F1 | GP Gran Bretagna 2020, le dichiarazioni dopo la gara

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Non avevo mai vissuto un’esperienza del genere prima d’ora. L’ultimo giro è stato uno dei più difficili della mia carriera…”.

Seguono le dichiarazioni dei piloti dopo il Gran Premio di Gran Bretagna 2020, con un finale da brivido per Lewis Hamilton, seguito da Max Verstappen e Charles Leclerc.

MERCEDES

Lewis Hamilton | “Non avevo mai vissuto un’esperienza del genere prima d’ora. L’ultimo giro è stato uno dei più difficili della mia carriera. Fino a quel momento tutto stava procedendo abbastanza regolarmente, gli pneumatici tenevano bene ed ero in gestione. Quando ho sentito che la gomma di Valtteri era andata, ho visto la mia e tutto sembrava ok, ma ho rallentato lo stesso. Improvvisamente, poi, la gomma si è iniziata a sgonfiare in rettilineo. Ero con il cuore in gola, cercando solo di tenere una buona velocità senza danneggiare la macchina. Bono mi dava il gap; credo che, ad un certo punto, avevo circa 30 secondi, ma velocemente calava e io pensavo solo a quando sarebbe finito quel giro. Ma siamo riusciti a gestire il tutto. Quest’ultimo giro sarà da ricordare, ma sono grato di avercela fatta ad assicurarmi la vittoria. Salire sul podio senza tifosi è stata dura, ma spero di aver reso orgogliosi chi ci ha supportati da casa”.  

Valtteri Bottas | “È un risultato davvero deludente per me. Sono stato davvero sfortunato con la foratura; fino a quel momento tutto stava andando bene. Provavo a mettere pressione a Lewis, ma sapevamo che lo stint con le hard sarebbe stato lungo. Verso la fine ho cominciato ad avvertire sempre più vibrazioni sull’anteriore sinistra. Non avevo visto detriti o quant’altro, così ho riportato ai box delle vibrazioni e ho cominciato a gestire le gomme; però poi l’anteriore sinistra ha ceduto sul rettilineo di partenza/arrivo e ho dovuto completare tutto un giro prima di poter tornare ai box, e questo mi è costato un sacco di tempo. Sono certo che avremo tanto da imparare da questo weekend, prenderemo gli aspetti positivi e ci concentreremo sul prossimo weekend”.


FERRARI

Sebastian Vettel | “Quella di oggi per me è stata una gara molto difficile, perché ho fatto fatica a lottare con gli altri piloti in pista. Molti di quelli che mi seguivano, infatti, erano un po’ più veloci di me e sono riusciti a superarmi, soprattutto perché avevo grandissimi problemi ad estrarre il grip dalla vettura, nonostante in questo weekend abbiamo provato diverse configurazioni. In questo momento non riesco a girare con il passo di cui ci sarebbe bisogno e di conseguenza il feeling con la macchina è piuttosto basso: ogni volta che provo a spingere è come se perdessi le giuste sensazioni; e questo è un problema che dobbiamo risolvere insieme agli ingegneri”.

Charles Leclerc | “È stata una gara non facile ma bella! Sono molto soddisfatto, anche se sappiamo di avere avuto un po’ di fortuna oggi. A volte capita e allora bisogna essere pronti a cogliere ogni opportunità. Sono contento di come abbiamo lavorato in questo weekend e molto orgoglioso del team. Mi è piaciuto anche il modo in cui ho guidato, specie per quel che riguarda la gestione delle gomme, che non era affatto facile. Preparando questa corsa, abbiamo optato per un livello di carico aerodinamico molto aggressivo perciò avevamo velocità in rettilineo anche se di conseguenza faticavamo parecchio in curva. È stato piuttosto difficile fare entrare le gomme nella giusta finestra di temperatura, specie dopo l’uscita della Safety Car, però una volta che le abbiamo portate ad operare correttamente la situazione si è fatta meno difficile. Penso che a livello di set-up abbiamo fatto un buon lavoro e infatti il bilanciamento trovato rendeva la vettura piacevole da guidare. Credo che siamo riusciti ad estrarre il massimo del potenziale dalla vettura oggi. È chiaro, non vogliamo accontentarci di lottare per il quarto posto per troppo tempo ma per il momento questo è il livello della nostra competitività”.


RED BULL

Max Verstappen | “So che tutti si chiedono se sarebbe stato meglio fermarci per mettere le gomme soft, avremmo dovuto, avremmo potuto. Dovresti sempre farti queste domande con il senno di poi, ma non mi pento di nulla e credo che abbiamo preso la decisione giusta. Non puoi proprio prevedere queste cose, non succede molto spesso in F1 ultimamente, alla fine di tutto, la Mercedes meritava di vincere dato che sono stati più veloci di noi, alcune persone stanno dicendo che Lewis è stato fortunato, ma in realtà è stato sfortunato a ottenere la foratura, così come Bottas. Abbiamo portato dei buoni punti a casa ancora una volta: ero a quattro o cinque decimi dalla Mercedes in ogni giro ma un secondo più veloce delle macchine dietro, quindi è stata una gara piuttosto solitaria. La prossima settimana sarà leggermente diversa, con la scelta delle gomme che influenzerà la strategia e anche se siamo realisti riguardo al ritmo della Mercedes rispetto a noi, non smetteremo di spingere come abbiamo fatto oggi”.

