F1 | GP Giappone 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

F1
GP Giappone 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

Soddisfazione per la Renault, con entrambi i piloti a punti di 13 Ottobre 2019, 21:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Force India, Williams, Renault e Toro Rosso al termine del Gran Premio del Giappone.

RACING POINT

11 | SERGIO PEREZ

“Il nostro ritmo in gara era migliore rispetto alle qualifiche. Sono partito bene e il team ha svolto un lavoro fantastico con la strategia. Alla fine della gara sono riuscito a tornare a punti. C'è stata confusione perché la bandiera a scacchi è uscita prima del tempo, quindi quando sono stato eliminato da Gasly la gara era già finita. Con le gomme nuove ero molto più veloce di lui. Ero davanti a lui e ho lasciato abbastanza spazio, quindi non c'era bisogno del contatto. È deludente finire la gara in quel modo - con un'auto danneggiata - ma almeno abbiamo ottenuto alcuni punti per la squadra".

18 | LANCE STROLL

“Abbiamo avuto un buon primo stint correndo saldamente nella top ten, ma il problema principale oggi è stato lottare con le gomme negli ultimi giri. Ho trascorso gran parte della gara proprio dietro a Gasly, il che non andava bene per le mie gomme anteriori, ma è stato proprio negli ultimi dieci giri che ci è mancato il grip per mantenere l'ottavo posto. Abbiamo avuto una buona posizione in pista all'inizio della gara, quindi abbiamo cercato di tenere duro per rimanere nei punti. Oggi non è andata per il verso giusto e analizzeremo le cose per capire dove possiamo migliorare per la prossima volta".

WILLIAMS

63 | GEORGE RUSSELL

"È stata una gara incredibilmente complicata per noi. Abbiamo avuto alcuni problemi di frenata che ci hanno reso tutto piuttosto difficile. È stata sicuramente una delle gare più difficili della stagione. Ho sentimenti contrastanti, ma posso essere soddisfatto".

88 | ROBERT KUBICA

"I ragazzi hanno fatto un altro fantastico lavoro (per preparare la macchina), sono un gruppo davvero eccezionale di persone. Apprezzo molto il loro lavoro, non solo oggi ma in tutta la stagione. Questo non è uno sport facile, specialmente in queste condizioni. La gara è stata difficile come ci aspettavamo e, nel complesso, è stata una domenica piuttosto deludente".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"Sono molto felice per la squadra oggi, con io e Daniel a punti. Abbiamo combattuto fino in fondo, abbiamo spinto molto ed è andato tutto insieme. È stata una ripresa straordinaria rispetto a questa mattina in cui le nostre qualifiche non sono state così buone. Personalmente, sono partito alla grande, ho superato alcune macchine alla prima curva e ho proseguito. Da lì, è stata una lotta. Per tutto il secondo stint eravamo nel traffico e alla fine è stato davvero divertente e ne sono contento oggi".

3 | DANIEL RICCIARDO

“Il team ha meritato questo risultato oggi. Dopo gare senza punti, è bello ottenere un settimo posto. Abbiamo avuto un problema nelle qualifiche con la parte posteriore della macchina che i ragazzi hanno risolto, il che ha spiegato perché fossimo abbastanza lontani. Abbiamo avuto un buon ritmo in gara e stavamo andando abbastanza bene. La gomma Medium ha funzionato a nostro vantaggio e siamo arrivati al gruppo di testa con alcune battaglie divertenti”.

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

“Sono davvero contento per come è andata! La mattinata è iniziata bene: sono entrato in Q3 e mi sono qualificato nono. Visto il poco tempo che ho avuto a disposizione – avendo saltato sia la prima che la terza sessione di prove libere – non ci aspettavamo davvero di farcela. In gara ho trascorso gran parte del tempo tra la settima e l’ottava posizione: è stata una bella lotta con Renault e Racing Point che spingevano tanto. A circa metà gara abbiamo avuto un problema con una sospensione che ha reso tutto più difficile, ma ho dato tutto ciò che potevo per mantenere la posizione. Ho fatto delle belle battaglie, ma volevo davvero arrivare al traguardo per il team, per la Honda e tutti i fan giapponesi che sono venuti qui a supportarci. Sono davvero felice di aver segnato altri punti per la squadra, specialmente qui in Giappone… è davvero speciale! Siamo soddisfatti per come è andata e non vediamo l’ora di affrontare le prossime gare”.

26 | DANIIL KYVAT

“Stamattina è andato tutto bene, almeno fino all’ultimo giro delle mie qualifiche. Non so perché sono stato così lento in quel passaggio, la macchina sembrava un po’ diversa da venerdì, così come lo erano le condizioni, ma quelle erano uguali per tutti. Partire dalla P14 non è stato l’ideale e sapevo che sarebbe stato tutto più complicato. La gara in sé è stata interessante: pur avendo perso un paio di posizioni al via, sono stato in grado di recuperare. Peccato non essere riusciti a segnare punti, perché il ritmo era davvero buono. Lavoreremo per migliorare le nostre performance in qualifica”.



Condividi