F1 | GP Emilia Romagna 2024, la cronaca della gara di Imola

F1 | GP Emilia Romagna 2024, la cronaca della gara di Imola

F1GP Emilia RomagnaGran Premi
Tempo di lettura: 9 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
19 Maggio 2024 - 17:30

Verstappen soffre ma vince su Norris e Leclerc il GP Emilia Romagna 2024

Segue la cronaca del GP Emilia Romagna 2024, settima prova del mondiale di F1 vinta da Max Verstappen davanti a Lando Norris e Charles Leclerc.

===

Sulla griglia di partenza gomme soft per Gasly e Alonso dalla Pitlane. Perez, Zhou e Sargeant con le dure, tutti gli altri con le medie

Giro 1 | Partenza regolare con le prime posizioni mantenute fino alla sesta di Russell, con Hamilton che supera Tsunoda. Leclerc prova al Tamburello su Norris ma desiste.

Giro 2 | Verstappen riesce a mettere un secondo giusto su Norris per lasciarlo fuori dal DRS, mentre le Ferrari hanno l’ala mobile a disposizione sulla McLaren almeno per il momento.

Giro 3 | Leclerc perde il DRS su Norris ma lo lascia a Sainz dietro di lui

Giro 4 | Leclerc, Sainz e Piastri sono molto vicini tra loro mentre Verstappen e Norris sembrano leggermente allungare. Pérez è decimo con le dure.

Giro 5 | Verstappen allunga sopra il secondo e mezzo di vantaggio su Norris, il quale a sua volta si tiene sopra il secondo su Leclerc, lasciandolo preda di Sainz e Piastri.

Giro 6 | L’australiano della McLaren sembra mettere pressione allo spagnolo della Ferrari, con un passo probabilmente migliore. Dietro la McLaren ci sono le due Mercedes di Russell e Hamilton, poi la Haas di Hulkenberg.

Giro 7 | Piastri è ora l’unico tra i primi con il DRS a disposizione su Sainz. Leclerc ha infatti allungato sul compagno di squadra togliendogli l’ala mobile.

Giro 8 | Piasti prova una prima manovra di disturbo su Sainz al Tamburello, ma non ha ancora la velocità per poter tentare un sorpasso.

Giro 9 | Norris sale a 2 secondi di ritardo da Verstappen. Leclerc è a 1.6 dall’inglese, stesso distacco tra il monegasco e il suo compagno di squadra con Piastri ancora minaccioso. Albon rallenta con un problema.

Giro 10 | Verstappen allunga ancora a 2.7 su Norris, il problema di Albon sembra relativo ad una ruota.

Giro 11 | Divario invariato tra i primi due. Albon torna ai box per un cambio gomme.

Giro 12 | Piastri ci prova ancora con Sainz ma non ha lo spunto necessario. Qualche pilota inizia già a fermarsi ai box: Bottas, Ricciardo e Alonso hanno già effettuato una sosta oltre ad Albon. Il vantaggio di Verstappen è salito a 3.3 secondi su Norris.

Giro 13 | Tsunoda è il primo della top ten a fermarsi per passare alle dure.

Giro 14 | Verstappen allunga a quasi 4 secondi su Norris. Si ferma anche Hulkenberg, mentre il replay del pit di Alonso mostra il fuoco sul freno anteriore sinistro. Tsunoda prende la posizione sulla Haas del tedesco.

Giro 15 | Norris inizia a non reggere più il passo dell’olandese e perde altri decimi arrivando a quasi 5 secondi di ritardo. Leclerc si riavvicina alla McLaren, mentre Piastri è sempre a 5/6 decimi da Sainz.

Giro 16 | Verstappen comanda su Norris, Leclerc, Sainz, Piastri, Russell, Hamilton, Pérez, Stroll e Ocon nelle prime dieci posizioni.

Giro 17 | L’olandese sale sopra i 5 secondi su Norris.

Giro 18 | Errore di Pérez che va lungo alla Rivazza perdendo quasi cinque secondi alla fine del 17° giro.

Giro 19 | Verstappen allunga a 5.6 su Norris, con Leclerc che si riallontana a due secondi dalla McLaren.

