F1 | GP Giappone, prove libere 3: Hamilton al top, Vettel vicino

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

È di 1:29.599 il miglior tempo della terza sessione di prove libere del Gran Premio del Giappone ad opera di Lewis Hamilton. Il pilota inglese della Mercedes ha fatto segnare la migliore prestazione anche nell’ultima ora prima delle qualifiche, dopo aver comandato le sessioni del venerdì.

Alle spalle di Hamilton questa volta non c’è il compagno di squadra Valtteri Bottas ma la Ferrari di Sebastian Vettel. Il tedesco si è tenuto a 116 millesimi dall’inglese riportando la Rossa in scia alla Mercedes. 

Terzo tempo per la Ferrari di Kimi Raikkonen, più lontana rispetto a quella di Vettel. Il finlandese si trova a 455 millesimi da Hamilton. Segue la Red Bull di Max Verstappen: l’olandese è quarto a 705 millesimi e precede la seconda Mercedes di Valtteri Bottas, quinto a 825 millesimi dal suo compagno di squadra. 

Sesta posizione per Daniel Ricciardo con la seconda Red Bull, a 857 millesimi da Hamilton. Seguono le Force India di Ocon e Perez, ben oltre il secondo di distacco (+1.4 e +1.8). Chiudono la top ten la Renault di Carlos Sainz (+1.914) e la Haas di Kevin Magnussen, a otto millesimi dallo spagnolo.

Sessione condizionata da una leggera pioggia all’inizio e dal gran vento che imperversa su Suzuka. La sessione è stata conclusa anticipatamente da un botto di Nico Hulkenberg nel primo settore, senza conseguenza per il pilota ma con danni alla Renault.

Seguono i tempi di sessione: le qualifiche inizieranno alle 8.00.

F1 | GP Giappone, prove libere 3: Hamilton al top, Vettel vicino 1

 

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Hamilton-Schumacher, il confronto che “non si può fare” ma tutti facciamo

"Non si possono paragonare". Ma, al tempo stesso, si sprecano pagine. Come questa. Innanzitutto - a patto che...

CONDIVIDI

F1 | GP Giappone, prove libere 3: Hamilton al top, Vettel vicino 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE