F1 | GP Giappone 2022, la cronaca delle qualifiche

di Danilo Lunetta @LunettaDanilo
8 Ottobre 2022 - 09:50

Pole position per Verstappen davanti a Leclerc e Sainz

Segue la cronaca delle qualifiche del GP Giappone 2022, diciottesima prova del mondiale di F1. Max Verstappen è in pole position davanti a Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Max Verstappen è il principale indiziato alla conquista della pole dopo che nelle FP3 si è dimostrato il più veloce praticamente in tutti gli stint percorsi, ma le due Ferrari non sono così distanti e anche queste qualifiche potrebbero essere molto combattute.

Q1

Iniziano le qualifiche: dentro Latifi e le due Alpha Tauri, con l’idolo di casa Yuki Tsunoda inneggiato dai tifosi mentre la F1-75 di Leclerc è ancora sui cavalletti – ritardo nelle procedure di preparazione della vettura.

Interessante il crono di Tsunoda in 1.31.631 mentre scendono in pista Norris, le due Mercedes e le due Red Bull, poi tutti gli altri. Norris fa meglio di Yuki in 1.31.431 mentre le due Mercedes, su pneumatici medium, non sono così performanti.

Arrivano le Red Bull: Verstappen fa P1 in 1.30.224, Perez è secondo a 398 millesimi. Si inseriscono tra i due Sainz e Leclerc, entrambi a poco più di un decimo da Max. Bene Ricciardo in P6 a 6 decimi e mezzo dalla testa ma fa anche meglio di lui Alonso che si piazza benissimo in P4 appena davanti a Perez.

Dopo il primo run sono attualmente fuori: Magnussen, Vettel, Hamilton, Latifi e Albon.

Su soft si migliorano bene sia Hamilton che Russell che si portano rispettivamente in P8 e P6, ma entrambi a più di 6 decimi da Max. Ultimi tentativi per tutti e bandiera a scacchi: restano esclusi nel seguente ordine Albon, Gasly, Magnussen, Stroll e Latifi. Da sottolineare che dalla P12 di Tsunoda alle P20 di Latifi c’è un gap di appena 3 decimi.

Q2

Di nuovo in pista per il Q2: le due Ferrari sono le prime ad uscire dai box optando su pneumatici soft usati. Ottimi crono per entrambi i ferraristi con Sainz primo in 1.30.444 e Leclerc dietro di lui a 42 millesimi mentre si lanciano tutti gli altri.

Pneumatici usati anche per i due Red Bull: molto bene Max in P1 in 1.30.346 mentre Perez è in P4 a 3 decimi e mezzo. Ancora molto bene sia le Alpine che Ricciardo: Ocon e Ricciardo si piazzano rispettivamente in P4 e P5, mentre Alonso, nonostante un piccolo errorino, chiude in P7 a pochissimi millesimi dalla P6 di Hamilton, facendo scalare Perez in P8. Russell e Bottas chiudono la top ten dopo il primo run.

Verstappen e le due Ferrari non scendono in pista per il secondo run, mentre tutti gli altri sono dentro per cercare di agguantare il Q3. Perez su soft nuove vola e si porta in P1 in 1.29.925, il primo sotto il 30. Benissimo Alonso in P2 ed Ocon in P4, ma anche Norris in P8 e Vettel in P10, con il tedesco che ritrova il Q3 dopo diverse gare proprio sul suo circuito preferito.

Sono eliminati nell’ordine: Ricciardo, Bottas, Tsunoda, Zhou e Schumacher.

Q3

Semaforo verde e nel giro di warm up ciascun pilota sceglie strategie di riscaldamento degli pneumatici diverse. Il primo big a lanciarsi è Leclerc, poi Perez, Verstappen e Sainz. Gran tempo di Charles in 1.29.557, seguito ad un decimo e mezzo da Sainz, ma arriva Max a prendersi la pole provvisoria in 1.29.304 con un terzo settore eccezionale. Perez è quarto ed è l’ultimo su soft nuove, poi Alonso, Vettel, Russell, Hamilton, Norris e Ocon.

Incomprensione durante il giro di lancio tra Verstappen e Norris, i quali rischiano un grave incidente in uscita dalla 130R: il caso verrà valutato dopo la sessione.

L’ordine dei big per il secondo run è lo stesso del primo con Leclerc davanti a Perez, Sainz e Verstappen. Leclerc chiude a soli 10 millesimi dalla pole, Sainz a 57, Perez si migliora ma resta a 4 decimi dalla testa.

F1 | GP Giappone 2022, la cronaca delle qualifiche

Max Verstappen si prende la pole position in 1.29.304 – quinta pole in stagione per il campione del mondo. Super giro nel primo run per lui il quale gli consente di prendersi la partenza al palo e puntare al risultato grosso nella gara di domani dalla posizione migliore. Chiude secondo un ottimo Charles Leclerc, concreto e veloce tanto da fermarsi a soli 10 millesimi dalla pole su una pista dove la Red Bull appare nettamente favorita in teoria. Terzo un buon Carlos, apparso forse come il più in palla in assoluto, ma non abbastanza veloce per la pole soprattutto nell’ultimo settore. Sergio Perez è in P4 abbastanza distaccato dal compagno di squadra ma comunque soddisfatto del risultato. Quinto è un gran Esteban Ocon, autore di una gran qualifica considerando il ritmo del compagno di squadra su questo circuito. Sesto e settimo troviamo rispettivamente Lewis Hamilton e Fernando Alonso. P8 per George Russell, a confermare che per la Mercedes le difficoltà, quantomeno in qualifica, siano ancora evidenti su circuiti più tradizionali. Chiudono la top ten un grandissimo Sebastian Vettel in P9 e Lando Norris in P10.

Immagine di copertina: Red Bull Content Pool