Alexander Albon | “L’ottavo posto non è quello che voglio ma è la limitazione dei danni per quanto successo e la penalità all’inizio della gara. Penso che l’incidente con Kevin sia stato del 50/50, ha fatto un errore e ha lasciato uno spazio, così mi ci sono infilato. Quando ho capito che non mi vedeva e ha chiuso la porta ho cercato di togliermi di mezzo, ma ci siamo toccati. C’era una grande differenza di velocità e non poteva essere evitato. Abbiamo fatto il meglio che potevamo e il ritmo della gara era buono. Sono contento di fare un’altra gara a Silverstone il prossimo fine settimana, dato che adoro questa pista e possiamo usare ciò che abbiamo imparato questa settimana e rimetterlo in pratica”.


MCLAREN

Carlos Sainz | “Non ho molte parole a dire il vero – penso che le immagini parlino da sole. È una fine molto frustrante per una gara altrimenti molto valida. Ho avuto una grande partenza guadagnando un paio di posizioni e ho avuto un ritmo solido durante tutta la gara, gestendo le gomme. Tutto stava andando bene, eravamo in P4 e puntavamo a parecchi punti, ma poi la gomma ha ceduto e sono dovuto rientrare ai box all’ultimo giro. Molto deludente, è tutto così frustrante, ma non possiamo farci nulla”.

Lando Norris | “Una gara passabile. Ho fatto un po’ di errori spingendo troppo forte nel primo giro. Ho bloccato le ruote e perso una posizione, ma il resto della gara è stato abbastanza buono. Non penso che abbiamo avuto la macchina più veloce in pista rispetto alle squadre che ci circondavano. Soffrivamo un po’ per il degrado delle gomme, dovendo spingere più di quanto volessi per la maggior parte ma, a parte questo, eravamo in cerca di un buon risultato. Carlos è stato sfortunato con la foratura. Non credo che avremmo potuto fare molto di più”.


RACING POINT

Lance Stroll | “Siamo stati in grado di mantenere in vita la nostra striscia di gare a punti consecutive questa stagione, ma sono deluso di aver concluso soltanto in 9° posizione; dobbiamo capirne le ragioni. Il bilanciamento della macchina era migliore oggi e mi aspettavo sinceramente di essere più competitivo; il posteriore, però, oggi ci ha creato non pochi problemi in gara. Non è stata la nostra giornata, e dovremo focalizzarci sul prossimo weekend ed assicurarci di tornare più forti, con una macchina migliore. Davvero un peccato che Nico non sia riuscito a partire, poiché aveva fatto un ottimo lavoro”.

Nico Hulkenberg| “È un vero peccato non essere nemmeno riusciti a partire in gara; penso al team, che ha fatto di tutto per mandarmi in griglia, sono grato ad ognuno di loro per l’aiuto. Questo weekend è stato come un salto nel buio, ma ho apprezzato l’opportunità di lavorare nuovamente con questo team. Sarebbe stato fantastico poter ottenere un buon risultato in gara, come premio per tutto il nostro duro lavoro”.


RENAULT

Daniel Ricciardo | “Alla fine è stata una gara folle, ed è davvero bello conquistare il quarto posto. Abbiamo avuto una buona partenza, siamo saliti al sesto posto e abbiamo mostrato un ritmo tutto sommato accettabile. Al riavvio della Safety Car ero vicino a Sainz, ma non ne avevo abbastanza e questo ha permesso a Norris di puntarmi. È stato un po’ frustrante. Abbiamo avuto un po’ più di ritmo alla fine e sono stato in grado di prendere Lando e poi Carlos ha avuto un problema. Ho visto Leclerc avvicinarsi e forse con un paio di giri in più avremmo potuto ottenere un podio! Avremo un’altra occasione alla prossima gara. Siamo tra i primi sei e questo è piacevole”.

Esteban Ocon | “Sono molto contento del risultato della squadra di oggi. È stato molto divertente là fuori, molti sorpassi, molte battaglie divertenti e un risultato fantastico per concludere. Oggi è stato davvero fantastico ed è stata una prestazione valida da parte del team. È un premio per tutti a Enstone e a Viry, per il loro duro lavoro tra Budapest e questa gara. Ciò dimostra che dobbiamo qualificarci più avanti per rendere la nostra vita un po’ più facile domenica. Abbiamo un’altra opportunità la prossima settimana, oltretutto”.


