F1 | GP Giappone, qualifiche: Hamilton pole con record, Vettel partirà in prima fila

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Lewis Hamilton conquista a Suzuka la sua prima Pole Position, la settantunesima della carriera, dominando la sessione ed abbattendo il record della pista giapponese con il tempo di 1:27.319. Per la penalizzazione di Valtteri Bottas per sostituzione del cambio (suo il secondo tempo) Sebastian Vettel partirà in prima fila a fianco dell’inglese. La seconda fila sarà tutta Red Bull con Daniel Ricciardo davanti a Max Verstappen. La penalità che subità anche Kimi Raikkonen manderà le Force India in terza fila con Ocon davanti a Perez. 

CRONACA

Ancora una volta sotto stress i meccanici Ferrari, impegnati a ricostruire la monoposto di Raikkonen danneggiata in FP3. Per il finlandese sostituzione del cambio con 5 posizioni di penalità in griglia. 

In Q1 sono Hamilton e Vettel a far segnare subito i primi tempi, mentre Valtteri Bottas salva la sua Mercedes da uno scontro con le barriere sotto il ponte. A 11 minuti dal termine della sessione Kimi Raikkonen riesce a rientrare in pista. Davanti Hamilton migliora con 1:29.325, Bottas si mette a 7 millesimi con gomma rossa, mentre Vettel con gomma soft, uguale all’inglese ,resta a 27 millesimi. Sorprende però tutti Max Verstappen, che con le supersoft si porta in testa alla classfica. Ricciardo è quinto, Raikkonen riesce a completare un primo giro portandosi in sesta posizione. Hamilton, al termine di sessione, riconquista la testa della classifica con Raikkonen (ha migliorato) Verstappen e Bottas alle sue spalle. Finisce così perché Grosjean va a sbattere violentemente nelle protezioni tra curva 4 e 5. Lo stesso francese è escluso insieme a Gasly, Stroll, Ericsson e Wehrlein.

Si parte in Q2 con Raikkonen e Bottas che escono dai box con gomme soft, probabilmente per sfruttare a loro vantaggio la penalità di 5 posizioni e partire già con la mescola più dura in gara. Hamilton però annienta tutto con il nuovo record della pista in 1:27.819. Vettel si ferma a sei decimi, Verstappen a nove. Raikkonen, con l’altra Ferrari, è sesto dietro le due Red Bull. La battaglia per la Q3 coinvolge soprattutto le Mclaren con Alonso che mette fuori Vandoorne. Il belga resta escluso con Hulkenberg, Magnussen, Palmer e Sainz. Le Force India si confermano al settimo e ottavo posto mentre in Q3 vanno appunto lo spagnolo della Mclaren e Felipe Massa. 

In Q3 il primo giro veloce è di Bottas in 1:27.986, seguito da Lewis Hamilton che stampa un 1:27.345 che abbassa ulteriormente il record della pista. Sebastian Vettel si porta in seconda posizione a 4 decimi e mezzo da Hamilton. Le Red Bull sono lontane: 1.1 per Ricciardo, 1.6 per Verstappen. 

Hamilton migliora ancora e scende a 1.27.319 nel suo ultimo tentativo, ritoccando ulteriormente il record della pista. Bottas migliora portandosi in seconda posizione a tre decimi. Vettel non migliora e resta terzo a quattro decimi. Quarto tempo per Ricciardo davanti a Verstappen e Raikkonen. Ocon è settimo davanti al compagno Perez. Nona posizione per Massa davanti ad Alonso. 

Saranno cinque le penalità da scontare in griglia: Bottas (+5), Raikkonen (+5), Sainz (+20), Palmer (+20), Alonso (+35).

Seguiranno i tempi delle qualifiche e la griglia comprensiva delle penalità.

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE