F1 | GP Giappone, FP3: Bottas il migliore, tempi poco indicativi

F1 | GP Giappone, FP3: Bottas il migliore, tempi poco indicativi

È Valtteri Bottas il più veloce nella terza ed ultima sessione di prove libere del Gran Premio del Giappone. Il pilota finlandese della Mercedes ha girato in 1:29.055 con gomme soft, con soli 14 millesimi di vantaggio sul compagno Lewis Hamilton a parità di mescola. Sia Bottas che Hamilton, però, non hanno migliorato i loro tempi con gomma supersoft, anche perché il pilota #77 è stato autore di un’uscita di pista che ha causato bandiera rossa e gli ha precluso altri tentativi nella seconda parte di sessione. 

Dopo l’incoraggiante FP1, la Ferrari di Sebastian Vettel è dietro di tre decimi in terza posizione e con gomme supersoft, davanti alle Red Bull di Verstappen e Ricciardo (distanti otto e nove decimi). Esteban Ocon è sesto con la Force India davanti a Nico Hulkenberg con la Renault, Fernando Alonso con la Mclaren, Sergio Perez con l’altra Renault e Jolyon Palmer, che chiude la top ten con la seconda Renault. 

Manca dalla parte alta della classifica Kimi Raikkonen, ultimo a 5 secondi dalla vetta. Il finlandese ha causato la seconda bandiera rossa della sessione, andando a sbattere nella curva che immette sotto il ponte, con la Ferrari danneggiata in entrambe le sospensioni sinistre. Chiusura anticipata di sessione per lui.

Seguono i tempi delle FP3.

F1 | GP Giappone, FP3: Bottas il migliore, tempi poco indicativi 1

 

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,684FollowersFollow
F1 | GP Giappone, FP3: Bottas il migliore, tempi poco indicativi 3
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE