendersi la P1 in 1.31.414. Ancora Alonso velocissimo in 1.30.730 davanti a tutti, ma poco dopo Verstappen fa meglio di lui in 1.30.719.

Al momento esclusi: Magnussen, Zhou, Sargeant, Bottas e Albon mentre inizia a piovere con maggiore intensità – leggermente – e il rischio di non potere migliorare diventa forte.

Bandiera rossa causata dalla vettura di Kevin Magnussen, ferma in mezzo alla pista con problemi tecnici, quando mancano 3 minuti dalla fine della sessione. La classifica: Verstappen, Alonso, Leclerc, Sainz, Hamilton, Russell, Ocon, Stroll, Piastri, Tsunoda, De Vries, Gasly, Norris, Perez, Hulkenberg, gli esclusi sono Magnussen, Zhou, Sargeant, Bottas, Albon.

Errore di Verstappen in uscita dal box ancora in regime di bandiera rossa: Max perde la vettura con un forte sottosterzo e danneggia la sua ala anteriore sulle barriere della pit lane, ala subito sostituita.

Ricomincia la sessione con pista decisamente più asciutta così che tutte le vetture sono costrette a rientrare, tutti su pneumatici soft nuovi ad esclusione di Verstappen. Praticamente tutti si migliorano e la classifica cambia pilota dopo pilota giunto al traguardo.

Finisce la sessione ed ecco gli esclusi: Perez – nuovamente in grossa difficoltà – Tsunoda, Zhou, De Vries e Magnussen.

Q2

Tutti i piloti si preparano in uscita dalla pit lane prima di partire per il Q2. Primo giro lanciato ed è Norris a prendersi la testa in 1.29.427 davanti a Gasly, Verstappen, Piastri, Sainz, Ocon, Russell, Leclerc, Hulkenberg ed Hamilton. Alonso si porta in P1 in 1.29.052 davanti ad Albon, Leclerc e Sainz, tutti al loro secondo giro lanciato. Verstappen si prende la P1 in 1.28.570 su soft usate, ancora meglio di lui Piastri in 1.28.567 mentre si lanciano le due Mercedes e Norris su soft nuovi.

Nel secondo run è Norris il primo a migliorare il tempo e portarsi in P1 in 1.28.042 davanti a Hamilton mentre Russell si inserisce in P5 tra Verstappen ed Alonso. Verstappen vola e si porta in P1 in 1.27.702, dopo di lui Piastri e Norris. Albon si mette davanti alle due Ferrari di Sainz e Leclerc.

Restano esclusi nell’ordine: Hulkenberg, Stroll, Ocon, Sargeant e Bottas.

Q3

Inzia il primo run: Russell, Hamilton, Albon. Norris, Alonso, Verstappen – unico su pneumatici soft nuovi – Leclerc, Piastri, Sainz e Gasly. Verstappen si prende la pole provvisoria – e una seria ipoteca su la pole position ufficiale – in 1.27.084, poi troviamo a più di mezzo secondo tutti gli altri: Hamilton, Piastri, Leclerc, Sainz, Alonso, Albon, Gasly, Russell e Norris.

Secondo run vanno dentro: Leclerc, Russell, Sainz, Hamilton, Alonso, Norris, Piastri, Verstappen, Gasly e Albon. Va fortissimo Leclerc nel primo settore e minaccia la pole di Max ma il monegasco si ferma a 52 millesimi dalla pole, mentre vanno fortissimo le due McLaren. Arrivano tutti gli altri: Sainz e Russell a pochi millesimi da Leclerc, ma Norris e Piastri battono addirittura il tempo di Max. Verstappen non ci sta e si accende nell’ultimo settore.

Pole position per Max Verstappen in 1.26.720, settima in stagione per lui e quinta consecuitva. Il campione del mondo ha dovuto sudare nel suo ultimo tentativo e si prende un’altra pole position di estrema forza. Secondo – ed in pole per qualche istante – è un eccezionale Lando Norris, velocissimo su una McLaren davvero migliorata tanto che la P3 è del compagno di squadra Oscar Piastri. P4 per la prima Ferrari, quella di Charles Leclerc e P5 per il poleman dello scorso anno Carlos Sainz. Sesta e settima posizione per le due Mercedes con George Russell davanti a Lewis Hamilton mentre è una grande P8 per Alexander Albon. Solo P9 per Fernando Alonso, su un Aston Martin che pare plafonata sul livello di performance di inizio stagione senza miglioramenti. Pierre Gasly completa la top ten.

Immagine di copertina: Red Bull Content Pool

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: 18:00)
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: 16:30)

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live