Giro 20 | Al momento i piloti che si sono fermati per cambiare gomme sono 7. Norris arriva a sei secondi di ritardo.

Giro 21 | Piastri continua a restare a a mezzo secondo da Sainz ma nona riesce a trovare lo spunto per provare un sorpasso sicuro.

Giro 22 | Norris sale a 6.4 di ritardo. Russell si ferma per la sua sosta e torna in pista in decima posizione, alle spalle di Ocon.

Giro 23 | Norris è il primo a fermarsi nelle prime posizioni, mentre Albon riceve una penalità di 10 posizioni per unsafe release. L’inglese torna in pista alle spalle di Pérez ed è una brutta notizia perché il messicano non si deve ancora fermare.

Giro 24 | Dentro anche Piastri, mentre Norris si libera subito di Pérez. Verstappen rimedia una bandiera bianco/nera per track limits, con Leclerc che adesso si trova secondo a quasi 8 secondi dalla Red Bull.

Giro 25 | Pit anche per Verstappen. L’olandese torna in pista in quarta posizione dietro Leclerc, Sainz e Hamilton che si devono ancora fermare. Norris gli ha recuperato un paio di secondi nella girandola dei pit.

Giro 26 | Leclerc ai box. Il monegasco torna in pista alle spalle di Verstappen, Norris e Pérez che si deve ancora fermare. Hamilton perde 4 secondi nel T2 per un errore

Giro 27 | Sainz resta in pista davanti a Hamilton, Verstappen, Norris e Leclerc che si è subito liberato di Pérez all’inizio del 27° giro.

Giro 28 | Arriva il pit per Sainz e Hamilton, che riconsegnano la prima posizione a Verstappen. Lo spagnolo torna in pista alle spalle di Pérez.

Giro 29 | Con il giro di pit effettuato, Verstappen ora comanda con 6 secondi su Norris, 10 su Leclerc seguito da Piastri, Pérez che si deve ancora fermare, Sainz, Russell, Stroll che si deve fermare, Hamilton e Magnussen.

Giro 30 | Sainz al momento è il pilota più penalizzato dai pit. Lo spagnolo ha perso la posizione da Piastri e recupera quella su Pérez tornando in quinta.

Giro 31 | Oscar Piastri, dopo aver seguito la Ferrari di Sainz per tutto il primo stint, ora si trova nella stessa situazione ma con quella di Leclerc dopo aver guadagnato la posizione sullo spagnolo nel pit stop.

Giro 32 | L’australiano ha ora la stessa identica difficoltà con il monegasco. Ha il DRS a disposizione ma non riesce ad avvicinarsi a sufficienza per provare un sorpasso.

Giro 33 | Verstappen gestisce il vantaggio su Norris. L’olandese gira con 6.5 secondi di vantaggio sulla McLaren, mentre Leclerc di sta riavvicinando all’inglese.

Giro 34 | Norris chiede via radio perché è più lento di chi gli sta attorno e la risposta è nella gestione delle gomme: “gli altri le stanno usando di più”.

Giro 35 | Pérez continua a girare in settima posizione oltre un secondo più lento degli altri, in attesa di capire quando fermarsi per la sua sosta.

Giro 36 | Norris recupera qualche decimo su Verstappen, mentre Hamilton tenta un primo sorpasso su Pérez al Tamburello che non va a buon fine.

Giro 37 | Il secondo tentativo del sette volte iridato va a buon fine, sempre nello stesso punto. Verstappen intanto mantiene 6.5 di vantaggio su Norris e quasi nove su Leclerc.

Giro 38 | Piastri, dopo un paio di avvicinamenti sulla Ferrari del monegasco, perde qualche decimo e arriva quasi a 2 secondi di ritardo. Pérez si ferma per la sua prima ed unica sosta per passare alle medie. Pit anche per Stroll e Magnussen.

Giro 39 | Le due VISA Cash App RB sono ancora in top ten. Tsunoda è ottavo, Ricciardo decimo prima che Pérez recuperi l’ultimo punto a disposizione passando l’australiano.

Giro 40 | Charles Leclerc è a due secondi da Norris, mentre Piastri è a 2.5 dalla Ferrari del monegasco. Verso fine gare potrebbe prospettarsi un riavvicinamento dei tre. Pérez passa anche Hulkenberg e sale in nona posizione.

