F1 | GP Giappone 2022, FP3: Verstappen detta legge, Sainz e Leclerc inseguono

di Matteo Pittaccio
8 Ottobre 2022 - 06:37

Verstappen lascia solo le briciole nelle FP3 del GP Giappone di F1. L’olandese è velocissimo sia con le gomme medie sia con le morbide. Sainz e Leclerc per ora si accontentano del secondo e terzo posto. Bene Alonso mentre Mercedes sembra puntare su un setup più da bagnato

Il terzo turno di prove libere del GP del Giappone di F1 termina con il miglior tempo di Max Verstappen, indiscutibilmente il più veloce nella ricerca del giro veloce. Utilizzando un treno di gomme morbide nuove nel finale della sessione l’olandese ha fermato il cronometro sul tempo di 1:30.671, un riferimento che gli ha permesso di rifilare ben tre decimi alle Ferrari di Carlos Sainz Jr. e Charles Leclerc, rispettivamente al secondo e terzo posto con uno scarto di soli quindici millesimi. A fronte di una Ferrari comunque ottima, entrambi i piloti non hanno potuto fare nulla per contrastare Verstappen, capace di imporsi in ogni stint effettuato.

L’intenso traffico creatosi negli ultimi minuti delle prove libere tre ha rallentato tanti protagonisti. Menzioniamo, ad esempio, Sergio Pérez, che si è dovuto accontentare del quinto posto soffrendo un distacco di otto decimi dal compagno di squadra. Chi, invece, ha svolto la simulazione qualifica senza problemi è stato Fernando Alonso, vincitore a Suzuka nel 2006, che si affaccia alla 351esima qualifica in carriera con il quarto posto delle FP3, forte di un tempo più lento di soli tre decimi rispetto alle due Ferrari.

Anche George Russell non ha avuto la possibilità di svolgere la simulazione qualifica a pista libera. L’inglese, sesto al calare della bandiera a scacchi, ha dovuto rallentare due volte, tra l’altro rischiando di tamponare Pierre Gasly nel tornante di curva nove. Ciò nonostante, il campione F2 2018 ha archiviato la sessione con un tempo migliore rispetto a Hamilton, settimo. A proposito di Mercedes segnaliamo che la squadra di Brackley abbia svolto le FP3 con un assetto molto carico a livello aerodinamico, teoricamente la scelta migliore nel caso in cui la gara si svolgesse sotto la pioggia.

Il primo pilota ad oltrepassare il secondo di distacco è Lando Norris, che porta la propria McLaren all’ottavo posto con tre millesimi di scarto su Esteban Ocon. Il 26enne di Évreux oggi ha ufficialmente accolto Pierre Gasly nel ruolo di nuovo compagno di squadra a partire dalla prossima stagione. Proseguendo nel racconto della classifica nata dalle simulazioni qualifica menzioniamo un buon Lance Stroll, abile nel piazzare almeno una Aston Martin in Top10, per di più a solamente quattro decimi di ritardo dalla quarta posizione occupata da Fernando Alonso.

Incollato al canadese c’è Daniel Ricciardo, seguito a brevissima distanza da Alexander Albon e Valtteri Bottas, gli ultimi che hanno contenuto il distacco entro il secondo e mezzo. Dopodiché, lo svantaggio sale con Sebastian Vettel, quattordicesimo, che precede le Haas di Kevin Magnussen e Mick Schumacher, quest’ultima tornato in pista con il telaio nuovo dopo aver danneggiato il precedente nell’incidente occorso durante le prime prove libere. Il figlio d’arte si è messo davanti al pilota di casa Yuki Tsunoda, che vanta solamente otto millesimi di margine su Zhou Guanyu. Più distanti, invece, Nicholas Latifi e Pierre Gasly, che chiudono la classifica dell’ultima prova libera.

A tal proposito, ricordiamo che nella nottata italiana è stata confermata un’importante notizia sul fronte mercato piloti: dopo cinque stagioni corse con Toro Rosso/Alpha Tauri Pierre Gasly prende la via di Enstone per correre con Alpine dal 2023 in poi. Per sostituire il francese la scuderia faentina punta su Nyck de Vries, campione FIA F2 nel 2019, iridato FIA FE con Mercedes nel 2021 e molto attivo nella classe LMP2 del FIA WEC.

F1 2022 | GP GIAPPONE | RISULTATI PROVE LIBERE 3

F1 2022 | GP GIAPPONE | RISULTATI PROVE LIBERE 3

Immagine di copertina: Red Bull Racing – Content Pool