F1 | GP Giappone, FP2: Valtteri Bottas in pole position provvisoria

F1
GP Giappone, FP2: Valtteri Bottas in pole position provvisoria

Se le qualifiche non dovessero disputarsi domenica, il finlandese partirebbe davanti a tutti di 11 Ottobre 2019, 08:48

Il programma del Gran Premio del Giappone, già rivoluzionato nella notte italiana in vista della giornata di sabato, ha visto aggiungersi un'ulteriore postilla prima dell'inizio della FP2. Qualora il meteo dovesse dimostrarsi inclemente anche nella mattinata di domenica, tanto da impedire lo svolgimento delle qualifiche, la gara prenderà il via con la classifica dell'ultima sessione disputatasi oggi. La FP2 si è dunque trasformata in una sorta di pre-qualifica, con i piloti costretti a lavorare sia sul giro secco in configurazione qualifica che sul passo di gara.

Valtteri Bottas ha confermato la superiorità dimostrata già nella FP1 registrando quindi la pole position provvisoria in 1:27.785, un decimo esatto più rapido rispetto a Lewis Hamilton. Una Mercedes che tra i curvoni di Suzuka pare tornata sui livelli precedenti la pausa estiva, infliggendo distacchi piuttosto importanti alle due avversarie principali. L'unico piccolo inconveniente affrontato dalla Frecce d'Argento ha riguardato proprio Bottas, intraversatosi in uscita dall'ultima chicane a causa probabilmente di un eccessivo raffreddamento delle gomme posteriori.

Terzo crono per Max Verstappen, che in questo weekend avrà ovviamente l'ulteriore spinta data dal correre in casa del motorista Honda. 281 millesimi di ritardo per l'olandese della Red Bull, che ha comunque preceduto le due Ferrari. Charles Leclerc ha iniziato la sessione in ritardo di qualche minuto, compiendo il suo vero tentativo di qualifica solo negli ultimi minuti; il suo 1:28.141 è tuttavia bastato per precedere in classifica Sebastian Vettel, fermatosi a quasi due decimi e mezzo dal monegasco a causa del traffico incontrato nell'ultimo settore. Sesto tempo per la seconda Red Bull, quella di Alexander Albon, a sei decimi dalla pole provvisoria.

Sessione più tranquilla per McLaren e Carlos Sainz jr, dopo una FP1 abbastanza travagliata. Lo spagnolo ha registrato nuovamente il settimo tempo a un secondo e due decimi da Bottas, precedendo di altri due decimi e mezzo la Racing Point di Sergio Pérez. Nona la Toro Rosso-Honda di Pierre Gasly, davanti a Lando Norris sulla seconda McLaren e alla Sauber-Alfa Romeo di Kimi Räikkönen. A chiudere la sesta fila provvisoria è Daniil Kvyat con l'altra Toro Rosso.

13esima la prima Haas, quella di Romain Grosjean, davanti ad un Lance Stroll più in ritardo rispetto alla FP1. Seguono Antonio Giovinazzi e Kevin Magnussen, poi le due Renault autrici di una sessione piuttosto disastrosa dal punto di vista della prestazione pura: alla luce dei due secondi di distacco presi da Daniel Ricciardo e dei due e mezzo di Nico Hülkenberg, il team francese spera senz'altro nello svolgimento delle qualifiche nella notte italiana di domenica.

Ultima fila, come ormai di consueto, per le Williams. Questa volta però è stato Robert Kubica a segnare il miglior crono tra le vetture di Grove, ad oltre tre secondi da Bottas e in vantaggio di un decimo e mezzo su George Russell, che negli ultimi minuti della sessione ha svolto anche delle prove aerodinamiche.

Dopo la cancellazione della giornata di domani, l'appuntamento con le qualifiche è per le 3:00 italiane di domenica mattina.

Classifica:



Condividi