Giro 41 | Dopo 40 giri Verstappen comanda su Norris, Leclerc, Piastri, Sainz, Russell, Hamilton, Tsunoda, Perez, Hulkenberg.

Giro 42 | Leclerc si avvicina pericolosamente a Norris, mentre Pérez recupera anche la posizione su Tsunoda.

Giro 43 | Leclerc è già sotto DRS con Norris: le due McLaren con le gomme dure sembrano più in difficoltà rispetto alla Ferrari.

Giro 44 | La Ferrari del monegasco è la più veloce in pista, con Verstappen davanti a Norris di sette secondi e mezzo.

Giro 45 | La lotta per la seconda posizione sembra ora quella più importante. Norris cerca di scappare, Leclerc di spingere. Entrambi sono leggermente più veloci di Verstappen che, davanti, sta gestendo il suo vantaggio.

Giro 46 | Verstappen perde qualche decimo su Norris, che sta spingendo per scrollarsi di dosso Leclerc.

Giro 47 | Il monegasco, in effetti, fatica ad avvicinarsi e commette anche un piccolo errore alla Variante Alta, dovendola tagliare.

Giro 48 | Piastri è ormai lontano 5 secondi da Leclerc, con Sainz alla stessa distanza dalla seconda McLaren. Le Mercedes procedono in sesta e settima posizione. Chiudono la top ten per ora Pérez, Tsunoda e Stroll.

Giro 49 | Leclerc paga l’errore alla Variante Alta e sale a 2.5 secondi di ritardo da Norris, il quale recupera ancora qualche decimo su Verstappen portandosi a 5.8 di ritardo.

Giro 50 | Verstappen perde ancora un po’ di terreno ma si trova in pieno doppiaggio di un gruppo di piloti davanti a lui.

Giro 51 | L’olandese lamenta in ogni caso problemi di gomme, al di là dei doppiaggi.

Giro 52 | Norris sta dando tutto. Dal difendersi su Leclerc ora l’inglese sta provando un incredibile recupero sull’olandese.

Giro 53 | Norris scende a 4.5 di ritardo da Verstappen. Leclerc sembra aver mollato il colpo sull’inglese. Russell rientra ai box per un cambio extra: l’inglese perde la posizione su Hamilton e rientra davanti a Pérez.

Giro 54 | La gara inizia a diventare interessante. Il ritmo di Norris è fantastico e l’inglese sta andando a riprendere Verstappen a colpi di decimi recuperati al giro.

Giro 55 | Mentre Albon si ritira, Norris ha ormai Verstappen nel mirino. Nell’ultimo giro è stato un secondo più veloce.

Giro 56 | Il vantaggio è ora sceso a 2.3 secondi, con Leclerc che invece non riesce ad avvicinarsi alla coppia di testa.

Giro 57 | Il ritmo della McLaren è migliore della Red Bull anche ad occhio. Norris si avvicina.

Giro 58 | Un secondo e mezzo. Norris sta dando il massimo e anche di più per riprendere la Red Bull davanti a lui, anche rischiando al Tamburello e alla Villeneuve.

Giro 59 | Verstappen limita i danni in questo giro, cercando in tutti i modi di tenere la McLaren fuori dal DRS.

Giro 60 | Il divario è ancora di 1.5. Norris sta tentando l’ultimo sforzo per portarsi sotto il secondo

Giro 61 | 1.3, Norris si avvicina ancora un pochino ma non ancora abbastanza per arrivare sotto il secondo.

Giro 62 | 1.2, che finale fantastico. Norris non riesce a portarsi sotto il secondo per pochissimo.

Giro 63 | Norris va sotto il secondo senza DRS, ma è troppo tardi. Verstappen vince con sette decimi di vantaggio una gara tiratissima e bellissima negli ultimi 15 giri. Leclerc è sul podio. 4° Piastri, 5° Sainz.

Immagine di copertina: Media Red Bull

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#10 | GP SPAGNA
DATI E PREVIEWINFO SESSIONI E RISULTATI

21/23 giugno | Barcellona
Circuit de Catalunya | 66 Giri

#spanishgp

LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: )
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: )

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live