F1 | GP Germania 2019: Haas, McLaren, Alfa Romeo

F1
GP Germania 2019: Haas, McLaren, Alfa Romeo

Penalizzate le Alfa Romeo, ritiro per Norris di 29 Luglio 2019, 09:30

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Sauber dopo il Gran Premio di Germania.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"Sono molto contento di questo andare a punti in due. È stata ovviamente una gara un po' folle. Non credo che abbiamo risolto il problema del nostro ritmo di gara. Ad ogni modo, siamo sopravvissuti, ma è stato molto difficile, le condizioni erano molto difficili. Quando vedi una Toro Rosso sul podio, vorresti essere lì anche tu. Con tutta l'esperienza che abbiamo, dovremmo essere in grado di arrivarci. È solo che il passo in gara non era abbastanza buono".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

“È stata una gara molto pazza. È stato divertente ed eccitante fino alla. Ci sono sempre decisioni difficili da prendere con il tempo che cambia, dovendo decidere le gomme e così via. Il modo in cui abbiamo guadagnato questi punti oggi è stato quello di essere bravi con la gomma asciutta in condizioni miste. Sull'asciutto non avevamo alcun ritmo, quindi siamo scivolati indietro. Almeno abbiamo ottenuto entrambe le macchine a punti, non credo che avremmo potuto farlo sull'asciutto".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

“L'inizio è stato complicato a causa della scarsa visibilità ed era ancora molto scivoloso anche con le gomme da bagnato. Tutto stava andando bene, recuperando alcune posizioni qua e là, quando non abbiamo fatto la sosta sotto la prima Safety Car, che col senno di poi potrebbe essere stata una decisione sbagliata. Ho superato la Toro Rosso immediatamente dopo mi sono fermato. Le cose stavano andando bene, ma poi l'auto ha perso potenza. È un peccato perché i punti erano sicuramente possibili in quella che era una gara pazza".

55 | CARLOS SAINZ

"Una domenica piuttosto intensa e una buona giornata per la Formula 1. Da parte mia, sono molto contento di questa quinta posizione. Ovviamente l'occasione per il podio era lì e ora è facile dire che avremmo potuto farcela, ma quando eravamo in P5 sotto la Safety Car, non era facile entrare e mettere le slick quando nessuno lo stava facendo. Abbiamo deciso di non farlo e i ragazzi che erano più indietro avevano più margine per correre questo rischio. In generale, abbiamo preso le decisioni giuste al momento giusto. Gara intelligente e ben gestita in condizioni stressanti, quindi congratulazioni al team".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

99 | ANTONIO GIOVINAZZI



Condividi