ALPHATAURI

Daniil Kvyat | “Penso sia stata una gran gara, nonostante sia finita presto. Ero partito bene, avevo un buon ritmo e ho anche fatto parecchi sorpassi, recuperando sulle vetture davanti a me. Oggi eravamo in cerca di un buon risultato, quando all’improvviso ho perso il retrotreno della macchina alla curva 10. Inizialmente pensavo fosse stato un mio errore, tendo sempre a essere severo con me stesso, ma dopo aver esaminato il video abbiamo notato che era successo qualcosa fuori dal mio controllo. Analizzeremo tutti i dati per capire cosa sia successo esattamente. È deludente, perché avremmo potuto conquistare dei bei punti oggi, ma ci riproverò la prossima settimana”.

Pierre Gasly | “È davvero fantastico per noi tagliare il traguardo in P7! È stata una gara davvero combattuta, probabilmente una delle migliori nella mia carriera. Oggi non ci aspettavamo un risultato simile: sapevamo d’avere il potenziale per conquistare punti ma – visto anche il timing d’uscita della prima safety car, che non ci ha aiutati – sapevamo che sarebbe stata una grande sfida. Penso in quel momento fossimo in P12 e poi mi sono ritrovato a lottare nella mischia. È stata dura, ma anche molto divertente: ho lottato con Vettel, Stroll e Giovinazzi. Ho faticato ad avvicinarmi a Sebastian, ma poi ho avuto un’occasione per passarlo e dovevo provarci. Non capita tutti i giorni di superare una Ferrari all’esterno! È stato fantastico. Mi sento a mio agio con la vettura e con il team sappiamo dove migliorare, quindi speriamo di poter fare un ulteriore passo avanti nelle prossime settimane”.


ALFA ROMEO

Kimi Raikkonen | “Non la gara che ci aspettavamo, sotto ogni aspetto. All’inizio pensavo che avremmo avuto una chance da giocarci, ma dopo i pit stop il nostro passo non era abbastanza buono per stare con gli altri. Dobbiamo capire dove migliorare la nostra performance per la prossima gara. Nei giri finali, quindi, ho avuto un cedimento all’ala anteriore ma, in definitiva, non ha fatto granché differenza. Non sono sicuro di quel che sia successo, indagheremo”.

Antonio Giovinazzi | “È stata una gara abbastanza difficile, ma credo che abbiamo dato tutto quello che potevamo. Sono partito bene, recuperando qualche posizione; ne ho presa un’altra con un pit-stop davvero buono da parte dei ragazzi ma, dopo la seconda safety car, ho faticato in termini di passo. La penalità di cinque secondi, alla fine, mi è costata altre due posizioni. Speravo in un livello di competitività maggiore; dovremo analizzare i dati e migliorare il possibile per fare un passo avanti in vista della gara del prossimo weekend”.


HAAS

Romain Grosjean | “Il risultato è deludente, ho guidato al limite assoluto dall’inizio alla fine della gara. La prima parte è stata divertente. Mi sono ritrovato al quinto posto dietro la safety car e ho pensato ‘oh, proprio come ai bei vecchi tempi‘. Sono stato felice di stare fuori, dobbiamo provare a fare queste cose con la nostra macchina – proprio come abbiamo fatto in Ungheria. Ero un po’ scettico, ma ha funzionato bene e sono riuscito a tenere il passo. Non credo che cambierà qualcosa per la prossima settimana, penso che l’ordine rimarrà lo stesso, ma ovviamente ci sarà un po’ più di degrado in gara – quindi forse sarà una gara a due soste, che preferirei avere, un’unica sosta è noiosa”.

Kevin Magnussen | “Sto bene dopo l’incidente, sono solo molto frustrato. Ho avuto un ottimo inizio di gara – ancora una volta, ho guadagnato un paio di posizioni. Ho detto ai miei ingegneri che la macchina funzionava davvero bene. Sono fuori di me, perché forse oggi avremmo potuto fare qualcosa di buono. Avevamo fatto tutto ciò che potevamo fare. Ci eravamo qualificati al meglio che potevamo, poi ho avuto una buona partenza – ed è stato un buon primo giro con le posizioni guadagnate, eravamo vicini alla Top 10. Sono molto abbattuto”.


WILLIAMS

George Russell | “Questa è stata la prima gara dove siamo stati abbastanza veloci, e il nostro passo gara di domenica ha rispecchiato il nostro sabato, quindi è stato positivo. Ci siamo molto concentrati sulla gara, quindi stiamo andando nella direzione giusta. Dopo la Safety Car, la monoposto era veramente forte. Sono riuscito a sorpassare Raikkonen e ho raggiunto Giovinazzi. Se riuscissimo a mantenere una buona qualifica davanti alle Alfa e alle Haas, non vedo perché non riuscire a stare davanti anche di domenica”.

Nicholas Latifi | “Penso che di tutte le gare, questa sia stata la gara dove la monoposto sia andata meglio e sia stata prevedibile. La monoposto è stata piacevole da guidare. Nel primo giro ho fatto un errore e sono andato fuori, perdendo la posizione, ma al di là di questo, mi sono sentito molto a mio agio, è stata una gara divertente”.


Si ringrazia Gianluca Zippo per la collaborazione.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | GP Gran Bretagna 2020, le dichiarazioni dopo la gara 2
Alessandra Leoni
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP e Superbike sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere.

ALTRI DALL'AUTORE